Pubblicato il: 13 Gennaio 2021 alle 6:36 pm

Salvatore Bagni rilancia Gattuso: è l’allenatore giusto per il Napoli

Napoli

Una grande fatica. Fin troppa, per quelle che sono le caratteristiche e le potenzialità di questo Napoli. Eppure, le ultime partite hanno, in effetti, ribaltato completamente ogni pronostico, anche di chi è abituato a vedere tante sorprese con le scommesse serie A.

In realtà, la sconfitta in casa contro lo Spezia non fa altro che mettere in evidenza come i problemi degli azzurri, in questa stagione e, forse in generale, per poter finalmente rendere concreto il sogno chiamato scudetto, sono più che altro legati alla tenuta mentale. Certo, non è facile stare al passo di chi ha budget decisamente maggiori, vedasi Juventus, Milan e Inter, ma in ogni caso il Napoli ha dimostrato di poter lottare fino in fondo per lo scudetto.

Dal match di San Siro un aiuto al Napoli?

Nel prossimo turno ci sarà il tanto atteso big match tra Inter e Juventus, di cui si parla anche sul blog L’insider, che ha fatto analizzare questa grande partita da due importanti ex dell’incontro, ovvero Riccardo Ferri per la compagine nerazzurra e Alessio Tacchinardi per la Vecchia Signora. Due giocatori che sicuramente se ne intendono in tema di partite ad alta tensione e, soprattutto, di derby d’Italia e che sono stati protagonisti di una simpatica quanto interessante intervista doppia come si può notare da questo filmato.

E della partita che si terrà a Milano potrebbe sicuramente trarne vantaggio il Napoli: meglio un pareggio, in maniera tale da rosicchiare punti a entrambe le squadre e accorciare il distacco in classifica.

Il progetto è a rischio o no?

Secondo Salvatore Bagni, l’attuale progetto al Napoli che vede Gennaro Gattuso in panchina non è affatto da modificare. Il problema, di fondo, è di tipo caratteriale. Secondo l’ex difensore azzurro, infatti, questa fragilità a livello mentale è da ricollegarsi in via prioritaria all’assenza di un giocatore che abbia una certa leadership in campo e che sia in grado di intervenire e di scuotere la squadra in tutti quei momenti in cui c’è bisogno di una scossa. D’altra parte, è un po’ il sunto di quanto detto da Gattuso in conferenza stampa, ovvero che dopo un episodio che gira male, i giocatori della compagine azzurra finiscono per intimorirsi e non riescono, invece, a far emergere il carattere.

Una discontinuità che può essere oltrepassata solamente in un modo: puntando al massimo sulla qualità della squadra. Secondo Bagni, infatti, il Napoli trova la sua forza nel centrocampo, che può vantare un alto tasso di tecnica, ma anche a livello di interdizione è tra le prime, mentre in difesa si dovrebbe fare meglio, chiudendo meglio gli spazi per evitare che possano arrivare così di frequente pericoli dalle parti di Meret.

E, poi, c’è un altro aspetto che in pochi hanno messo in evidenza oltre a Bagni. Ovvero, il Napoli è la sola squadra che può contare su ben otto punte. Tenendo conto anche della presenza del polacco Milik, seppur ormai ai margini del progetto, c’è davvero un’ampia scelta, potendo trovare sia centravanti di ruolo e dpiù fisici, un altro di movimento, ma anche vari esterni che si possono scambiare senza problemi la posizione.

L’approccio alle partite e la risposta alle difficoltà. Se non migliora sotto questi due aspetti, stando al pensiero di Salvatore Bagni, il Napoli non sarà mai in grado di fare il grande passo ed essere pronte per vincere lo scudetto. Infatti, ormai il fatto di concedere praticamente un tempo in balia degli avversari è diventata una consuetudine molto pericolosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *