Psg: aperta un’inchiesta su Nasser al-Khelaïfi per corruzione

  
   

Aperta un’inchiesta sul presidente del Paris Saint Germain Nasser al-Khelaïfi

La giustizia svizzera ha annunciato di aver aperto un’inchiesta che coinvolge l’ex segretario generale della FIfa Jérôme Valcke e il presidente del Paris Saint Germain e CEO di BeIN Media Group, Nasser al-Khelaïfi. Sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti c’è l’assegnazione dei diritti tv per i mondiali di calcio. «La procura ha avviato un procedimento nei confronti di Jérôme Valcke e di Nasser Al-Khelaifi per corruzione di privati (articolo 4a), per truffa (art. 146 CP), amministrazione infedele (art. 158) e falso documentale (art. 251 CP). A Jérôme Valcke è contestato di avere accettato vantaggi indebiti da un uomo d’affari nel settore dei diritti sportivi in relazione all’assegnazione dei diritti tv per alcuni paesi delle edizioni della Coppa del Mondo FIFA 2018, 2022, 2026 e 2030 e da Nasser Al-Khelaifi in relazione all’assegnazione dei diritti tv per alcuni paesi delle edizioni della Coppa del Mondo FIFA 2026 e 2030» si legge nella nota della giustizia svizzera.

PERQUISIZIONE – Oggi gli inquirenti hanno interrogato Jérôme Valcke in Svizzera, in qualità d’imputato, nell’ambito del procedimento che era stato avviato a marzo. In collaborazione con le autorità di Francia, Grecia, Italia e Spagna, sono state eseguite anche alcune perquisizioni.

Scarica gratuitamente l'App di ForzAzzurri.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *