Pubblicato il: 1 Novembre 2019 alle 6:46 pm

F1, Risultato FP1 GP Usa 2019: Verstappen precede Vettel, ottima Ferrari sul passo. Leclerc prova le gomme 2020

La prima sessione di prove libere del GP degli USA 2019 di F1 è andata agli archivi con la migliore prestazione dell’olandese Max Verstappen, capace di scendere con la sua Red Bull fino all’1:34.057. Segue, a 169 millesimi, il tedesco della Ferrari Sebastian Vettel che ha preceduto il thailandese Alexander Albon (+0.259).

Questi tre piloti sono stati gli unici a provare davvero un time-attack serio nel corso del turno, visto che il giro dell’altra Ferrari di Charles Leclerc (alla fine settimo a +1.323) è stato cancellato per aver ecceduto i limiti della pista. Un avvio di weekend particolarissimo per via della scelta di Pirelli di liberalizzare per questa sessione l’utilizzo della nuova gomma prototipo 2020 e moltissimi team si sono concentrati su questo nuovo e particolare test rendendo difficile trarre dei dati completi da quanto abbiamo visto, considerando che soprattutto la Mercedes si è completamente disinteressata del tempo.

La scuderia di Brackley ha deciso di lavorare per quasi tutto il tempo a disposizione su questo nuovo prototipo, un prodotto che dovrebbe avere un working range più ampio per favorire squadre che hanno faticato davvero tanto quest’anno nel mettere in temperatura lo pneumatico, come Ferrari, Haas e Alfa Romeo in particolare. Lewis Hamilton è così rimasto in ottava posizione a +1.382 mentre il compagno Valtteri Bottas addirittura diciassettesimo oltre i due secondi.

La pista di Austin si è presentata ai piloti in pessime condizioni di asfalto e dovrà necessariamente essere sistemata in vista delle prossime due fondamentali giornate. Dopo molte lamentele da parte di tanti, lo stesso Leclerc ha accusato un problema al motore nel suo primissimo passaggio, iniziato proprio dopo aver preso uno dei bump presenti a fine rettilineo principale ed è stato richiamato ai box per verificare lo stato delle componenti della power unit. Gli accertamenti hanno evidenziato che il guasto è avvenuto nella zona della pedaliera, ma il monegasco è riuscito a rientrare in pista dopo circa trenta minuti di inattività e testare anche lui il nuovo prototipo Pirelli 2020.

Il compagno Vettel, nel frattempo, ha preferito sfruttare al meglio la gomma da qualifica per mettersi provvisoriamente davanti a tutti e nella seconda parte del turno le due posizioni si sono invertite con il monegasco sulla soft e il teutonico con la nuova mescola. Anche Red Bull ha iniziato col piglio giusto e si è rivelata davvero competitiva fin dal primo run indirizzato verso il passo gara con entrambi i suoi piloti, quindi la scuderia austriaca si candida nuovamente ad assoluta protagonista del weekend.

Oltre all’eccellente quarto posto di Pierre Gasly sulla Toro Rosso a meno di un secondo dalla testa, molto positiva questa prima sessione anche per Haas, decisamente in palla fin dai primi giri e chiusa con entrambi i piloti in top 10: il francese Romain Grosjean ha portato a casa una dignitosa sesta piazza a +1.299 mentre il compagno danese Kevin Magnussen si è classificato decimo a un secondo e sei decimi. Sessione non particolarmente felice per il canadese Nicholas Latifi che ha sostituito sulla Williams il britannico George Russell, ma ha accusato un improvviso problema al cambio nella parte centrale del turno che gli ha impedito di girare ulteriormente.

CLASSIFICA FP1 – GP USA 2019 F1

1 Max VERSTAPPEN 1:34.057 6
2 Sebastian VETTEL +0.169 7
3 Alexander ALBON +0.259 5
4 Pierre GASLY +0.951 5
5 Daniel RICCIARDO +1.206 6
6 Romain GROSJEAN +1.299 5
7 Charles LECLERC +1.323 6
8 Lewis HAMILTON +1.382 5
9 Lance STROLL +1.529 5
10 Kevin MAGNUSSEN +1.602 4
11 Daniil KVYAT +1.604 6
12 Carlos SAINZ +1.666 9
13 Kimi RÄIKKÖNEN +1.797 7
14 Sergio PEREZ +1.914 5
15 Antonio GIOVINAZZI +1.980 6
16 Nico HULKENBERG +2.067 5
17 Valtteri BOTTAS +2.102 7
18 Lando NORRIS +2.206 6
19 Robert KUBICA +3.891 6
20 Nicholas LATIFI +7.055 3

Foto: LaPresse

michele.brugnara@oasport.it

Twitter: MickBrug

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter