NBA: Nicolò Melli giocherà l’All Star Game nella gara USA-Mondo del venerdì!

Splendida notizia per Nicolò Melli e, più in generale, per tutto il basket italiano. A seguito della defezione di DeAndre Ayton, per un infortunio non meglio specificato. il ventinovenne di Reggio Emilia, attualmente ai New Orleans Pelicans, è stato chiamato per sostituirlo nel Rising Stars Challenge, la sfida tra i migliori giocatori NBA degli Stati Uniti e quelli del resto del mondo che si gioca di venerdì e apre l’All Star Weekend, che porta poi all’All Star Game.

Nella stagione in corso, a dispetto di tante previsioni che lo volevano con un ruolo marginale all’interno dei Pelicans, Melli è riuscito a mettersi realmente in luce con 6.1 punti, 2.8 rimbalzi e 1.1 assist in più di 15 minuti di media. Il massimo è arrivato nella partita dello scorso 13 gennaio nella trasferta a Detroit contro i Pistons, con 20 punti in oltre 37 minuti (il più consistente impiego in stagione per lui).

Melli è il quarto italiano a prendere parte a una qualsiasi manifestazione all’interno dell’All Star Weekend. Andrea Bargnani, nel 2007 e 2008, giocò anch’egli il Rising Stars Challenge (che allora si chiamava Rookie Challenge e non era la sfida mista USA-mondo, ma quella tra i rookie e i sophomore, cioè quelli al primo e al secondo anno in squadre distinte), Danilo Gallinari si cimentò nella gara del tiro da tre punti nel 2010 e Marco Belinelli, infine, quella gara la vinse nel 2014 per poi ripresentarsi nel 2015, anno in cui fu detronizzato da Steph Curry.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Loading…
Loading…

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse