NBA: Marcus Smart positivo al coronavirus, contagiati anche due giocatori dei Lakers e tre membri dello staff di Philadelphia

Si aggiorna il bilancio dei contagiati dal coronavirus in NBA. La notte statunitense porta infatti in dote altri sei nuovi casi all’interno della lega cestistica più importante al mondo: si tratta di Marcus Smart (Boston Celtics), di due giocatori dei Los Angeles Lakers (ancora ignoti) e di tre membri dello staff dei Philadelphia 76ers.

L’unica identità confermata al momento è quella di Marcus Smart, guardia dei Boston Celtics. Dopo la notizia che faceva riferimento a un giocatore contagiato all’interno della franchigia del Massachussets, a uscire allo scoperto è stato proprio il ventiseienne nativo di Flower Mound, che ha postato un video su Twitter e ha confermato la propria positività.

Loading…
Loading…

Un comunicato dei Los Angeles Lakers ha reso noto che due giocatori del team leader della Western Conference hanno contratto il virus: entrambi i cestisti, i cui nomi non sono ancora stati rivelati, sono asintomatici e sono attualmente in quarantena e sotto cura del medico della squadra.

Il giornalista statunitense Adrian Wojnarowski ha invece riportato la notizia secondo la quale tre membri dello staff dei Philadelphia 76ers sono risultati positivi al tampone; la franchigia della Pennsylvania ha poi confermato.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse