CALCIO IN CAMPANIA – Serie B, Bari-Salernitana 2-1. Sugli spalti record di presenze e gemellaggio

Tanta qualità al San Nicola di Bari nella sfida tra i padroni di casa e la Salernitana di mister Torrente, nell’anticipo della 12esima giornata di Serie B.

Avvio di partita sprint per entrambe le squadre. A passare subito è il Bari: al 7′ Del Grosso dalla sinistra mette in mezzo per Maniero, lasciato incredibilmente solo dalla retroguardia granata, che di sinistro al volo piazza il piattone. Arriva subito la reazione dei campani: all’11′ Rossi lanciato a rete e fermato solo in extremis da Contini. E al 17′, quando Coda con un numero salta Guarna in uscita, ma sulla conclusione a botta sicura trova lo stesso Contini che salva in angolo. La squadra di Nicola si difende con ordine e riparte e nel giro di 1′ confeziona due palle gol: al 20′ Rada con un sinistro a giro direttamente da calcio di punizione scalda i pugni di Strakosha, al 21′ è Rosina a sfiorare il palo con una bella conclusione di collo sinistro. La prima frazione non regala altri particolari sussulti e dopo un minuto di recupero si ritorna negli spogliatoi con i padroni di casa in vantaggio per 1-0.

Nella ripresa la prima palla gol arriva dopo 4′ ed è di marca granata: al 49′ Coda di testa sfiora la traversa. La squadra di Torrente ci crede e al 51′ Sciaudone ci prova con un diagonale preciso, ma trova la manona aperta di Guarna che salva il risultato. Al 69′ la squadra di Torrente agguanta il pari a margine di una doppia occasione: Contini respinge un tiro velenoso di Coda e sulla ribattuta altro tiro deviato in angolo. Sugli sviluppi del corner Colombo spizza di testa per Donnarumma che anticipa Defendi e realizza l’1-1. Pareggio che dura poco, all’80’ De Luca crossa per Valiani, che di piatto batte Strakosha e riporta il Bari in vantaggio. Nei minuti finali Torrente si gioca la carta Perrulli per Moro. Ma la grande occasione capita sui piedi di Coda proprio allo scadere dei minuti regolamentari: l’attaccante granata ferma la sfera con un grande aggancio in area di rigore, ma sbaglia calciando su Rada. Dopo cinque minuti di recupero in cui il Bari regge l’assedio finale di una generosa Salernitana, l’arbitro con il triplice fischio manda le squadre negli spogliatoi. Termina 2-1.

Il Bari torna alla vittoria in casa al termine di una sfida ricca di emozioni, ma la Salernitana c’è, gli uomini dell’ex Torrente tornano a casa a mani vuote dopo una gara in cui è stata sempre in partita ribattendo colpo su colpo al Bari. Ai granata è mancata la giusta cattiveria sotto porta. Spettacolo sugli spalti con le due tifoserie gemellate e oltre 27.000 spettatori, che hanno fatto registrare il record stagionale di spettatori in serie B.

BARI (4-3-3): Guarna, Sabelli, Contini, Rada, Del Grosso (65′ Donkor); Porcari (52′ Defendi), Gentsoglou (74′ Donati), Valiani; Rosina, Maniero, De Luca. A disposizione: Micai, Romizi, Di Noia, Boateng, Puscas, Sansone. Allenatore: Nicola.

SALERNITANA (4-3-3): Strakosha, Colombo, Franco, Empereur, Rossi; Sciaudone (76′ Bovo), Moro (83′ Perrulli), Odjer; Gabionetta, Coda, Milinkovic (65′ Donnarumma). A disposizione: Terracciano, Pestrin, Lanzaro, Ronchi, Nappo, Bernardini. Allenatore: Torrente.

Arbitro: Sig. Renzo Candussio (Cervignano del Friuli)

Marcatori: 7′ Maniero (B), 70′ Donnarumma (S), 80′ Valiani (B)

Ammoniti: Milinkovic (S), Rossi (S), Moro(S), Valiani (B), Sciaudone (S)

Carmine Gallucci