Pubblicato il: 15 Luglio 2020 alle 12:35 pm

L’AVVERSARIO – Il Bologna di Sinisa Mihajlovic alla prova Napoli

L’AVVERSARIO – Il Bologna di Sinisa Mihajlovic alla prova Napoli

L’allenatore del Bologna, Sinisa Mihajlovic, ha attraversato un momento molto duro; la sua grave malattia, che lo ha tenuto lontano dalla panchina nella prima parte del torneo, non gli ha permesso di godersi in pieno la sua squadra sul campo. Squadra che, con il gioco, l’applicazione e la grinta trasmessa dal suo mister ha ottenuto buoni risultati, riuscendo a battere anche il Napoli al San Paolo nella partita di andata. Il Bologna non ha più niente da chiedere a questo campionato: con 11 vittorie, 9 pareggi e 12 sconfitte ha totalizzato già quei punti, 42, che gli permetteranno di vivere un tranquillo finale di torneo.

I rossoblù riescono ad esprimersi meglio in trasferta: i risultati alla ripresa del campionato, dopo la pausa per l’emergenza Covid-19, parlano chiaro: vittoria a Genova contro la Sampdoria e a Milano contro l’Inter. Vittoria sfiorata anche nell’ultima partita disputata a Parma; i felsinei, in vantaggio di due gol, si son fatti rimontare subendo due gol nei minuti di recupero.

In casa, gli emiliani non vincono da inizio febbraio quando sconfissero 2-1 il Brescia. Lo score si completa con tre pareggi e due sconfitte nelle ultime cinque disputate al Dall’Ara.

 

IL BOLOGNA IN CAMPO

Il Bologna gioca rispecchiando, sul campo, il carattere del suo allenatore. Squadra molto organizzata, corta e che predilige la giocata in verticale.

In fase di possesso, Skov Olsen e Sansone tendono ad allargarsi per cercare di aprire la difesa avversaria e per favorire l’inserimento di Soriano e Dominguez che andranno a creare il “4-1” nei pressi dell’area dei rivali. Diverse giocate in attacco vengono favorite anche dall’intelligenza tattica della punta Palacio; qualora i meccanismi che dovrebbero permettere il “4-1” venissero “chiusi” dalla difesa avversaria, l’argentino traccia la linea di corsa fino a metà campo per lo smarcamento centrale della mezzala oppure si allarga sulla fascia per l’inserimento dell’esterno. Il centrocampo bolognese resta ben equilibrato con Medel che, oltre a pressare e a recuperare palloni,  funge da “collante” tra difesa e centrocampo.  La squadra però, pressando alta, consuma energie perdendo di lucidità e la difesa a quattro, con Danilo e Bani in mezzo e Tomiyasu e Dijks sugli esterni, va in sofferenza se non viene supportata a dovere dai centrocampisti.

 

SQUALIFICATI: Nessuno

DIFFIDATI: Dijks, Medel, Palacio

INFORTUNATI: Schouten, Bani

 

La probabile formazione

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Tomiyasu, Danilo, Dijks; Medel, Dominguez; Skov Olsen, Soriano, Barrow; Palacio.

 

IL NAPOLI AL DALL’ARA CONTRO SINISA

Il pareggio beffa contro il Milan non ha cancellato i progressi degli uomini di Gattuso. I meccanismi di squadra, soprattutto in fase d’attacco, funzionano bene anche se, sotto porta avversaria, come ripetuto dallo stesso mister calabrese, si fa una certa fatica ad andare in gol nonostante le occasioni non manchino. Insomma, la squadra crea tanto ma finalizza poco. L’occasione per riscattare il pari con i rossoneri si presenta subito: gli azzurri in trasferta hanno raccolto otto vittorie su sedici e ben quattro sono arrivate nelle ultime cinque gare disputate lontano dal San Paolo.

Partita che rievoca bellissimi ricordi di marca azzurra: dal 4-2 dell’aprile del 1990 che consegnò il secondo scudetto a Maradona & Co. al clamoroso 7-1 del febbraio 2017 con le triplette di Hamsik e Mertens. Il Napoli arriva a questa sfida dopo il 2-2 del San Paolo contro il Milan; stesso punteggio ottenuto dal Bologna a Parma nell’ultimo incontro giocato.

 

SQUALIFICATI: Nessuno

DIFFIDATI: Mertens, Milik, Zielinski, Di Lorenzo

INFORTUNATI: Llorente, Malcuit

 

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Hysaj; Fabian Ruiz, Demme, Elmas; Politano, Milik, Lozano.

 

I PRECEDENTI

I precedenti a Bologna tra le due squadre in serie A sono 60

VITTORIE BOLOGNA: 31

VITTORIE NAPOLI: 16

PAREGGI: 13

Gol fatti Bologna: 100

Gol fatti Napoli: 75

 

Antonio De Nigro

 

 

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Ultim’ora – Victor Osimhen, a breve le visite mediche

Atalanta, Gasperini si prepara alla Champions e punta al secondo posto

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Precipitano da cresta M. Bianco, 2 morti

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *