AVELLINO- Primavera SHOCK: dal possibile 3-3 dei lupi il Palermo vince 8-2…

   
Avellino
   

Avellino- I lupi di mister Tudisco hanno affrontato questa mattina il Palermo nel matc valido per la 12°giornata del Campionato Primavera Tim.

A San Michele di Serino (Av) l’Avellino Primavera subisce una “batosta” in casa ad opera del Palermo e trova l‘undicesima sconfitta in altrettante gare. I rosanero si portano al secondo posto, mentre i lupi restano ultimi con il peggior attacco e la peggior difesa del Girone.

Nei primi 10 minuti le due squadre si studiano e non si registrano azioni pericolose degne di nota, ma tra il 12′ e 14′ il Palermo di mister Scurto segna due reti con Antonino Gallo e José Maria Silva Marquez su rigore. L’Avellino tenta una timida reazione, ma i tiri dalla distanza di Chianese e del n. 11 Solazzo non spaventano il portiere rosanero Guddo. I siciliani si affacciano nuovamente in avanti e realizzano anche il tris con Ciro Sicuro mandando in tilt un Avellino che aveva comunque avuto un approccio al match abbastanza positivo. Nei minuti finali, a seguito di una bella azione corale degli irpini, la palla arriva a Solazzo che tutto solo in area accorcia le distanze superando Guddo. Il primo tempo termina con il Palermo in vantaggio 3-1.

Nella ripresa pronti-via e al 47′ i biancoverdi vanno addirittura sul 2-3 grazie ad un penalty realizzato da Chianese. Passano pochi minuti e Girasole di testa manda alto il possibile 3-3. Dal 60′ in casa irpina si spegne la luce ed è solo Palermo. Contropiede dei rosanero al 66′, palla per Lucera che entra in area e supera il portiere Pozzi. Al 72′ tocca a Mendola realizzare il 5-2 che si ripete poco dopo su un tiro a volo in area irpina da precedente battuta da calcio d’angolo. Al 77′ c’e’ gioia anche per la doppietta di giornata di Silva Marques che gonfia la rete per la settima volta, infine al minuto 83 si chiude la contesa con l’8-2 siglato da Retucci.

Nei minuti finali non succcede più nulla da segnalare, il Palermo porta a casa tre punti che consentono ai ragazzi di mister Scurto di volare al 2°posto. Per l’Avellino di mister Tudisco è “notte fonda”. Gli irpini, dopo l’iniziale 3-0 del Palermo, sempre nel primo tempo hanno avuto una grande reazione d’orgoglio fino ad arrivare al possibile 3-3 ad inizio ripresa, ma l’ultima mezz’ora è stata da “incubo” e i lupi, invece di aggredire l’avversario, si sono rintanati subendo le manovre offensive dei palermitani.

Prossimo turno sabato 16 dicembre: Foggia-Avellino e Palermo-Cagliari

Piero Vetrone

La pagina Facebook per seguire tutte le news del calcio in campania

   
       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *