NBA 2020, i risultati della notte (3 febbraio). Giannis Antetokounmpo è regale, i Bucks suonano la 42a. Harden manda KO i Pelicans di Melli

Quattro partite disputate in una notte NBA particolare, che più che altro dovrebbe chiamarsi pomeriggio tendente alla sera, dal momento che la presenza incombente del Super Bowl ha modificato i piani di qualsiasi sport negli States per far spazio all’evento più seguito sul suolo patrio.

I Milwaukee Bucks battono senza problemi i Phoenix Suns per 129-108 e portano a casa il successo numero 42 in stagione, su 49 partite disputate. La prestazione che si fa ricordare è quella di Giannis Antetokounmpo: per “The Greek Freak” 30 punti, 19 rimbalzi e 9 assist, un bottino già di suo stupefacente e ancor più incredibile se si pensa che li ha messi insieme in 32 minuti sul parquet, cosa che mai nessuno è riuscito a fare. 25 i punti di Khris Middleton, 17 quelli di Brook Lopez e 15 per Donte DiVincenzo; dall’altra parte, 32 di Devin Booker e 20 con 14 rimbalzi di Deandre Ayton.

Al Toyota Center non riesce il colpo esterno ai New Orleans Pelicans, che devono cedere per 117-109 di fronte agli Houston Rockets guidati dai 40 punti, 10 rimbalzi e 9 assist di James Harden e dai 22 a testa di Russell Westbrook e Ben McLemore. I Pelicans reggono bene fino all’ultimo quarto, quando Brandon Ingram non aggiunge nulla ai 28 punti già messi a segno. 21, invece, quelli di Zion Williamson, mentre Nicolò Melli, nei suoi 12 minuti e 9 secondi in campo, ne segna 2 con 4 rimbalzi.

Conclusione all’overtime tra Detroit Pistons e Denver Nuggets, con la Little Caesars Arena che può esultare per il successo, piuttosto inatteso, dei padroni di casa per 128-123. Il lato curioso è che, sul 111-111 a poco più di un minuto dalla fine non segna più nessuno, prima del supplementare vittorioso per i padroni di casa. Ai Nuggets non basta la prova da 39 punti, 10 rimbalzi e 11 assist (tripla doppia) di Nikola Jokic, mentre dall’altra parte Andre Drummond con 21 e 17 guida i Pistons verso un successo impreziosito dai sette uomini in doppia cifra e dal fatto che, per un problema all’inguine, Derrick Rose ha potuto contribuire con due soli punti.

Loading…
Loading…

Facile, infine, il successo dei Toronto Raptors sui Chicago Bulls: 129-102 il punteggio di una sfida che trova il suo padrone nel terzo quarto. Per la franchigia canadese esce dalla panchina, e piazza una prova da 31 punti, Terence Davis, supportato dai sette giocatori sopra la doppia cifra. Per i Bulls 21 di Thaddeus Young.

Questi i risultati della notte NBA:

Milwaukee Bucks-Phoenix Suns 129-108
Houston Rochets-New Orleans Pelicans 117-109
Detroit Pistons-Denver Nuggets 128-123 dts
Toronto Raptors-Chicago Bulls 129-102

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse