Pubblicato il: 14 Febbraio 2020 alle 7:40 am

Napoli-Lecce, ADL ha chiamato subito Gravina: ecco da dove è partita la rivoluzione Var

CASTELVOLTURNO, CONFERENZA STAMPA DI RAFAEL BENITEZ E AURELIO DE LAURENTIIS PRIMA DELL'ADDIO DELL'ALLENATORE AL NAPOLI (RENATO ESPOSITO NEWFOTOSUD) (napolipress, Napoli - 2015-05-28) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate FINAZZI STELLA

Loading...

Napoli-Lecce, ADL ha chiamato subito Gravina: ecco da dove è partita la rivoluzione Var

La polemica divampa intorno al mondo arbitrale ed ormai sta riguardando sempre più squadre. Motivo? L’utilizzo che si fa di uno strumento prezioso come il VAR. Per questo motivo, stando a quanto riportato dall’edizione odierna del quotidiano “Il Mattino“, sarebbe pronta la replica da parte del presidente della Federcalcio Gabriele Gravina dopo la telefonata fatta da Aurelio De Laurentiis. Dopo il grave episodio del mancato rigore concesso domenica scorsa contro il Lecce per il fallo di Donati su Arek Milik, il patron azzurro ha chiesto chiarezza e la risposta spalanca due strade. Il numero uno della Federazione ha, infatti, esortato gli arbitri ad usare di più il VAR per rivedere episodi dubbi ed ha poi fatto una apertura all’introduzione del challenge, vale a dire la possibilità offerta alle squadre di verificare un dato episodio al monitor presente a bordocampo. Queste le parole di Gravina riportate dal Mattino relative al fine di queste due opzioni:

“Non alimentare polemiche strumentali che intacchino l’immagine del nostro campionato, che si appresta ad entrare nella fase cruciale della stagione”.

A quanto pare, tale indicazione è stata già girata ai direttori di gara e non a caso è avvenuto dopo l’episodio Milik-Donati tra Napoli e Lecce. Ecco, invece, quanto si legge in relazione all’introduzione del challenge:

“L’Italia si è detta disponibile a sperimentare «l’utilizzo del challenge, ovvero la chiamata all’on field review del Var da parte delle squadre, nei tempi e nei modi che l’Ifab eventualmente stabilirà»: è quanto la Federcalcio ha anticipato in via informale alla Fifa, facendosi «interprete delle richieste pervenute nelle ultime settimane da numerose società di Serie A»”. 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Ufficiale – VAR, la Federazione sperimenterà il “challenge”

Massimo Ugolini: “Piano piano capiremo se il Napoli è guarito”

News Calcio Napoli – Dries Mertens ad un passo dal rinnovo

Zielinski vuole decidere con calma il suo futuro al Napoli. Gattuso? La cura si chiama baricentro basso

Braida: ”Napoli? Se mi dovesse chiamare De Laurentiis sarei orgoglioso”

VIDEO – Castel Volturno, siparietto Mertens-Elmas tutto da ridere!

Marchetti: “Napoli sfida con l’Inter per Kumbulla”

Inter-Napoli, polemiche contro la telecronaca Rai

CONTENUTI EXTRA

Maltempo: venti di burrasca sull’Italia

‘Sei gay’, giovane pestato in discoteca

Gianna Fratta, la moglie di Piero Pelù: “È dolce e generoso. A Sanremo ha tifato per Rancore”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *