Napoli, difesa nuova con il Torino: Luperto titolare, Malcuit favorito su Hysaj

 
 
Luperto
   

Napoli, difesa nuova con il Torino: Luperto titolare, Malcuit favorito su Hysaj

Napoli difesa nuova| Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, Ancelotti starebbe pensando ad una difesa inedita in vista del match di domani contro il Torino. Ovviamente più per costrizione che per esperimenti, vista la squalifica di Koulibaly e l’indisponibilità fisica di Mario Rui e Maksimovic, con un Ghoulam non al meglio come sempre ma che potrebbe stringere i denti.

L’idea di Ancelotti sarebbe quella di schierare dal primo minuto Sebastiano Luperto, il difensore potrebbe dunque fare il suo esordio da titolare in questa stagione in coppia con Manolas. Non mancano però le alternative alla squadra azzurra, Ancelotti infatti potrebbe anche spostare Giovanni Di Lorenzo difensore centrale. Il terzino fresco di convocazione in Nazionale ha dimostrato di poter ricoprire anche il ruolo di difensore centrale. Qualora venisse scelto Di Lorenzo, sulla corsia destra dovrebbe spuntarla Malcuit su Hysaj.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Ti potrebbero interessare anche:

Caso Insigne – Arriva la tregua tra Ancelotti ed il Magnifico

Ancelotti vuole il Napoli affamato come lo fù il suo Milan

GdS elogia Mertens – Fa gol, non si lamenta della panchina e risolleva Milik

Mazzarri intervistato da Condò parla con affetto del Napoli e rivendica Cavani

FOTO – Belgio, nei convocati di Martinez c’è Dries Mertens. La lista

UFFICIALE – Torino, Mazzarri e Frustalupi saranno in panchina: accolto il ricorso

Zazzaroni: “Torino può segnare il destino di Ancelotti: via a fine stagione! Sono convinto lascerà anche CR7…”

Corbo a Radio Marte: “Con il 4-3-3 Insigne salvo ma con il 4-4-2 più copertura. Ancelotti, a te la scelta”

Sacchi: “Ottimo lavoro di Carlo ma manca la mentalità vincente”

Il Roma – Napoli, mostraci il tuo vero volto. Non si può giocare un tempo a partita

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *