GIOVANI TALENTI- Pietro Esposito: quando il calcio e lo studio vanno di pari passo

   

Esposito- Il giovane centrocampista è un classe 2002 al secondo anno al Benevento e si appresta ad affrontare il campionato Under 16 A e B.

Il mondo del calcio è spesso associato a grandi campioni dotati di un fisico “scolpito” in cui l’apparire perfetto significa riuscirsi a garantire anche contratti importanti di sponsorizzazione. Ma quando parliamo di cultura il numero di calciatori che siano stati in grado di completare gli studi, almeno quelli dell’obbligo, con le proprie forze è davvero esiguo. Non a caso talvolta ascoltiamo interviste che fanno il giro del mondo davvero “imbarazzanti“, anche se a tenere alta la categoria sono i laureati doc come Fabio Pecchia, Giorgio Chiellini Guglielmo Stendardo.

La storia che vogliamo raccontarvi oggi è quella di Pietro Esposito, calciatore classe 2002 cresciuto nella scuola calcio Milan Real Lions di Lioni con cui nella stagione 2014/15 vincerà ben tre titoli. Infatti la formazione irpina si aggiudicherà sia il Torneo Riviera dei Credri a Scalea, in cui Esposito sarà anche il capocannoniere pur giocando a centrocampo, il Torneo città delle Luci a Salerno e infine il Torneo di Agropoli.

L’anno successivo il giovane talento campano si è diviso tra le due categorie di campionato regionale, giocando sia nella formazione dei coetanei che con i ragazzi classe 2000, mantenendo le sue prestazioni di altissimo livello.

 

 

 

 

 

 

 

Non è un caso se la scorsa stagione Esposito viene acquistato dal Benevento e inserito nella formazione Under 15 di mister Alessandro Formisano, che sfrutterà al meglio le caratteristiche del ragazzo. Infatti Esposito viene trasformato in una mezz’ala e addirittura in alcune occasioni giocherà anche da terzino con risultati davvero eccellenti, tanto che l’anno scorso l’allenatore giallorosso non si priverà mai di lui, salvo in due occasioni in cui Esposito aveva avuto dei piccoli problemi fisici. I risultati parlano a favore del ragazzo che in campionato nella nuova posizione sforna ben sette assist e addirittura si regala la gioia di una doppietta nella sfida contro la Ternana.

Quest’anno Esposito è stato confermato nella cantera sannita, venendo promosso nella nuova Under 16 dove ha ritrovato il suo allenatore Formisano pronto a guidarlo nuovamente e a farlo crescere ulteriormente.

In questi anni il ragazzo però, cresciuto in una famiglia in grado di insegnare i veri valori della vita in cui il calcio resta una passione seppur importante e da coltivare, ha fatto la scelta impegnativa di frequentare il liceo scientifico “Galilei-Vetrone” di Benevento.  E la decisione ancora una volta si è rivelata vincente con una media scolastica dell’otto a dimostrazione di quanto sia vera l’espressione “nulla è impossibile“, riuscendo a conciliare al meglio istruzione e talento calcistico.

E ci auguriamo che un giorno Esposito riesca ad entrare da calciatore vero nel club più esclusivo al mondo, quello dei campioni laureati…

Piero Vetrone

La pagina ufficiale Facebook di ForzAzzurri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *