Pubblicato il: 16 Novembre 2019 alle 10:53 pm

Basket, Serie A 2019-2020, 9a giornata: Sassari è inarrestabile in casa, batte Reggio Emilia e raggiunge Brindisi al secondo posto

Vittoria larga, netta e incontestabile del Banco di Sardegna Sassari nell’anticipo della nona giornata di Serie A. La squadra di Gianmarco Pozzecco batte la Grissin Bon Reggio Emilia per 100-81 e si porta al secondo posto in classifica, agganciando Brindisi, che non può replicare in quanto questa settimana riposa. Per la formazione di casa sei uomini in doppia cifra: Dwayne Evans (20 punti), Dyshawn Pierre (19), Miro Bilan (17), Michele Vitali (14), Curtis Jerrells e Jamel McLean (13). Per gli uomini di Maurizio Buscaglia, invece, non bastano i 20 di un gagliardo Peppe Poeta, i 15 di Reggie Upshaw, i 13 di Darius Johnson-Odom e gli 11 di Simone Fontecchio.

L’inizio del match indica semplicemente una cosa: è difficile fermare gli attacchi, che funzionano molto bene su entrambi i fronti. La tripla del 6-10 di Candi obbliga Pozzecco al time out, che per un po’ sembra non servire a molto, visto che Fontecchio piazza un paio di triple che tengono Reggio Emilia avanti con un leggero margine. La musica cambia nel finale di primo quarto: sul 19-22 Pierre, McLean (con un numero da circo) ed Evans spingono il Banco sul 26-22, poi Pierre e la penetrazione di Jerrells spingono i padroni di casa sul 30-26 dopo 10 minuti.

Il momento decisivo dell’incontro arriva nel secondo quarto: Evans e McLean iniziano a creare un’atmosfera da show al PalaSerradimigni, con un parziale che, dal 32-28, è di 10-0, impreziosito anche dalla tripla con fallo di Vitali. Bilan inizia a martellare sotto canestro, dove se non segna subisce fallo (con le conseguenti gite in lunetta) e se non subisce fallo è libero di sfogare tutta la propria capacità tecnica. Sassari scappa fino al 51-35, poi Reggio Emilia trova un parziale di 0-7, con un paio di distrazioni dei padroni di casa, e risale sul 51-42 all’intervallo.

La Dinamo riparte con un parziale di 9-0, con Bilan ancora in evidenza ed Evans a supportarlo da par suo: in un lampo si arriva al 65-44, prima che Fontecchio e Poeta tentino di scuotere la formazione di Buscaglia, che in ogni caso viaggia per larghi tratti tra le 15 e le 20 lunghezze di ritardo. Un altro breve momento di impasse dei padroni di casa, coincidente con lo 0-7 di Fontecchio, Pardon e un buon Upshaw, viene risolto alla sua maniera da Jerrells: a 10 minuti dal termine è 77-58.

Loading…
Loading…

Sebbene appaia scontato, l’ultimo quarto è invece un po’ lontano da questo genere di situazione, poiché in qualche modo, e con un grande Poeta che non molla davvero mai, Reggio Emilia si tiene in vita per lungo tempo contro qualsiasi cosa: i numeri di McLean, i canestri di Gentile, di Jerrells e di Evans. Sull’86-74 a 3′ dal termine, però, il Banco decide che non è il caso di lasciare nell’indecisione il suo pubblico: arriva un ultimo, rapido assolo sottolineato da una tripla e una schiacciata di Pierre e da un numero di Jerrells. Finisce 100-81, con Johnson-Odom che, dopo aver già sbagliato nel secondo quarto una schiacciata rimanendo appeso al ferro per cercare di servire Pardon (canestro annullato), ci riprova sulla sirena: altro errore, in un genere di situazione che piacerebbe molto alla produzione di Shaqtin’ a Fool.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI-GRISSIN BON REGGIO EMILIA 100-81 (30-26, 51-42, 75-58)

SASSARI – Spissu 2, McLean 13, Bilan 17, Bucarelli, Devecchi ne, Evans 20, Magro ne, Pierre 19, Gentile 2, Vitali 14, Jerrells 13. All. Pozzecco

REGGIO EMILIA – Johnson-Odom 13, Fontecchio 11, Pardon 8, Candi 3, Poeta 20, Vojvoda, Infante 3, Owens 8, Upshaw 15, Cipolla, Diouf ne, Mekel ne. All. Buscaglia

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo