Basket femminile, Qualificazioni Europei 2021: sconfitta all’esordio per l’Italia, la Repubblica Ceca si impone per 52-62

 
 
   

Esordio negativo per la Nazionale italiana di basket femminile nelle qualificazioni agli Europei 2021. Al “PalaPirastu” di Cagliari, che ritorna a ospitare un match delle azzurre dopo 8 anni, la Repubblica Ceca si impone con il punteggio di 52-62, ottenendo un successo molto importante nell’economia del Girone D. La formazione di Andrea Capobianco paga soprattutto le basse percentuali al tiro e la maggiore fisicità della squadra ceca, che domina sotto canestro con Julia Reisingerova e Kia Vaughn, autrici rispettivamente di 15 e 11 punti. La top scorer dell’incontro è Cecilia Zandalasini (16 punti ma soltanto 7/18 dal campo).

L’impatto dell’Italia sul match è positivo, sia sotto l’aspetto della determinazione sia dal punto di vista tecnico: le azzurre difendono con aggressività, lavorano bene a rimbalzo e muovono la palla con intelligenza nelle azioni offensive. A mettersi subito in mostra è una delle più attese, Cecilia Zandalasini, che si presenta alla partita con tre conclusioni vincenti nei primi minuti di gioco; l’ala del Fenerbahce è ben supportata da Martina Bestagno, top scorer della prima frazione con 8 punti. La Repubblica Ceca inizialmente fa fatica a carburare, ma poi prende le misure riuscendo ad innescare con maggiore regolarità Kia Vaughn sotto canestro, sicuramente l’arma più temibile a disposizione della squadra di coach Svitek. Nella parte finale del primo periodo c’è tempo anche per l’esordio con l’Italia senior di Sara Madera, prima millenial nella storia della Nazionale maggiore. Dopo 10′ le azzurre sono in vantaggio di un’incollatura: 19-16.

Nel secondo quarto, che procede a punteggio piuttosto basso, l’inerzia del match si sposta dalla parte delle ceche, che riescono a portarsi in vantaggio per la prima volta nell’incontro. L’Italia deve fare i conti anche con il brutto infortunio occorso a Martina Crippa, ma non molla: è ancora un’ispirata Zandalasini a sobbarcarsi il peso dell’attacco azzurro, mettendo a segno ben 6 dei soli 10 punti prodotti in questo periodo di gioco. La Repubblica Ceca, invece, fa valere la maggiore forza fisica, riesce a coinvolgere tante giocatrici e chiude avanti il primo tempo: 29-33 all’intervallo lungo.

La terza frazione, pur con la costante del punteggio basso, è a due volti, con un parziale importante prima da una parte e poi dall’altra. È l’Italia a rientrare meglio in campo: la squadra di Andrea Capobianco riprende a giocare con grande intensità e, guidata dalla sapiente regia di Francesca Dotto, manda in archivio un parziale di 10-0 (39-33). A questo punto, però, le ceche accendono nuovamente la luce e concretizzano un controparziale di 2-11, riportandosi avanti nel punteggio: si va all’ultima pausa sul 41-44.

Loading…
Loading…

Nell’ultimo periodo il commissario tecnico Stefan Svitek punta sul quintetto pesante, mettendo contemporaneamente in campo due pesi massimi come Vaughn e Reisingerova. La strategia paga: l’Italia soffre sotto le plance e fa una fatica tremenda a trovare il canestro (soltanto 2 punti nei primi 6′ di gioco). La Repubblica Ceca può quindi approfittare delle pessime percentuali al tiro delle azzurre e allungare con una certa facilità, portandosi sul +10 a 4′ dalla fine: 43-53. I tentativi finali di riavvicinamento producono un nulla di fatto per le ragazze di Capobianco: il risultato finale dice 52-62 per le ceche.
 

IL TABELLINO DEL MATCH

ITALIA-REPUBBLICA CECA 52-62 (19-16, 10-17, 12-11, 11-18)

ITALIA – Keys 2, Romeo 2, Bestagno 10, Gorini 0, Sottana 4, Zandalasini 16, Dotto 13, Crippa 0, Madera 0, Cinili 3, Andrè 0, Penna 2. CT: Capobianco

REPUBBLICA CECA – Brezinova 7, Vaughn 11, Stepanova 0, Hejdova 8, Zaplatova 0, Bartakova 6, Adamcova ne, Elhotova 9, Vyrovalova 0, Pochobradska 2, Vorackova 4, Reisingerova 15. CT: Svitek

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 Credit: Ciamillo