Basket, la Reyer Venezia ospita il Patrasso nella 4a giornata di top-16 di Eurocup

Dopo il successo ottenuto in Grecia settimana scorsa, l’Umana Reyer Venezia vuole archiviare del tutto la pratica Promitheas Patrasso domani, tra le mura amiche del Taliercio.

Un successo, che è sicuramente alla portata del sodalizio del capoluogo veneto, oltretutto, permetterebbe ai lagunari di rimanere in testa al gruppo F delle top-16 di Eurocup e di portarsi a quota tre vittorie e una sconfitta, avvicinandosi decisamente al passaggio del turno.

All’andata Venezia dominò per due quarti e mezzo e sembrava poter vincere l’incontro con una discreta facilità. Tuttavia, il Patrasso ha dimostrato di essere una squadra coriacea e dopo essere stata sotto di quasi 20 punti è riuscita addirittura a trovare la parità a pochi minuti dalla fine. Solo una maggior freddezza nei momenti decisivi ha permesso ai lagunari di espugnare il campo dei greci. Un punto da cui ripartire, ad ogni modo, poiché la Reyer ha dimostrato di essere una squadra di maggiore qualità e con la spinta del pubblico amico sarà padrona del proprio destino.

Guardando i numeri, ad ogni modo, notiamo come le due squadre, fino ad oggi, si siano espresse su livelli molto simili. Il Patrasso attacca un filo meglio, come dimostrano i 94,6 punti segnati su 100 possessi contro i 92,5 della Reyer. I veneziani, però, hanno dalla loro la difesa migliore. Infatti, il sodalizio della laguna subisce 87,8 punti su 100 possessi contro gli 89,3 dei rivali. Ciò detto, ambedue le squadre fanno della difesa il loro punto di forza. Non a caso sia Venezia che il Promitheas sono nella top-6 della competizione per quanto riguarda il defensive rating, mentre entrambe sono fuori dalla top-10 per quanto concerne l’offensive rating.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BASKET

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Pubblicato alle 4:00 pm