Pubblicato il: 4 Febbraio 2017 alle 5:39 pm

PRIMAVERA NAPOLI- La sveglia suona troppo tardi

Primavera Napoli: i ragazzi di Saurini, dopo il ciclo terribile di partite contro avversari di primo livello, nel prossimo turno affronteranno il Brescia.

Oggi pomeriggio al centro sportivo di Bogliasco era in programma la sfida valida per il campionato Primavera tra la Sampdoria e Napoli (clicca qui per presentazione). Giampaolo Saurini  può finalmente contare in attacco su Liguori, rientrato dopo i tre turni di squalifica, che compone il tridente d’attacco con Russo Gaetano con il nuovo acquisto Leandrinho in panchina, mentre i ragazzi di Francesco Pedone viaggiano sulle ali dell’entusiasmo per i risultati raccolti finora.

Nel primo tempo la partita è combattutissima e a tratti anche nervosa coi padroni di casa che hanno in Baldè Vrioni due terminali offensivi pericolosissimi, che già nella gara di andata hanno dimostrato di saper fare malissimo. Il Napoli invece prova a sfruttare la sua arma migliore ovvero il gioco sulle fasce ma sia Russo che Liguori peccano d’imprecisione. Nel finale di tempo i blucerchiati trovano il vantaggio su calcio di rigore trasformato dallo specialista Cioce che permette alla Sampdoria di andare al riposo col vantaggio.

Nella ripresa i padroni di casa continuano a spingere sull’acceleratore e trovano il raddoppio con Tessiore che supera Schaeper il quale non può fare nulla per evitare la rete. Saurini ne approfitta per inserire Leandrinho per uno spento Gaetano ma la musica non cambia e così a un quarto d’ora dal termine arriva il tris della Sampdoria con  Baumgartner. Il Napoli prova a metterci l’orgoglio e nel finale accorcia prima con Russo su calcio di punizione, la specialità della casa, e poi con Liguori che poco prima del recupero in contropiede batte per la seconda volta Kaprikas.

Il tempo però è davvero troppo poco per provare la clamorosa rimonta e così la Sampdoria continua la sua serie magica mentre i partenopei tornano a casa ancora una volta lasciando la sensazione di aver perso l’occasione per potersela giocare alla pari contro un avversario più forte e di dover aspettare sempre prima di prendere degli schiaffi per poi svegliarsi.

SAMPDORIA: Kaprikas, Tomic, Ferrazzo, Gabbani, Pastor, Oliana, Tessiore, Baumgartner, Baldè, Cioce, Vrioni. A disp.: Cavagnaro, Tissone, Gilardi, De Nicolo, Romei, Scotti, Criscuolo, Cuomo, Testa, Gomes, Piccardo. All.: Pedone.

NAPOLI: Schaeper, Schiavi, D’ignazio, Basit, Esposito, Milanese, Russo, Otranto, Gaetano, Acunzo, Liguori. A disp.: Marfella, Riccio, Migliaccio, Granata, De Simone, Catavere, Della Corte, Leandrinho, Ritieni. All.: Saurini.

Marco Lepore

Marco Lepore

Marco Lepore

Laureato in Economia Aziendale presso l'Università Federico II dal 2005, ho intrapreso questo percorso da 06/2015. Il principio a cui mi ispiro è: "stay hungry, stay foolish".

View all posts by Marco Lepore →