LIVE F1, GP Brasile 2019 in DIRETTA: incidente assurdo tra Leclerc e Vettel. L’amarezza di Binotto: “Vanificato tutto il lavoro”

 
 
   

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

VIDEO: L’INCREDIBILE INCIDENTE TRA LECLERC E VETTEL! ENTRAMBE LE FERRARI FUORI!

COSA E’ SUCCESSO TRA LECLERC E VETTEL? INCIDENTE ASSURDO, ECCO COM’E’ ANDATA

NESSUNA PENALITA’ PER LECLERC E VETTEL, FERRARISTI GRAZIATI DAI COMMISSARI

LECLERC E VETTEL CONVOCATI DAI COMMISSARI DI GARA, LA FERRARI RISCHIA LA PENALITA’?

LEWIS HAMILTON PENALIZZATO DI 5 SECONDI, CARLOS SAINZ TERZO: CAMBIA L’ORDINE D’ARRIVO

IL NUOVO ORDINE D’ARRIVO DOPO LA PENALITA’ A HAMILTON: VINCE VERSTAPPEN, FERRARI OUT PER INCIDENTE

LA CRONACA DELLA GARA

L’ORDINE D’ARRIVO DEL GP BRASILE 2019

L’ANALISI DELLA GARA: VERSTAPPEN MERITATO VINCITORE, DISASTRO FERRARI

LE PAGELLE DEL GRAN PREMIO DEL BRASILE 2019

MATTIA BINOTTO: “LECLERC E VETTEL HANNO DANNEGGIATO LA FERRARI. COSI’ NON VA BENE”

SEBASTIAN VETTEL: “IO STAVO ANDANDO DIRITTO, NON SO PERCHE’ CI SIAMO TOCCATI…”

CHARLES LECLERC: “NON VOGLIO DIRE DI CHI E’ LA COLPA, I RAPPORTI CON VETTEL NON CAMBIERANNO”

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE PILOTI

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE COSTRUTTORI

MAX VERSTAPPEN: “UNA VITTORIA INCREDIBILE, NON ERO IMBATTIBILE”

LEWIS HAMILTON: “CHIEDO SCUSA AD ALBON, HO SBAGLIATO IO”

PIERRE GASLY: “PODIO INCREDIBILE, SONO TROPPO CONTENTO”

CARLOS SAINZ SALE SUL PODIO: “CONTENTO PER IL RISULTATO, NON ME L’ASPETTAVO”

LECLERC E VETTEL, UN RAPPORTO TESO CHE E’ DEFLAGRATO. E ORA CHE RISCHI PER IL 2020

FERRARI, COSI’ NON SI PUO’ ANDARE AVANTI: ENNESIMA FIGURACCIA, MANCANO LE LINEE GUIDA

UNA FERRARI DA HORROR: VETTURA NON PERFORMANTE, PILOTI CHE SI FANNO GUERRA E NEBBIA PER IL 2020

VIDEO LA ROTTURA DEL MOTORE DELLA MERCEDES DI BOTTAS
19.56 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport: troverete ordine d’arrivo, cronaca, analisi, classifiche, approfondimenti, pagelle, dichiarazioni, video e tantissimo altro! Un saluto sportivo!

19.55 Ci sarà tantissimo da parlare in questa serata su quanto accaduto in una gara folle, dove la Ferrari si è distinta per l’ennesima frittata….

19.53 Hamilton chiede scusa ad Albon per l’incidente, ma ciò non dovrebbe evitargli una giusta penalità.

19.52 E la Ferrari? Torna a casa con l’ennesima brutta figura. Leclerc aveva effettuato una rimonta entusiasmante, Vettel invece non aveva brillato. Poi una battaglia allucinante all’ultimo sangue, con il monegasco ed il tedesco che si sono toccati, forando entrambi. Un doppio ritiro che fa malissimo!

19.51 Verstappen ha vinto meritatamente, nulla da dire. Hamilton ha chiuso terzo, ma rischia di venire penalizzato: i commissari decideranno nel dopo-gara.

19.48 Negli ultimi 10 giri è successo di tutto! Verstappen ha sorpassato in pista Hamilton, Leclerc e Vettel, in maniera assurda, si sono buttati fuori a vicenda! Hamilton ha fatto strike con Albon, la Toro Rosso è salita sul podio con Gasly. PAZZESCO!

71° giro/71 Max Verstappen vince la gara più pazza del 2019 davanti a Gasly, Hamilton, Sainz, Raikkonen, Giovinazzi, Ricciardo, Norris, Perez e Kvyat!

71° giro/71 TORO ROSSOOOOOOOOOOOOOOO!!! GASLY PRECEDE IN VOLATA HAMILTON ED E’ SECONDO! GIOVINAZZI SESTO! C’è un po’ di gioia per l’Italia anche senza le Ferrari!

71° giro/71 Hamilton sotto investigazione, rischia una probabile penalizzazione!

70° giro/71 PAZZESCOOOOOOOOOOOOOOO!! UNA GARA ASSURDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! Attacco pazzo di Hamilton, che tampona Albon! Testa coda per il thailandese, ala danneggiata per la Mercedes! Gasly è secondo con la Toro Rosso!

70° giro/71 Si riparte, Hamilton scavalca subito Gasly e si prende la terza posizione. Ottimo settimo Giovinazzi!

69° giro/71 Allucinante quanto accaduto in casa Ferrari. Una battaglia senza senso che ha denotato come i rapporti tra Vettel e Leclerc siano tutt’altro che idilliaci.

68° giro/71 Hamilton è rientrato ai box per sostituire le gomme, approfittando della safety-car. Verstappen è primo davanti a Albon e, incredibilmente, alla TORO ROSSO di Gasly! 4° il campione del mondo!

68° giro/71 Sia Vettel sia Leclerc hanno urlato infuriati via radio. Vettel: “Ma che diavolo fa?”. Pessimi segnali anche in ottica 2020. Non c’è una guida in questa squadra, regna l’anarchia in pista e questi sono i risultati…

67° giro/71 Cosa è successo? Leclerc ha attaccato e superato Vettel in staccata al termine del rettilineo. Il tedesco ha reagito, ha preso la scia ed ha provato il controsorpasso. La gomma anteriore destra di Leclerc si è toccata con quella posteriore sinistra di Vettel. Risultato? Entrambi hanno forato e si sono ritirati. Safety-car in pista!

66° giro/71 INCREDIBILEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!! ASSURDOOOOOOOOOOO!!! HARAKIRI FERRARIIIIIIIII!!! Si ritirano Vettel e Leclerc!!! NON E’ POSSIBILE!!! NON E’ POSSIBILE!

65° giro/71 La Ferrari rischia di ritrovarsi con un pugno di mosche anche oggi. Il ritmo, seppur buono, è sempre stato leggermente più lento rispetto a quello di Red Bull e Mercedes. Red Bull che, in particolare, sta impressionando con il motore Honda.

64° giro/71 VETTEL ATTACCA ALBON ALL’ESTERNO! Il thailandese resiste con una staccata disperata, i due quasi si toccano!

63° giro/71 ALBON ATTACCA HAMILTON! Per il momento resiste il britannico, che ha gomme più usurate rispetto al pilota della Red Bull!

62° giro/71 Verstappen è già scappato via, 2″4 su Hamilton. E’ fatta per la Red Bull! Il campione del mondo può gestire appena 7 decimi su Albon, poi le Ferrari di Vettel e Leclerc.

61° giro/71 Albon incollato a Hamilton, la Red Bull sogna la doppietta!

60° giro/71 Hamilton ha rallentato troppo prima della ripartenza. Verstappen gli ha preso la scia e lo ha passato in fondo al rettilineo all’esterno! Inutile la reazione del britannico che ci ha provato all’esterno senza fortuna! Male Vettel, che ora viene attaccato anche da Leclerc!

60° giro/71 VERSTAPPEN PASSA HAMILTON ALLA RIPARTENZA! Albon sorprende Vettel.

59° giro/71 Hamilton li blocca tutti, sono vicinissimi!

59° giro/71 La safety-car sta per rientrare ai box….

59° giro/71 Ingenuità di Leclerc, che quasi tampona Albon. Ricordiamo che in regime di safety-car non si può superare.

58° giro/71 Prosegue la processione alle spalle della safety-car…Ogni giro che passa è un vantaggio per Hamilton.

57° giro/71 Sempre safety-car in pista…Prepariamoci ai fuochi d’artificio…

57° giro/71 Hamilton in testa, poi Verstappen, Vettel, Albon e Leclerc. Ora il gruppo si è ricompattato, alla ripartenza Verstappen e Leclerc avranno gomme nuove rispetto a Hamilton, Vettel e Albon…Giovinazzi è decimo.

56° giro/71 PIT-STOP PER LECLERC! Monta gomme soft nuove, può far saltare il banco!

55° giro/71 La safety-car è entrata in pista per consentire al carroattrezzi di rimuovere la Mercedes di Bottas dalla pista, il cui motore è andato in fumo.

55° giro/71 VERSTAPPEN RIENTRA AI BOX E MONTA GOMME SOFT! HAMILTON INVECE RESTA IN PISTA!

SAFETY-CAAAAAAARRR!!! CAMBIA TUTTOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

54° giro/71 Assisteremo ad un ennesimo corpo a corpo tra Verstappen e Hamilton! Sono insieme! 3° Vettel a 21″3, 4° Leclerc a 38″, 5° Albon a 41″5.

53° giro/71 HAMILTON VA A RIPRENDERE VERSTAPPEN! APPENA 1″2 DALL’OLANDESE! FINALE PAZZESCO!

52° giro/71 ESCE DEL FUMO DAL MOTORE DI BOTTAS! ROTTURA, RITIRO PER LA MERCEDES!

51° giro/71 Albon si ferma e monta le soft. Rientra in sesta posizione. Vettel è terzo, Leclerc quarto: continua a tenersi dietro Bottas! Ora è il monegasco l’unico ad essersi fermato solo una volta fra i primi sei.

50° giro/71 Ora Verstappen è in testa con 1″6 su Hamilton, 19″6 su Albon e 21″6 su Vettel. Dei primi quattro, Albon si è fermato una volta in meno.

50° giro/71 Pit-stop per Vettel, monta gomme soft.

49° giro/71 CHE COMBATTENTE LECLERC! Protegge l’interno e non fa passare Bottas!

49° giro/71 Verstappen ha ripreso Vettel, appena 1″6 tra i due. Ci sarà poco da fare.

48° giro/71 Niente da fare per Bottas. Nonostante sia nettamente più veloce di Leclerc, non riesce a superarlo. La Ferrari fa valere la potenza del motore.

47° giro/71 Leclerc si difende ancora da Bottas! Vettel perde 1″5 da Verstappen e Hamilton, impensabile che vada sino in fondo con le medie.

46° giro/71 Bottas attacca Leclerc, chiude la porta la Ferrari!

46° giro/71 Vettel in testa (1 sosta) con 7″ su Verstappen (2) e 8″5 su Hamilton (2). Seguono a 16″ Albon (1), a 28″ Leclerc (1) e a 28″2 Bottas (2).

45° giro/71 Pit-stop per Verstappen, i meccanici della Red Bull sono più veloci di quelli della Mercedes. L’olandese resta davanti, ma non di molto!

45° giro/71 Bottas, con gomme fresche, sta rapidamente andando a riprendere Leclerc, momentaneamente quinto.

44° giro/71 Pit-stop di Hamilton piuttosto lento, 3″3. Monta gomme medie. Ora arriverà la scontata risposta di Verstappen.

43° giro/71 Antonio Giovinazzi viaggia in nona posizione, 5″ dietro il compagno di squadra Raikkonen. Non deve commettere errori.

42° giro/71 Pit-stop di Bottas, monta gomme medie. Naufragato il tentativo di effettuare una sola sosta.

42° giro/71 HAMILTON NON SI ARRENDE! Mezzo secondo guadagnato, si trova a 2″9 da Verstappen. Ma il britannico fa sapere via radio che “le gomme sono andate”.

41° giro/71 Al momento c’è lotta per la prima posizione tra Verstappen e Hamilton e per la quarta tra Bottas ed Albon, separati da 3 secondi. Le Ferrari di Vettel e Leclerc si trovano a bagnomaria, apparentemente senza obiettivi.

40° giro/71 Allunga Verstappen, 3″4 su Hamilton. Impressionante come l’olandese abbia sorpassato in pista il campione del mondo dopo essersi fatto superare con un undercut.

39° giro/71 Calano anche le gomme hard di Bottas, che scivola a 22″8 da Verstappen.

39° giro/71 Sempre 3″ il gap che separa Hamilton da Verstappen.

38° giro/71 Vettel lamenta un pattinamento delle gomme posteriori.

37° giro/71 Verstappen in testa con 3″1 su Hamilton, 12″7 su Vettel, 21″5 su Bottas, 26″8 su Albon, 39″5 su Leclerc. I primi due saranno obbligati a fermarsi ancora, gli altri teoricamente potrebbero andare fino in fondo.

36° giro/71 Leclerc è il più veloce in pista, ma le differenze sono davvero contenute. E’ di sicuro la gara in cui i valori sono più livellati.

35° giro/71 E’ una gara, neanche a dirlo, di gomme. Bottas, se non si fermerà più, potrebbe giocarsi la vittoria con Verstappen e Hamilton.

34° giro/71 Vettel al momento detiene il giro veloce della gara in 1’12″2, ottenuto con gomme medie.

34° giro/71 Allunga Verstappen, 3″2 su Hamilton. Il britannico sta faticando con le soft.

33° giro/71 Hamilton è il più lento in questa fase, ma regna l’equilibrio. I primi sei stanno girando tutti nell’arco del mezzo secondo di distacco.

32° giro/71 E’ quasi impensabile che Vettel possa andare sino in fondo con le medie. Bottas invece potrebbe farcela con le hard.

32° giro/71 Verstappen comanda il GP del Brasile 2019 con 2″5 su Hamilton, 12″8 su Vettel, 21″ su Bottas, 26″3 su Albon, 39″5 su Leclerc. Il monegasco ha perso tantissimo prima della sosta ai box, quando aveva gomme completamente usurare.

31° giro/71 E’ una gara apertissima. Verstappen e Hamilton in questo momento montano le soft, Vettel ed Albon le medie, Bottas e Leclerc le dure…Chi avrà azzeccato la strategia giusta?

30° giro/71 Altri 7 decimi guadagnati da Vettel sulla coppia di testa. Pit-stop per Leclerc, che monta le hard ed imita la strategia di Bottas.

29° giro/71 SUSSULTO VETTEL! Con le medie guadagna 1 secondo secco su Verstappen e Hamilton e scavalca Leclerc! Il tedesco è terzo!

28° giro/71 E’ una gara bellissima. Verstappen in testa con 1″8 su Hamilton e 12″ su Leclerc. A 14″ Vettel, poi Bottas a 21″9 e Albon a 26″5. Dei primi sei, il solo Leclerc non si è ancora fermato.

27° giro/71 Sotto investigazione l’episodio che ha visto quasi scontrarsi Verstappen e Kubica in pit-lane.

27° giro/71 La Mercedes spariglia ulteriormente le carte. Bottas rientra e monta gomme dure (la mescola bianca).

26° giro/71 Pit-stop anche per Vettel, che monta gomme medie. Teoricamente potrebbe andare fino in fondo, ma mancano tantissimi giri…

26° giro/71 Albon si ferma e monta gomme medie.

25° giro/71 La situazione: Vettel in testa con 5″4 su Bottas, entrambi non si sono fermati. 3° Verstappen a 8″1, 4° Hamilton a 10″1 (per loro due già una sosta). 5° Leclerc a 14″ (senza essersi ancora fermato).

24° giro/71 Sia Verstappen sia Hamilton hanno montato gomme soft, le stesse che hanno utilizzato sin dalla partenza. Dunque dovranno fermarsi di nuovo per utilizzare una mescola differente!

23° giro/71 CHE SPETTACOLOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! Verstappen ha preso la scia di Hamilton in rettilineo e lo ha ripassato con una staccata proverbiale! Il britannico ha tentato la risposta, ma l’olandese ha chiuso la porta! QUESTA E’ LA FORMULA1!

22° giro/71 Hamilton e Verstappen, con gomme nuove, hanno sorpassato Leclerc!

22° giro/71 ALLUCINANTE! Verstappen si è quasi scontrato con Kubica ai box! Ha perso tantissimo ed è rientrato in pista ALLE SPALLE DI HAMILTON!

22° giro/71 Verstappen risponde subito e rientra i box.

21° giro/71 MOMENTO CHIAVE! Pit-stop per Hamilton, che monta GOMMA SOFT! Dunque dovrà fermarsi ancora una volta per forza da regolamento!

20° giro/71 Leclerc è partito dalla 14ma posizione e, in dieci giri, è risalito in sesta posizione. La rimonta non è conclusa: ora davanti a lui c’è Albon…E anche Bottas e Vettel non sono lontani.

19° giro/71 Che duello tra Verstappen e Hamilton! Appena 2 secondi di differenza tra il primo ed il secondo!

19° giro/71 Ora Leclerc vede Albon, solo 1″8 tra i due.

18° giro/71 Sembra ormai una lotta a due per la vittoria tra Verstappen e Hamilton. La Ferrari si gioca il podio con Vettel ed anche Leclerc.

17° giro/71 Verstappen risponde a Hamilton e gli rifila 3 decimi. Ora 2″4 tra i due.

17° giro/71 SI FA SOTTO LECLERC! 2″3 da Albon, deve provare a prendergli la scia e far valere la potenza del motore Ferrari!

16° giro/71 5 secondi di penalità per Ricciardo dopo il contatto con Magnussen.

16° giro/71 Vettel gira mezzo secondo più lento rispetto a Verstappen e Hamilton, così come Bottas, Albon e Leclerc.

15° giro/71 ARRIVA HAMILTON! Scende sotto i due secondi di distacco da Verstappen. Impressionante la Mercedes…

14° giro/71 I primi tre stanno facendo la differenza e sono racchiusi in 5 secondi. Bottas è quarto a 10″, Albon quinto a 13″8, Leclerc sesto a 16″9.

13° giro/71 Leclerc sta forzando come non mai, si è portato a 2″9 da Albon!

13° giro/71 Attenzione a Hamilton, guadagna 4 decimi e si porta a 2″1 da Verstappen, che lamenta una vibrazione alla gomma anteriore sinistra!

12° giro/71 Per Leclerc ora il gioco si fa duro, deve chiudere un gap di 3″5 per andare a riprendere Albon, che lo precede in quinta posizione. Vedremo se ci farà sognare…

11° giro/71 I primi tre stanno viaggiando sugli stessi tempi in questa fase. Verstappen guida con 2″4 su Hamilton e 4″8 su Vettel. Il più veloce in pista è Leclerc con le medie!

10° giro/71 LECLEEEEEEEEEEERC!!! ALTRO SORPASSOOOOOOOOOOO!!! Ancora una staccata sull’interno al termine del rettilineo, passato Gasly! Il monegasco è già sesto e si trova a 15″ dalla vetta!

9° giro/71 Leclerc ha ripreso Gasly, a breve l’attacco. Verstappen sempre al comando con 2″5 su Hamilton.

8° giro/71 Contatto tra Ricciardo e Magnussen, il danese va in testacoda.

8° giro/71 Leclerc sta rapidamente andando a riprendere Gasly per la sesta posizione!

7° giro/71 Al momento Vettel è terzo a 1″7 da Hamilton e con un vantaggio di 3″ su Bottas. Mercedes non brillante in questo avvio.

7° giro/71 SETTIMOOOOOOOOOOOOO!!! LECLEEEEERC! Li sta superando a velocità doppia! Impressionante la potenza del motore Ferrari sul rettilineo, sverniciata l’Alfa Romeo di Raikkonen!

6° giro/71 Verstappen scatenato, ma Hamilton prova a rispondere.

6° giro/71 Leclerc attacca Raikkonen, il finlandese tira la staccata della vita e resiste!

5° giro/71 Verstappen in fuga, 2″5 su Hamilton, 3″9 su Vettel e 5″9 su Bottas, tallonato da Albon. Che Red Bull in questo avvio!

5° giro/71 ANCORAAAAAAAAAAAAAAAA!!! LECLEEEEEERC! Questa volta infila Grosjean con una staccata secca all’interno! Vuole andarli a riprendere tutti!

4° giro/71 LECLEEEEEEEEEEEEERC!!! ATTACCO ALL’ESTERNOOOOOOOOO!! Superato Magnussen, è nono! Una rimonta furibonda, è un vero e proprio TORO SCATENATO! Raikkonen sorpassa Grosjean ed è settimo con l’Alfa Romeo!

3° giro/71 Verstappen prova a scappare, 2 secondi su Hamilton. Lento Vettel, che perde terreno e vede avvicinarsi Bottas a soli 8 decimi!

3° giro/71 Ora c’è Magnussen davanti a Leclerc.

2° giro/71 Verstappen al comando seguito da Hamilton, Vettel, Bottas, Albon e Gasly. Leclerc è già decimo, ha superato anche Giovinazzi!

1° giro/71 INIZIA LA RIMONTA DI LECLERC! Supera in un colpo solo Ricciardo e Norris, è già undicesimo!

1° giro/71 Brutta partenza per Vettel, viene scavalcato da Hamilton. Leclerc è 13°.

SEMAFORO VERDE! Iniziato il GP del Brasile 2019 di F1!

18.13 Ci siamo, i piloti si schierano sulla griglia di partenza…

18.12 Sono ben 71 i giri da percorrere, può succedere di tutto. Leclerc spera in una safety-car amica….

18.11 Vettel e Leclerc devono scaldare al meglio le gomme, non devono farsi sorprendere al semaforo verde…

18.10 Giro di ricognizione!

18.08 28 gare su 36 disputate ad Interlagos sono state vinte da chi partiva dalla prima fila (15 successi dalla pole, 13 dalla seconda casella).

18.06 Ci sarà da divertirsi con Charles Leclerc. Il monegasco dovrà scatenarsi in una rimonta disperata, non ha nulla da perdere e potrà beneficiare di una power-unit fresca e completamente nuova.

18.04 Il record di vittorie nel GP del Brasile appartiene a Prost con 6.

18.03 Dei piloti in attività Sebastian Vettel è quello che ha vinto più volte ad Interlagos, 3. Segue Lewis Hamilton con 2.

18.02 La Ferrari, per tutta la stagione e ad eccezione di poche piste favorevoli, ha sempre accusato problemi nella gestione degli pneumatici sulla lunga durata. Anche oggi la Rossa, sulla carta, parte dietro rispetto a Red Bull e Mercedes in termini di rendimento. Per questo sarà cruciale la partenza…

18.00 Oggi fa molto più caldo rispetto ai giorni scorsi. Un’incognita in più per il degrado delle gomme.

17.58 La Ferrari potrebbe sparigliare le carte con Leclerc: il monegasco scatterà con le medie dalla quattordicesima posizione, servirà una rimonta furibonda ed anche un pizzico di fortuna.

17.57 Sulla carta i top-team effettueranno una sola sosta ai box. I primi 10 partiranno tutti con le soft, da capire se al pit-stop verranno montate le medie o le dure.

17.56 Dal 2014 al 2018, ovvero dall’inizio dell’era turbo-ibrida, la Mercedes ha vinto quattro volte. L’unico a spezzare l’equilibrio delle Frecce d’Argento fu Sebastian Vettel con la Ferrari nel 2017.

17.55 Inno nazionale brasiliano.

17.54 Nelle ultime la gara non ha dimostrato un sistema di partenza eccezionale. Oggi servirà necessariamente invertire il trend per non compromettere subito la gara.

17.52: “Sono contento della prima fila, vedremo cosa riusciremo a fare domani. La macchina è andata bene, è migliorata nel corso delle qualifiche e questo era un nostro obiettivo. Speriamo di poter proseguire di slancio anche domani in gara“, le dichiarazioni di Vettel dopo le qualifiche (fonte: Sky Sport).

17.51: Meno di venti minuti al via del GP e la tensione in griglia di partenza sale!

17.49: Contrariamente ai giorni passati, c’è il sole e dunque si prefigura una gara asciutta.

17.47: La strategia per la gara di oggi sarà piuttosto complicata in quanto, i team, hanno raccolto pochissimi dati utili durante le libere di ieri. Se le termiche saranno quelle viste oggi, la soft, specialmente nel primo stint, potrebbe soffrire parecchio e per questo, è pensabile, che i compound migliori per la gara potranno essere quelli medi e quello hard che, in FP2, è stato provato solo dalla Mercedes di Bottas.

17.45: Di seguito i compound a disposizione dei team:

17.43: Analisi sui cronologici che, quindi, dà ragiona a Charles, fortemente deluso al termine delle qualifiche, costretto a partire 14°.

17.41: Se ci focalizziamo nell’analisi dei best sector possiamo notare che, Leclerc, non è riuscito a mettere insieme un giro buono e per questo si spiega la sua qualifica veramente deludente. Il pilota monegasco, tempi alla mano, aveva il potenziale per insidiare Verstappen visto che, il suo ideal lap, è migliore rispetto al suo best lap di ben 242 millesimi.

17.38: Se osserviamo i migliori intertempi ottenuti dai top 6 durante le qualifiche possiamo notare quanto sia stata la veloce la Red Bull di Verstappen nel primo e terzo settore. In questi due tratti di circuito, dove la potenza è fondamentale, Verstappen è riuscito a costruire la sua pole position perché è stato in grado di limitare i danni nei confronti di Ferrari e Mercedes.

17.35: I top driver hanno deciso di qualificarsi durante il Q2 montando le gomme soft. L’unica eccezione tra i top team è stata la scelta di Leclerc che, dovendo rimontare, ha preferito il compound medio che dovrebbe garantire al pilota monegasco un primo stint piuttosto lungo.

17.33: Su questa pista gli pneumatici sono soggetti a elevate forze laterali e longitudinali, il che fa aumentare la temperatura della mescola che non ha mai troppo tempo di riposare. Il carico aerodinamico è mediamente alto, con eguali necessità di grip meccanico ed aerodinamico, il che comporta ulteriore sforzo per le gomme.

17.30: Per quanto riguarda la Power Unit, il tracciato brasiliano non sarà troppo impegnativo per le unità endotermiche, ma andrà a mettere sotto pressione i turbocompressori. Per compensare la perdita di potenza, stimata in circa 1,5%, a causa dell’aria più rarefatta, il gruppo turbocompressore dovrà girare ad una velocità maggiore di circa 2.000 giri/min.

17.28: Il circuito di Interlagos è situato ad 800 metri sopra il livello del mare e quindi i team dovranno affrontare, seppur in modo minore, alcuni problematiche affrontate nel recente GP del Messico.

17.26: Il tracciato brasiliano è un tracciato solitamente da medio/medio alto carico aerodinamico per via delle numerose curve presenti soprattutto nel secondo settore che però va anche ad esaltare le caratteristiche motoristiche delle vetture. Da segnalare infatti la presenza di due lunghi rettilinei tra il primo e terzo settore dove servirà generare velocità molto elevate sia per minimizzare la perdita di tempo sul giro sia per riuscire ad essere efficienti nell’effettuare sorpassi in gara.

17.23: Un circuito, sulla carta, che dovrebbe sorridere alla SF90, dotata di una grande potenza.

17.20: I tecnici del Cavallino Rampante, infatti, non hanno potuto far altro che cambiare l’unità n.2 usata ad Austin (Stati Uniti) e nello stesso tempo non sono riusciti a recuperare il motore EV03 danneggiato nel corso delle FP3 in Texas. Pertanto si prefigura una corsa ad handicap per Charles, che però vorrà gettare il cuore oltre l’ostacolo.

17.18: La Ferrari dovrà fare i conti con la penalità a Charles Leclerc. Il monegasco partirà in 14esima posizione in griglia di partenza per aver sostituito la Power Unit della sua Rossa, dopo il quarto tempo ottenuto nel time-attack.

17.15: Buona sera e bentrovati alla DIRETTA LIVE del GP del Brasile, ultimo atto del Mondiale 2019 di F1. Sul circuito di Interlagos godremo di un grande spettacolo e la corsa si prevede assai avvincente ed incerta.

Il programma del GP Brasile (17 novembre)La griglia di partenzaLa cronaca delle qualifiche

Buona sera e bentrovati alla DIRETTA LIVE del GP del Brasile, ultimo atto del Mondiale 2019 di F1. Sul circuito di Interlagos godremo di un grande spettacolo e la corsa si prevede assai avvincente ed incerta.

La Ferrari dovrà fare i conti con la penalità a Charles Leclerc. Il monegasco partirà in 14esima posizione in griglia di partenza per aver sostituito la Power Unit della sua Rossa, dopo il quarto tempo ottenuto nel time-attack. I tecnici del Cavallino Rampante, infatti, non hanno potuto far altro che cambiare l’unità n.2 usata ad Austin (Stati Uniti) e nello stesso tempo non sono riusciti a recuperare il motore EV03 danneggiato nel corso delle FP3 in Texas. Pertanto si prefigura una corsa ad handicap per Charles, che però vorrà gettare il cuore oltre l’ostacolo

Un circuito, sulla carta, che dovrebbe sorridere alla SF90, dotata di una grande potenza. Un tema diventato scottante nelle ultime settimane, considerato che molti team (tra cui Mercedes e Red Bull) hanno chiesto dei chiarimenti alla FIA sullo sfruttamento della benzina legato alla massimizzazione della prestazione del motore. La seconda direttiva della Federazione su questo argomento alimenta le polemiche, visto che la Ferrari si è trovata al centro di un caso, senza aver mai violato nei fatti le regole.

Tuttavia, al di là di questo, il tedesco Sebastian Vettel è intenzionato a mettersi in evidenza, desideroso di sfruttare le problematiche del compagno/rivale e lanciare il guanto di sfida alle Mercedes, con Lewis Hamilton già campione del mondo e Valtteri Bottas pronto a concedere il bis dopo quanto accaduto negli States. Il teutonico, da par suo, deve cancellare il ritiro patito negli USA e in Brasile ha la chance per rifarsi. Attenzione però a Max Verstappen che, dalla pole position, potrebbe giocare un brutto scherzo a tutti. L’olandese della Red Bull ha impressionato per il passo gara dimostra quindi potrebbe centrare il bersaglio grosso.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE del GP del Brasile, ultimo atto del Mondiale 2019 di F1: cronaca in tempo reale ed aggiornamenti costanti. Si parte alle ore 18.10 italiane. Buon divertimento! (Foto: LaPresse)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter