Basket, EuroCup 2019-2020: Venezia a caccia della qualificazione matematica, la Virtus Bologna deve difendere il primato, impegno cruciale per Trento

 
 
   

Sono tre le italiane che scenderanno in campo domani per l’ottava giornata di EuroCup 2019-2020. L’Umana Reyer Venezia è di scena in Turchia a caccia della vittoria che varrebbe l’accesso alle Top 16, la Virtus Bologna già qualificata gioca in Andorra per difendere il primo posto, mentre la Dolomiti Energia Trento fa visita all’Oldenburg in uno scontro importantissimo in ottica qualificazione. Andiamo dunque a presentare più nel dettaglio i tre match in questione.

TOFAS BURSA-UMANA REYER VENEZIA (Mercoledì 20 novembre, ore 18.00)
Appuntamento con la storia per l’Umana Reyer Venezia, che vola a Bursa con la volontà di conquistare una vittoria che le consentirebbe di accedere per la prima volta alle Top 16 di EuroCup. La squadra allenata da Walter Raffaele aveva cominciato il proprio cammino europeo nel peggiore dei modi, con due sconfitte nelle prime due gare; poi, però, proprio la gara d’andata contro il Tofas (76-62 al “Taliercio”) ha inaugurato una striscia di cinque successi consecutivi che hanno spinto Venezia fino alla cima della classifica (in compagnia del Partizan Belgrado). La formazione turca, dal canto suo, si trova al terzo posto del girone B con un record di 4-3, ottenuto finora soprattutto grazie al rendimento tra le mura amiche (3 vittorie in 3 partite); anche il Tofas nutre qualche speranza di qualificazione già nella giornata di domani, ma, a differenza del team veneto, oltre a vincere deve anche sperare in una combinazione di risultati favorevoli dagli altri campi. Il team di Bursa è una squadra che si affida molto sulla forza del collettivo e, difatti, sono ben cinque i giocatori che viaggiano con una media realizzativa superiore alla doppia cifra: il centro Devin Williams, il capitano Sammy Mejia, le guardie tiratrici Matt Lojeski e Tarik Phillip, e DJ White in posizione di ala grande.

MORABANC ANDORRA-SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA (Mercoledì 20 novembre, ore 20.00)
Ultimo impegno per la Virtus Bologna prima di una salutare pausa di 11 giorni che permetterà a Teodosic e compagni di ricaricare le batterie in vista delle prossime sfide. La partita di stasera assume importanza soltanto in ottica primo posto per le V nere, che hanno già centrato l’obiettivo qualificazione nello scorso turno di EuroCup. La Virtus (6-1) è al momento in testa alla classifica del girone A, ma è tallonata dal Promitheas Patras (5-2), peraltro unica formazione in grado di sconfiggere il team bolognese in quest’inizio di stagione. Andorra (4-3) viene da due vittorie consecutive ed è ben posizionata nella corsa verso le Top 16, che raggiungerebbe matematicamente con un successo nella partita di domani sera. Si prevede un match ad alto punteggio, dal momento che si affrontano le due squadre più prolifiche di queste prime sette giornate di EuroCup, entrambe con una media superiore a 85 punti a partita. Il top scorer per la formazione di Ibon Navarro è il playmaker Clevin Hannah (12.3 punti di media), grande specialista nel tiro da tre punti (61.5%). Nella gara d’andata giocata al “PalaDozza”, la Virtus Bologna vinse agevolmente con il punteggio di 87-72.

EWE BASKETS OLDENBURG-DOLOMITI ENERGIA TRENTO (Mercoledì 20 novembre, ore 20.00)
Partita di importanza capitale quella in programma domani sera alla “Gross EWE Arena”, dove Trento fa visita all’Oldenburg in un match che ha tutto il sapore di uno scontro diretto per la qualificazione alle Top 16. La classifica del girone D, infatti, ad eccezione di Malaga già qualificata con largo anticipo, presenta grande bagarre per la corsa agli altri tre posti disponibili: Galatasaray e Oldenburg sono al momento in vantaggio con il record di 4-3, ma Trento e Gydnia inseguono a stretto giro di posta con il bilancio di 3 vittorie e 4 sconfitte. È chiaro, quindi, come la partita di domani possa determinare fortemente il destino europeo dell’Aquila: una vittoria permetterebbe ai trentini di agganciare i tedeschi, mentre una sconfitta potrebbe compromettere in modo definitivo il discorso qualificazione. Nella gara d’andata, la formazione di Nicola Brienza riuscì ad imporsi con il punteggio di 91-81. Ripetersi non sarà facile, perché da quella sconfitta l’Oldenburg non si è più fermato, inanellando una serie di quattro vittorie consecutive, frutto di migliori percentuali realizzative e di un intenso lavoro difensivo. I giocatori più rappresentativi del team gialloblu sono il centro Rasid Mahalbasic e il trentasettenne Rickey Paulding, ormai una leggenda del club dopo 12 anni di militanza; da tenere particolarmente d’occhio Tyler Larson, messo sotto contratto a fine ottobre e già decisivo nelle prime due sfide di EuroCup. Ricordiamo che Trento dovrà ancora fare a meno di Aaron Craft, secondo miglior assistman della competizione, fermato da un infortunio al ginocchio.

Loading…
Loading…

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo