Basket: la NBA piange Jerry Sloan, 23 anni da allenatore degli Utah Jazz e terzo più vincente della lega

Poche decine di minuti fa è stata annunciata la notizia della morte di Jerry Sloan, uno dei nomi più importanti degli ultimi trent’anni abbondanti di NBA. Aveva 78 anni e, nel 2009, per i suoi grandi meriti di allenatore è stato inserito nella Hall of Fame di Springfield. Era da tempo affetto dal morbo di Parkinson con demenza a corpi di Lewy.

Nato a McLeansboro, nell’Illinois, il 28 marzo 1942, Sloan è stato scelto nel 1965 con la quarta chiamata assoluta dai Baltimore Bullets (odierni Washington Wizards), ma si è trasferito una stagione dopo ai Chicago Bulls, dei quali divenne uno degli uomini più importanti, collezionando 696 presenze e 10.233 punti lungo una carriera fermata da un serio infortunio al ginocchio.

Loading…
Loading…

Rimasto ai Bulls prima come vice e poi come capo allenatore, ha vissuto un brevissimo periodo come coach degli Evansville Thunder, che militava nella CBA, lega che è sopravvissuta dal 1946 fino al 2009, quando fu messa KO dalla grande crisi economica. Dal 1984 al 1988 ha lavorato come vice agli Utah Jazz, per poi diventarne head coach fino al 2011, per un periodo da record di 23 anni, ancora insuperato nella NBA. Con lui la franchigia di Salt Lake City, anche grazie al leggendario asse formato da John Stockton e Karl Malone, l’uno il più grande uomo assist della storia, l’altro semplicemente “The Mailman” e secondo miglior marcatore di sempre in NBA, ha raggiunto due volte le NBA Finals, sbattendo in entrambi i casi contro i Chicago Bulls dell’epoca di Michael Jordan.

Ha lasciato la panchina il 10 febbraio 2011, a causa di serie divergenze con il suo giocatore Deron Williams, anche se mai Sloan ne ha parlato. Il suo bilancio finale in NBA dice 1223 vittorie e 803 perse: più di lui hanno vinto solo Don Nelson, Lenny Wilkens e Gregg Popovich.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Shutterstock