Il Portici, 110 anni di Storia e Photogallery Portici-Virtus Volla

 
 

Dal 1839 (inaugurazione della linea ferroviaria Napoli Portici) al 1906 (fondazione della Società Sportiva Portici), al 1946-1949 (tre anni di Serie C), al 1992-1993 (ultima vittoria nel Campionato di Eccellenza), al 2013-2014 (trasformazione della denominazione societaria in Società ASD Portici 1906)

Cominciamo questo nostro excursus nella storia della bella Portici cominciando dal quadro del pittore vedutista napoletano Salvatore Fergola, che immortalò sulla tela l’inaugurazione della ferrovia Napoli-Portici. Fergola realizzò il dipinto nel 1840, l’anno dopo l’inaugurazione, che avvenne il 3 ottobre in quello che allora era il territorio del Regno delle Due Sicilie (1816-1861). Oggi, questo meraviglioso dipinto è visitabile presso il Museo Nazionale di San Martino.

Nel 1906, 45 anni dopo la nascita del Regno di Italia, quando il Sovrano era Vittorio Emanuele III, nacque la Società Sportiva Portici. La sezione calcistica sarebbe nata solo più tardi. La sua prima partecipazione ad un Campionato Ufficiale fu quella del 1921-1922, quando disputò il Campionato di Promozione della Campania.

FIGC-1707Approfittiamo adesso di questo spazio per chiarire quanti sono i livelli dei Campionati Italiani. La FIGC (attualmente al XV posto nel ranking FIFA) è divisa in 3 leghe professionistiche (Lega Serie A, Lega Serie B Lega Pro), che rappresentano i primi tre livelli nazionali, ed una Lega Nazionale Dilettanti, che si occupa della Serie D (IV livello), dell’Eccellenza (V livello), della Promozione (VI livello), e della Prima Seconda Categoria (a carattere regionale) e Terza Categoria (a carattere provinciale), che rappresentano il VII, l’VIII e il IX e ultimo livello riconosciuto dalla FIGC.

A questi vanno aggiunti anche il Campionato Primavera (a cui partecipano le squadre giovanili di Serie A e B e con una età compresa tra i 15 e i 19 anni) ed il Campionato Berretti (a cui partecipano le squadre giovanili della Lega Pro e con una età compresa tra i 15 e i 20 anni)

Ovviamente, i livelli si sono trasformati e modificati nel tempo. Il Portici, come da titolo, ha partecipato a competizioni che vanno dalla III categoria (le tre competizioni nella Serie C tra il 1946 ed il 1949) alla VI categoria (corrispondente all’attuale Prima Categoria Campania, disputata l’ultima volta nel 2012-2013 con la denominazione di Vis Portici 1906).

san ciro porticiAttualmente, disputa con la denominazione di Associazione Sportiva Dilettantistica Portici 1906 (acquisita nel 2013-2014) il Campionato di Eccellenza Campania, nel girone A. Occupa un dignitosissimo secondo posto, a 8 punti dall’Herculaneum. Il 10 gennaio 2016, il Campionato è ripreso con la difficile gara interna allo Stadio San Ciro contro la Virtus Volla, squadra con la quale esiste una accesa rivalità sportiva. Il risultato finale è stato di 1 – 1. Al bel gol di testa di Basso al 40′ ha risposto per la Virtus Volla Gioielli su calcio di rigore all’80’.

In particolare, della storia calcistica del Portici, vogliamo occuparci della indimenticabile stagione 1992-1993, quando vincendo il Campionato di Eccellenza, fu promossa nel Campionato Nazionale Dilettanti, come si chiamava allora la Serie D (e che corrispondeva al V livello nazionale, in quanto la Serie C era divisa in una Serie C1 e Serie C2).

Quell’anno il Campionato di Eccellenza era diviso in due gironi. Le vincitrici furono il Portici per il girone A e la Nocerina (dopo la spareggio con il Grotta di Grottaminarda, in provincia di Avellino) per il girone B. A dire il vero, anche il Campionato del Portici non fu una passeggiata. Infatti, ottenne la promozione con 1 solo punto di vantaggio (41 contro 40) sulla Frattese di Frattamaggiore (NA).

Come al solito, concludiamo con un augurio. Speriamo di rivedere presto il Portici nel Campionato di Serie D e che, poi, possa tornare anche in Serie C, dalla quale manca da 67 anni!

Per finire, aggiungiamo alcuni scatti del match Portici-Virtus Volla realizzati per i nostri lettori dalla redazione di ForzAzzurri.Net presente all’incontro:

Amedeo Gargiulo

Foto: Bruno Fontanarosa

Seguici anche su Twitter

Amedeo Gargiulo

About Amedeo Gargiulo

Laureato in Lettere Moderne alla Federico II di Napoli nel 1997. Seconda Laurea in Storia all'Alma Mater di Bologna nel 2012. È insegnante di Materie letterarie negli Istituti di Istruzione secondaria di II grado alla Sez. Ospedaliera Gozzadini-S. Orsola di Bologna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *