Brigette Lundy-Paine della serie Netflix “Atypical” fa coming out: “Non mi sento uomo o donna”

 
 
   

L’attrice americana Brigette Lundy-Paine ha fatto pubblicamente coming out, dichiarandosi non-binary, ovvero di non sentirsi in modo assoluto né uomo né donna. L’interprete 25enne è nota soprattutto per la serie Netflix “Atypical”, incentrata sulle vicende di un ragazzo, Sam, con la sindrome di Asperger; la Lundy-Paine interpreta Casey, la sorella del protagonista. In passato si era già definita queer, ma su un post Instagram di qualche giorno fa ha fatto chiarezza, invitando chi è come lei a farsi avanti:

Sono non-binary, ho sempre pensato di essere un po’ ragazzo, un po’ ragazza, un po’ nessuno dei due. Penso sia più giusto usare il pronome “loro”. Avevo molta paura di rivelarlo. Ma sento che devo farlo per me e per tutti coloro che lottano per l’uguaglianza di genere. Se sei non-binary commenta e celebra te stesso! Siete bellissimi e completi. Grazie ragazzi vi amo.

Chi è Brigette Lundy-Paine

Figlia di due performer attivi in California, Brigette Lundy-Paine ha avuto un piccolo ruolo in “Irrational Man” di Woody Allen, è stata protagonista della serie “Margot vs. Lily” e ha recitato in “Downsizing – Vivere alla grande” con Matt Damon, anche se la popolarità è arrivata con “Atypical”. Nella terza stagione di questa serie, arrivata su Netflix il 1 novembre, la sua Casey sperimenta una relazione con una ragazza. Ed è tutt’altro che casuale o semplicemente provocatorio, alla luce di quanto rivelato, il fatto che la Lundy-Paine si fosse presentata con barba e baffi a un evento di Marie Claire del 2018.

Cosa significa non-binary

Il genere non-binario o genderqueer è l’identità di genere di chi non si riconosce nel binarismo uomo/donna. Una persona che si definisce non-binary solitamente rifiuta rifiutano la nozione secondo cui esistano solo due generi e si identifica con tutti i comportamenti e interessi maschili e femminili, oppure si riconosce in alcuni comportamenti sia maschili che femminili. Alcuni si definiscono transgender e passano da un sesso all’altro tramite intervento chirurgico, altre non alterano i propri corpi ma adottano abbigliamento e atteggiamento sia maschile che femminile.