Basket, EuroCup 2019-2020: Venezia vince e conquista la qualificazione alle Top 16. Sconfitte per Trento e Virtus Bologna

 
 
   

Dopo la sconfitta della Germani Brescia a Lubiana, nella giornata di oggi sono scese in campo le altre tre squadre italiane impegnate nella EuroCup 2019-2020: la Umana Reyer Venezia conquista matematicamente la qualificazione alle Top 16 con il successo a Bursa, Trento perde a Oldenburg una partita molto pesante nell’economia del girone, mentre la Virtus Bologna già qualificata trova la sua seconda sconfitta stagionale ad Andorra.

TOFAS BURSA-UMANA REYER VENEZIA 73-80 (19-22, 19-19, 17-19, 18-20)
L’Umana Reyer Venezia espugna il campo del Tofas Bursa e conquista con due giornate di anticipo la prima storica qualificazione alle Top 16 di EuroCup. In Turchia il punteggio finale è 73-80 per i lagunari, che si mantengono al primo posto in classifica con il record di 6-2, in compagnia del Partizan Belgrado. L’eroe di serata è, senza alcun dubbio, Michael Bramos che mette a referto la bellezza di 28 punti con ottime percentuali al tiro (11/15 dal campo). Partita che ha avuto un filo conduttore per quasi tutta la sua durata: Venezia avanti nel punteggio e un continuo elastico tra i tentativi di fuga dei ragazzi di Walter De Raffaele e i riavvicinamenti della squadra di casa. A partire dalla seconda metà del terzo quarto, però, Venezia ha reso la sua leadership sempre più stabile, non permettendo mai a turchi di tornare a contatto durante l’ultimo periodo di gioco. Il Tofas paga delle pessime percentuali nel tiro dalla lunga distanza (soltanto 4/19), mentre per l’Umana, oltre al sopracitato Bramos, si rivelano molto importanti i contributi di Mitchell Watt e Jeremy Chappell, entrambi a quota 13 punti.
TOP SCORERS:
TOFAS – Williams 16, Yasar 14
VENEZIA – Bramos 28

MORABANC ANDORRA-SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA 93-79 (27-22, 25-22, 14-25, 27-10)
Sconfitta indolore per la qualificata Virtus Bologna che si arrende ad Andorra con il punteggio finale di 93-79. Una partita in cui le motivazioni hanno fatto la differenza: se i padroni di casa volevano fortemente questa vittoria per accedere già oggi alla fase successiva, Sasha Djordjevic ha deciso di risparmiare tanti minuti a diversi suoi titolari in vista dei prossimi impegni. Partenza shock per le V nere, che subiscono un parziale di 14-0; è l’ingresso di uno scatenato Milos Teodosic a dare finalmente ritmo all’attacco bolognese, che riesce a rimanere aggrappata alla partita, chiudendo il primo tempo sotto soltanto di 8 lunghezze. Il terzo periodo è molto positivo per la Virtus, che riesce a completare la rimonta proprio alla fine della frazione con le due triple consecutive di Cournooh e Baldi Rossi ma già in avvio di ultimo quarto Andorra rimette le cose a posto, riportandosi in vantaggio e mantenendolo senza patemi fino alla fine del match. Da sottolineare l’ottima prova nel tiro da tre per la squadra di Ibon Navarro e la sontuosa prova in cabina di regia di Clevin Hannah, autore di ben 13 assist. Per la Virtus spiccano i 19 punti di Teodosic in soli 14 minuti di gioco.
TOP SCORERS:
ANDORRA – Sy 17, Massenat 17, Jelinek 16
VIRTUS – Teodosic 19, Gaines 18

Loading…
Loading…

EWE BASKETS OLDENBURG-DOLOMITI ENERGIA TRENTO 108-88 (22-28, 22-18, 30-23, 34-19)
La Dolomiti Energia Trento viene sconfitta in Germania dall’Oldenburg con il punteggio di 108-88, complicando notevolmente il percorso verso l’accesso alle Top 16. Ora per i trentini il bilancio è di 3 vittorie e 5 sconfitte, mentre i tedeschi colgono il quinto successo consecutivo e conquistano la qualificazione alla fase seguente della competizione. Un match cominciato benissimo per la squadra di Nicola Brienza, che chiude il primo periodo in vantaggio di 6 punti; nel secondo quarto regna l’equilibrio, con vantaggi da una parte e dall’altra, mentre nella terza frazione i tedeschi si stabilizzano come leader dell’incontro, ma l’Aquila resta comunque a stretto contatto. È l’ultimo quarto quello in cui l’Oldenburg prende definitivamente il sopravvento, concedendosi anche il lusso di portare a casa la partita con il largo margine di 20 punti. Assolutamente decisivi i punti dalla panchina: i tedeschi ottengono ben 31 punti da Larsen e 21 da Blakes, mentre per Trento alle spalle del quintetto titolare c’è il vuoto. Ora sarà assolutamente decisiva la prossima trasferta in Polonia: con l’Arka Gydnia sarà un vero e proprio spareggio.
TOP SCORERS:
OLDENBURG – Larsen 31, Blakes 21, Paulding 18
TRENTO – Blackmon 25, Knox 15

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo