Pubblicato il: 17 Gennaio 2020 alle 2:02 pm

F1, quando verranno svelate le monoposto per il 2020? Calendario e date di tutte le presentazioni: apre la Ferrari, poi Mercedes

Loading...

Mancano due mesi all’inizio del Mondiale F1 che scatterà nel weekend del 13-15 marzo col GP d’Australia, c’è grande attesa per il primo appuntamento sul circuito semi-cittadino di Melbourne ma prima ovviamente andranno in scena i Test a Barcellona (sei giorni a Barcellona per capire quali sono i valori in campo in vista della gara d’esordio). Prima di scendere in pista sul circuito catalano, le varie scuderie sveleranno le monoposto che parteciperanno al campionato 2020: quando si svolgeranno le presentazioni delle vetture che saranno protagoniste da marzo a novembre sui tracciati di tutto il Pianeta?

La Ferrari alzerà il velo sulle Rosse nella giornata di martedì 11 febbraio, Sebastian Vettel e Charles Leclerc sono pronti per sfidare la favorita Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas che si presenterà invece venerdì 14 febbraio. San Valentino di passione per le Frecce d’Argento proprio come per l’Alpha Tauri (ex Toro Rossi), la Red Bull di Max Verstappen sarà sotto i riflettori mercoledì 12 febbraio in contemporanea con la Renault mentre il giorno dopo toccherà alla McLaren. Si attendono conferme invece dagli altri team (Racing Point, Alfa Romeo, Williams). Di seguito il calendario delle presentazione delle scuderie di F1 per il Mondiale 2020.

 

CALENDARIO PRESENTAZIONI MONOPOSTO F1 2020: DATE E PROGRAMMA

11 febbraio     Ferrari

12 febbraio     Red Bull, Renault

13 febbraio     McLaren

14 febbraio     Mercedes, Alpha Tauri

19 febbraio     Haas

Si attendono conferme dagli altri team (Racing Point, Alfa Romeo, Williams).

 

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI MOTORI

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse