Le pagelle – Il Lecce e l’arbitro fermano il Napoli

Milik Napoli
   

Napoli – Lecce 2-3. Una doppietta di Lapadula ed un magnifico goal su punizione di Mancosu, permettono al Lecce di espugnare il San Paolo. Al Napoli non bastano le realizzazioni di Milik e Callejon. Rigore negato dall’arbitro Giua e dal VAR Abisso per un fallo su Milik

Il Napoli, dopo due vittorie consecutive con la Juventus e la Sampdoria, perde di nuovo in casa contro il Lecce. Davanti ad oltre 40mila spettatori -testimoni di un ritrovato entusiasmo per le recenti prestazioni della squadra azzurra- gli uomini di Gattuso, vengono sconfitti da un buon Lecce.  Dopo un ottimo primo tempo, durante il quale alla prima vera occasione da rete la compagine pugliese realizza un goal, il Napoli deve soccombere alla compagine di Liverani. La squadra azzurra  è costretta a subire  la sesta sconfitta interna.

Il Napoli ha giocato una buonissima partita, dominando per lunghi tratti nel primo e nel secondo tempo. Il Lecce, dopo quasi tutto il primo tempo in cui  in cui ha pensato solo a difendersi, ha trovato un goal di Lapadula e successivamente ha iniziato a giocare a viso aperto con entusiasmo e  coraggio. Il salentini hanno saputo colpire nei momenti più difficili e favorevoli al Napoli. Sul risultato incide un evidente errore dell’arbitro Giua, che, sul punteggio di 2-1, ha negato un clamoroso rigore al Napoli per un atterramento di Milik: il Var non è intervenuto e l’attaccante polacco è stato anche ammonito per simulazione.

LE PAGELLE DEL NAPOLI

Ospina 5 –  Sul primo goal del Lecce avrebbe potuto bloccare il pallone invece di respingerlo ed offrire a Lapadula la possibilità di realizzare a porta vuota, ma spesso, in genere, il portiere azzurro difetta nelle prese. Rimedia con una doppia parata ed un grande intervento di istinto su  Barak.

Di Lorenzo 5 – Prestazione da dimenticare al più presto da parte del terzino azzurro che offre una delle peggiori prove da quando veste la maglia azzurra. Nonostante sia ritornato  nel suo ruolo naturale è in difficoltà sul primo goal del Lecce lasciando a Saponara qualche metro di vantaggio. Anche sul secondo goal lascia tempo e  spazio a Lapadula posizionandosi male.

Maksimovic 5,5 – Parzialmente responsabile sul primo goal dei salentini avendo agito con lentezza e non tenendo la giusta posizione anche sulla seconda realizzazione del Lecce. Complessivamente è il migliore della linea difensiva del Napoli agendo molte volte di anticipo.

Koulibaly 5 – Distratto sul gol di Lapadula: non segue l’attaccante che approfitta della respinta di Ospina e deposita in rete facilmente il pallone. Gli viene sanzionato un cartellino giallo per un inutile fallo in proiezione offensiva. Non al meglio della condizione psicofisica, dovrebbe migliorare al più presto per ritrovare la forma giusta ed aiutare il Napoli in questa fase calda della stagione.

Mario Rui 6 – Bene sulla fascia di competenza e, con le sue sovrapposizioni, mette in difficoltà la squadra pugliese. In fase difensiva soffre abbastanza non trovando il giusto aiuto dai compagni di reparto. Non sempre preciso sui cross.

Lobotka 6 – Viene schierato nella posizione di mezzala destra, giocando in posizione più avanzata rispetto al solito. Nel primo tempo velocizza le azioni, ma non crea particolari situazioni favorevoli per i compagni di gioco. Nel finale della prima frazione di gioco si perde in qualche scelta sbagliata perdendo  la posizione iniziale che aveva sul terreno di gioco.

Dal 46′ Mertens 6 – Entra e fornisce velocità ed imprevedibilità al’attacco del Napoli. Lancia Insigne solo davanti al portiere avversario, ma il capitano azzurro spreca l’occasione. Fornisce un ottimo assist a Milik in occasione della rete realizzata dal’attaccante. Dialoga molto bene con Insigne..

Demme 6.5 – Continua  ad offrire ottime prestazioni. Conferma che è il vero metronomo che mancava al Napoli. Non sbaglia un sol passaggio e si fa sempre trovare nel posto giusto dai compagni di squadra. Nella ripresa, con l’uscita di Lobotka, resta da solo a metà campo ed in quella situazione non può rendere al massimo delle sue possibilità.

Zielinski 5 – Dopo aver sbagliato ad inizio match una facile deviazione sotto rete, successivamente serve male Milik in una azione in cui erano due contro uno in area. Poco determinato, manca nell’ultimo passaggio e nelle conclusioni a rete.

Politano 6 – Ottimo inizio di partita. Mostra qualità ed intraprendenza Salta l’uomo ed arriva spesso sul fondo. Perde poi lucidità nel secondo tempo. Impreciso in alcuni frangenti nel fornire precisi assist oppure nel non concludere a rete ed allargare il gioco.  Dimostra che il suo dinamismo e le sue doti potranno essere molto utili al Napoli, deve avere solo tempo, accumulare minutaggio nelle gambe ed assimilare gli schemi preparati da Gattuso.

Dal 59′ Callejon 6 – Trova un gol che gli mancava dalla prima giornata e la realizzazione permette agli azzurri di sperare in un difficile recupero del risultato.

Milik 6 – Realizza il goal del momentaneo pareggio del Napoli e si procura un rigore –sul punteggio di 1-2- che non viene concesso dall’arbitro dopo aver consultato il VAR. Lavora molto distante dall’area avversaria indietreggiando per andare  a  cercare palla.

Insigne 5,5 – Discreto primo tempo del capitano azzurro. Buoni movimenti in campo e ricerca della giusta giocata che non arriva. Colpisce un palo ed in fase di ripiegamento non è efficace come in  altre partite.

Dal 76′ Lozano –SV

                                                                                                                    Vincenzo Vitiello

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Lecce, Mercadante: ”Conosciamo il valore del Napoli, ma venderemo cara la pelle”

Calciomercato – Rinnovo distante, Milik puo’ partire già in estate

L’hashtag Sarriout torna ad inondare i social – FOTO

Commisso torna a farsi sentire: “Troppo cose non mi sono piaciute”

Zoff: ”Il Napoli contro il Lecce non può esimersi dal vincere. Meret? Mi piace”

Dalla Spagna – Colpo a parametro zero: sfida tra Napoli, Lazio e Inter per Nacho dei Blancos

Alvino, futuro Gattuso: “Si sta conquistando la fiducia di tutti, ma il Napoli non ha ancora deciso”

Domani torna Ospina, Meret non recupera dal fastidio al fianco

CONTENUTI EXTRA

Speranza, su stop voli Cina nulla cambia

La canzone che Diodato avrebbe dedicato a Levante è “Cretino che sei”

Elodie in hotel con Marracash durante la finale di Sanremo 2020: “Ho il cuore che scoppia”

Vincenzo Vitiello

Giornalista --- Vice Direttore

View all posts by Vincenzo Vitiello →