Pubblicato il: 16 Maggio 2015 alle 11:35 am

Da dove arriva il patrimonio di De Laurentiis?

In un altro articolo avevamo ricordato che il patrimonio attuale di Aurelio De Laurentiis ammonti ad una cifra prossima ai 200 milioni di euro. Ricordavamo anche come il profitto attuale provenga soprattutto dal calcio. Non si può negare che sebbene non sia più la prima fonte di profitto il cinema nell’attività imprenditoriale della famiglia De Laurentiis occupi uno spazio molto importante.

Proviamo a ripercorrere dunque la storia della Filmauro fondata nel 1975 da Luigi e Aurelio De Laurentiis.
Nel 1975 Dino De Laurentiis (morto a Beverly Hills nel 2010) si trasferì negli Stati Uniti, il fratello maggiore Luigi, invece, rimase in Italia e affiancò nella produzione il figlio Aurelio, di soli 27 anni. Dalla sua nascita (40 anni fa) la Filmauro ha prodotto oltre 400 film.
La serie di maggior successo sono state quelle di “Amici miei” in quatto atti (1975 e 1982 diretti da Mario Monicelli, 1985 diretto da Nanni Loy e 2011 diretto da Neri Parenti) e le commedie di Natale (i famosi cinepanettoni, iniziati nel 1983 con il celebre Vacanze di Natale diretto da Carlo Vanzina).

La Filmauro ha, però, prodotto anche capolavori della storia del cinema quali Un borghese piccolo piccolo di Mario Monicelli e Maccheroni di Ettore Scola.

Tra i tanti riconoscimenti ricevuti vanno ricordati i 15 David di Donatello.

La Cinematografia, però, in questi 40 anni di storia italiana è molto cambiata, e dè diventata indubbiamente meno remunerativa di un tempo.
Un uomo come Aurelio De Laurentiis, cha ha sempre saputo trarre profitto dal mondo dello spettacolo, non poteva non comprendere che lo spettacolo più richiesto e più seguito dei nostri tempi è il calcio. La Champions League (allo stadio o in pay per view) ha lentamente preso il posto delle sale cinematografiche.

Amedeo Gargiulo

Leggi anche
A quanto ammonta il patrimonio di Aurelio De Laurentiis?

Loading...

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri