Inchiesta ‘Ndrangheta-Juve, legale bianconero al segretario dell’Antimafia: “Sei napoletano, non puoi darci lezioni”

 
 

Huffington post rivela alcuni retroscena del turbolento confronto tra l’avvocato della Juventus e il presidente dell’Antimafia

“Il racconto di Chiappero non convince non solo la Bindi, che tuona dalla presidenza affermando che “la Ndrangheta c’è ed è preoccupante che lo si neghi, e la sua forza sta proprio nella sottovalutazione”, ma anche il segretario Marco Di Lello, che avvia un cripto-interrogatorio chiedendo conto di alcune circostanze dubbie, come ad esempio la presenza dell’allenatore pro tempore della Juventus Antonio Conte a una cena di tifosi organizzata dal legale della famiglia Dominello, oppure un provino effettuato dal figlio di un boss della cosca Bellocco-Pesce, avvenuto dopo l’interessamento del Ds Giuseppe Marotta.

E’ a questo punto che l’audizione viene secretata e che, a quanto risulta all’Huffington, la tensione arriva al culmine con uno scambio rovente tra Chiappero e Di Lello, accusato dall’avvocato di star celebrando un “processo alla Juventus” in virtù della sua fede calcistica napoletana, e aggiungendo che proprio in qualità di tifoso partenopeo dovrebbe astenersi dal fare lezioni di morale alla Juventus, visti i trascorsi giudiziari della sua squadra, coinvolta anch’essa in vicende che vedevano alcuni figli di esponenti della criminalità organizzata addirittura a bordo campo allo stadio San Paolo. Accusa che Di Lello respinge altrettanto energicamente, informando di avere ascoltato come commissione anche il procuratore capo di Napoli Napoli per vicende simili. Quello che è certo, è che in Antimafia verrà ascoltato il gotha del calcio italiano, a partire dal presidente della Figc Carlo Tavecchio, seguito dagli omologhi di Lega A, B, e Lega Pro. Quanto ad Andrea Agnelli, la cui presenza era stata chiesta a gran forza sempre da Di Lello, Chiappero ha riferito la piena disponibilità ad essere ascoltato, cosa che dovrebbe avvenire però nel contesto di un’indagine conoscitiva in cui sfileranno anche i dirigenti di altre società coinvolte in vicende simili. Per il momento, c’è da concludere l’audizione di Chiappero, interrotta a causa del concomitante dibattito in aula sulla sfiducia al ministro dello Sport Luca Lotti”.

Interagisci con la Redazione di ForzAzzurri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *