NBA 2020: i risultati della notte (6 marzo). Prova di forza dei Clippers a Houston, Steph Curry sconfitto al rientro

Nella notte appena trascorsa si sono disputati quattro incontri validi per la stagione regolare di NBA 2019-2020. È saltato completamente il fattore campo, dal momento che si sono registrate soltanto vittorie esterne: spiccano il colpo dei Los Angeles Clippers in quel di Houston e il rientro in campo (con sconfitta) di Steph Cury. Andiamo a vedere nel dettaglio quanto successo in giro per gli States.

Nel big match della notte prova di forza dei Los Angeles Clippers che espugnano il Toyota Center di Houston con il punteggio di 105-120 e infilano così la sesta vittoria consecutiva consolidando il secondo posto della Western Conference. Decisivo il primo tempo, nel quale i californiani accumulano un cospicuo vantaggio di 23 punti, rendendo vano il tentativo di rientro dei Rockets nell’ultimo quarto di gioco. Tra gli ospiti il top scorer è Kawhi Leonard con 25 punti, ma vanno segnalate anche le ottime prestazioni di Montrezl Harrell e Ivica Zubac, entrambi in doppia doppia (19 punti e 10 rimbalzi per il primo, 17 punti e 12 rimbalzi per il secondo). I texani invece pagano la serata negativa di James Harden, che mette a referto soltanto 16 punti con 4/17 al tiro dal campo e 0/8 dalla lunga distanza; fa sicuramente meglio Russell Westbrook, che chiude con 29 punti e 15 rimbalzi.

Al secondo posto della Eastern Conference, invece, ci sono i Toronto Raptors, che sconfiggono in trasferta i Golden State Warriors con il risultato di 113-121. La notizia della serata è il rientro in campo di Stephen Curry a distanza di più di quattro mesi dall’ultima apparizione: il bilancio finale per il playmaker nativo di Akron dice 23 punti (con un peculiare 3/12 dall’arco), 7 rimbalzi e 7 assist in 27′ sul parquet. Il volto della vittoria dei Raptors porta i volti di Norman Powell e Kyle Lowry: il primo è il miglior realizzatore del match con 37 punti, mentre il secondo piazza una pesante doppia doppia da 26 punti e 10 assist.

Vittoria in volata per i Denver Nuggets, che sbancano lo Spectrum Center di Charlotte con il punteggio di 112-114. Sono ben sette i giocatori della franchigia del Colorado a chiudere in doppia cifra: tra questi spicca Jamal Murray, autore di 18 punti e del canestro decisivo a 6” dal termine. Agli Hornets i 24 punti di Devonte’ Graham non bastano ad evitare il terzo ko consecutivo. Infine, a chiudere il quadro dei successi esterni c’è il colpo dei Philadelphia 76ers a Sacramento: finisce 108-125. Ad aggiudicarsi la palma di MVP della partita è Tobias Harris, che timbra una doppia doppia da 28 punti e 14 rimbalzi, mentre sull’altro fronte il miglior realizzatore è De’Aaron Fox con 23 punti.

Loading…
Loading…

I RISULTATI DELLA NOTTE

Charlotte Hornets – Denver Nuggets 112-114
Houston Rockets – Los Angeles Clippers 105-120
Sacramento Kings – Philadelphia 76ers 108-125
Golden State Warriors – Toronto Raptors 113-121

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse