Napoli – Barcellona? Non è impossibile per gli azzurri. Gattuso dovrà dare spazio a Meret

Meret

Cesarano: Napoli, prima o poi Gattuso dovrà dare spazio a Meret non può non valorizzare un giovane come lui, auspico in tempi brevi torni Alex

A ‘Punto Nuovo Sport Show’,  trasmissione  in onda su Radio Punto Nuovo, sono intervenuti giornalisti ed opinionisti per parlare del Napoli, del match di Champions League che gli azzurri dovranno disputare contro il Barcellona, di Meret e di altro.

Questi i loro interventi riportati da ForzAzzurri.Net

Chiariello: “Per Sarri conta solo vincere: addio Sarrismo defunto”

Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNuovo: “C’è un termine coniato dalla Treccani, l’enciclopedia italiana più nota che ha autorità ed autorevolezza. Tra i neologismi è stata coniata la parola speriamo, legata al periodo di Sarri al Napoli, nata e morta. Oggi Ivan Zazzaroni conia la parola Juvismo, perché Sarri ha abdicato il suo gioco dichiarando “Dite che sono un allenatore con i paraocchi, un fondamentalista, mi adeguo ai calciatori che ho e se ho giocatori individualisti non posso fare altro che prenderne atto. Faccio solo il mio lavoro per vincere”. Conta solo vincere, addio Sarrismo defunto”.

Condò: “Napoli ha il 30% di possibilità di passare il turno. Punto debole del Barça? La difesa”

Paolo Condò, SkySport: “Napoli-Barcellona? Non è impossibile, a Manolas il colpo è già riuscito. Ha il 30% di possibilità di eliminarla. Hanno battuto il Liverpool, la stessa squadra che in Premier non ha mai perso. Tifo globalizzato? Sicuramente, se un italiano incontra Federer, tifano tutti per quest’ultimo. Messi o Maradona? Non vedo la necessità di buttare nessuno dei due dalla torre, li tengo entrambi. I due avrebbero potuto giocare insieme, una coppia incredibile. Messi o Cristiano Ronaldo? Scelgo Messi. Chiave tattica Napoli-Barcellona? La difesa blaugrana tentenna. Vediamo come va la partita contro l’Eibar, ma i terzini sono più attaccanti aggiunti che difensori. Vero che c’è Piquet, ma comincia ad invecchiare anche lui. A centrocampo hanno preso De Jong ma con Busquets faticano a capirsi e non so se ha la velocità di giocare come difensore centrale. Tante assenze, tra cui Suarez. Gattuso? Quando lui è subentrato che le prime partite sono andate malissimo, ha avuto paura di legare il suo nome ad una cosa negativa”.

Cesarano: “Gattuso dovrà dare spazio a Meret non può non valorizzare un giovane come lui”

Rino Cesarano, Corriere dello Sport: “Il Napoli a livello di centimetri è un po’ deficitario, quando manca la punta alta che ti aiuta sulle palle inattive, vai in chiara difficoltà. Tolti Maksimovic e Fabian Ruiz, si sapeva che il Brescia aveva molti centimetri in più. Donnarumma aveva un peso maggiore rispetto a Reina, ci giocava da più tempo con i propri difensori. Prima o poi Gattuso dovrà dare spazio a Meret non può non valorizzare un giovane come lui, auspico in tempi brevi torni Alex”.

Fabbroni: “Dal punto di vista tecnico faccio fatica a pensare che un giovane così promettente ed importante come Meret ”

Mario Fabbroni, Leggo: “Sull’organizzazione difensiva mi permetto di avere dei dubbi. Non sono assolutamente d’accordo sull’accantonamento di Meret. Ieri Ospina mi è sembrato lento sul gol di Chanchellor, ma è sicuramente colpa della difesa. Quest’ostinata situazione di palleggio breve con 4-5 giocatori nella propria area di difesa, quando bisogna impostare l’azione, mi lascia perplesso. Sulla perdita dei duelli aerei, quasi sistematica, mi sembra un dato su cui oggettivamente riflettere. La fase riflessiva è importante, orfana di ciò che doveva essere il leader: Koulibaly. Forse quest’ultimo senza Albiol non è in grado di coordinare la difesa. La scelta di Ospina può anche essere tradotta in qualche equilibrio interno di spogliatoio, questa è la mia impressione. Dal punto di vista tecnico faccio fatica a pensare che un giovane così promettente ed importante come Meret possa stare fuori, c’è un ribaltone dell’idea Sarri”.

De Giovanni: “Chiedo alla società del Napoli di non tacere e minacciare di ritirare la squadra dal campo. Non se ne può più”

Maurizio De Giovanni, scrittore: “Sono sia napoletano che bastardo. Sul Coronavirus, l’emergenza è nazionale ed è una cosa terribile, come lo è far riferimento ad una cosa così spiacevole. Ottusa idiozia di troppi vigliacchi – perché individualmente non lo direbbero mai – ne approfittano intruppandosi nelle mandrie e vivono per queste cose. Chiedo alla società sportiva calcio Napoli di fare qualcosa contro queste cose, amerei la società che minacciasse il ritiro della squadra dal campo. Ignorati dagli arbitri, dai giudici di campo, dalla giudizio sportivo, non mi piace questo silenzio della società. Accetterei il 3-0 a tavolino purché una squadra dimostri di sentire appartenenza al territorio. Napoli rappresenta un territorio e non è possibile che queste cose passino sottobanco senza che la società dica nulla. Napoli-Barcellona? Gap diminuito perché né Napoli né Barcellona sono nelle migliori condizioni. Il Napoli nel primo tempo è stato abbastanza inadeguato, contro una difesa ben organizzata. Mertens non è una prima punta, ma nemmeno Milik ha quella capacità penetrativa: il Napoli contro le piccole soffre. Quando per un motivo o un altro questa condizione si sblocca, ne esce fuori il valore. Mi auguro che il Barcellona sia la squadra giusta per giocare contro il Napoli, avrei preferito giocare a Barcellona, fare il Lecce lì”.

Meret

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Bruscolotti:”Napoli-Barcellona? Non sarò allo stadio”

Ufficiale: Napoli-Barcellona, tornelli aperti dalle 17.00

Napoli-Barcellona, De Laurentiis sarà al San Paolo

Napoli – Dieci punti recuperati in trasferta, nessuno in tutta Europa ha fatto meglio

Futuro Lozano, Mino Raiola incontra la società

Top & Flop – Brescia-Napoli, il migliore ed il peggiore azzurro in campo

Le pagelle – Al Napoli basta un tempo per battere il Brescia. Tre punti pesanti per la rimonta!

Gattuso in conferenza stampa:” Vale ancora il discorso dei 40 punti”

Diego Lopez: “Il rigore ha cambiato la partita”

Vergogna a Brescia: “Napoletano coronavirus”

Gattuso:”Ci vuole il veleno,ora la squadra mi piace”

Bonfrisco:”Belotti sarà del Napoli. Var? Bisogna cambiare”

Il Brescia cerca aiuto dal Rigamonti, Napoli ultimo treno

CONTENUTI EXTRA

Coronavirus: ordinanza per 10 Comuni, oltre 50.000 abitanti

Coronavirus: un morto in Veneto

L’ex marito di Pamela Anderson è già pronto a risposarsi, l’attrice: “Delusa e tradita”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *