Basket, Champions League 2019-2020, 2a giornata: a Sassari non basta un gran terzo quarto, il Turk Telekom vince 64-56

 
 
   

Prima sconfitta nel cammino continentale della Dinamo Sassari, che in Basketball Champions League perde nel match di seconda giornata contro il Turk Telekom Ankara con il punteggio di 64-56. In una partita strana, contrassegnata dal 10/44 al tiro nei primi venti minuti dei sardi (che però non è il dato decisivo, alla prova dei fatti), la squadra di casa riesce a imporsi definitivamente solo nel finale. 14 i punti di RJ Hunter, 12 (con 10 rimbalzi) per Kyle Wiltjer, altrettanti per TJ Campbell e 10 per Moustapha Fall sul fronte turco; per gli uomini di Gianmarco Pozzecco, invece, 18 di Dwayne Evans e 13 di Dyshawn Pierre.

Nei primi quattro minuti le due squadre faticano tantissimo a segnare (nella fattispecie, ci sono due canestri di Pierre sul fronte Dinamo, uno di Hunter e un altro da tre di Campbell su quello turco), ma quando il gioco si fa duro chi comincia a giocare è solo la formazione di casa. In particolare, la spina nel fianco è proprio Hunter, che guida al primo allungo il Turk Telecom: 15-9. Dopo il time out di Pozzecco Sassari reagisce, con la schiacciata del -2 di Evans, ma Fall punisce ripetutamente la difesa ospite e porta i padroni di casa sul 21-13 di fine quarto d’apertura.

I problemi della Dinamo continuano nel secondo quarto, dove le percentuali continuano a rimanere basse e, nel frattempo, Ankara vola sul +12 con Wiltjer, Guven, Edge e il solito Hunter. Sassari fa veramente tanta fatica anche quando il Turk Telekom non segna: accade così che per un paio di minuti di canestri non ce ne siano, poi la tripla di Turen è ancora più sanguinosa: 36-21 casalingo. Evans in qualche modo rosicchia qualche punto, ma all’intervallo il punteggio è di 38-26 per la formazione della capitale turca.

Al ritorno in campo accade l’inatteso: il Turk Telekom smette di segnare per ben sette minuti, il tempo che basta alla Dinamo per riuscire a firmare il parziale di 0-16 che le consegna il vantaggio. Due triple di Pierre, cinque punti di Evans, altra tripla di Pierre, due punti di Bilan e il 38-42 è servito. Wiltjer ferma l’emorragia, e da quel momento si ritorna a una partita punto a punto, che vede la formazione di Ankara guidare per 47-44 quando si entra negli ultimi dieci minuti.

Loading…
Loading…

La coppia Pierre-Evans, con McLean di supporto, cerca ancora di ridare slancio agli ospiti, che tornano avanti per 49-51. Fall e Campbell ridanno aria al Turk Telekom, che poi allunga ancora con la tripla di Baygul e col ritorno in scena di Hunter: parziale di 9-0, 58-51. La Dinamo non riesce più a trovare la via del canestro, ci riesce a meno di 3′ dal termine Fall per il 60-51, McLean e Spissu firmano il -4 a 1’33” dalla fine, ma è l’ultimo sussulto: Campbell e due liberi di Wiltjer chiudono il match portando al successo i padroni di casa.

TURK TELEKOM ANKARA-DINAMO SASSARI 64-56 (21-13, 38-26, 47-44)

ANKARA – Johnson 2, Hunter 14, Baygul 5, Kaya, Turen 3, Edge 2, Fall 10, Bayrak ne, Guven 4, Wiltjer 12, Besok, Campbell 12. All. Goren

SASSARI – Spissu 3, McLean 9, Bilan 4, Bucarelli ne, Devecchi ne, Sorokas, Evans 18, Magro ne, Evans 13, Gentile 4, Vitali 3, Jerrells 2. All. Pozzecco

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: championsleague.basketball