Pubblicato il: 2 Settembre 2017 alle 11:41 am

“Un giorno all’improvviso” tra passione, diritti e autorizzazioni: da Lena Lane a Clementino alla reazione Bellini. È querelle…

“Un giorno all’improvviso”. Il coro dei tifosi azzurri oggetto di contesa

Da un po’ di giorni sta facendo il giro del web il videomessaggio di Clementino in cui annuncia di voler realizzare una versione inedita di “Un giorno all’improvviso“. Però sappiamo anche che dall’anno scorso esiste un’altra versione del coro del San Paolo. Ve la ricordate Lena Lane? ForzAzzurri.Net è stata la prima testata giornalistica a scrivere l’articolo su questa giovane cantante che fu effettivamente la prima a realizzare una versione inedita di “Un giorno all’improvviso”. Il video del brano, infatti, divenne virale sul web realizzando milioni di visualizzazioni. La nostra redazione ha continuato a seguire le vicende di Lena Lane e sappiamo per certo che circa un anno fa realizzò la versione ufficiale del brano, il cui titolo cambiò in  “M’innamorai di te” perché sorsero dei primi problemi a livello di diritti d’autore con i “Righeira”. Tanto è vero che del problema se ne interessò lo stesso Giulio Golia de “Le Iene” realizzando un servizio (Clicca qui per vederlo).

Come si apprende dal servizio attualmente i diritti del brano sono bloccati dalla SIAE. E allora ci è sorta spontanea una domanda: innanzitutto, come può Clementino realizzare una versione inedita di un brano i cui diritti sono bloccati e devolvere il ricavato dei proventi in beneficenza? Per chiarirci le idee abbiamo contattato Jo D’Ambrosio, il manager di Lena, per avere qualche delucidazione al riguardo.

Jo, a che punto siete con i diritti legati al brano “Un giorno all’improvviso”?
“Purtroppo non ci sono novità in merito e al momento i diritti sono ancora congelati. Stiamo trovando un accordo e non posso dirti di più”.

Come avete preso la notizia del video di Clementino?
“Clementino può fare chiaramente quello che vuole ed è apprezzabile l’intento di devolvere i proventi in beneficenza. Mi chiedo però come potrà realmente devolvere questi proventi. Quindi il sospetto è che sia una maniera per ottenere solo visibilità , sfruttando la stessa nostra idea…”

I tifosi però hanno accolto con entusiasmo la notizia.
“Evidentemente, e mi dispiace tanto, i tifosi non sanno che ci sono dei problemi legati ai diritti del coro. Infatti a questo proposito voglio raccontarti un piccolo episodio spiacevole accaduto a Lena nel ritiro del Napoli in Trentino”.

Prego, raccontaci.
“La prima volta che siamo stati a Dimaro è stato un vero successo per Lena, tra interviste, esibizioni. Ha avuto anche la possibilità finalmente di dare il suo brano al capitano, Marek Hamsik. Tutto questo grazie alla gentilezza di Edoardo De Laurentiis, al quale Lena confidò che sarebbe stato un grande sogno poter esibirsi alla presentazione della squadra la settimana successiva. Il vicepresidente azzurro ci disse che per lui sarebbe stato fantastico e ci avrebbe provato! Purtroppo però quando siamo tornati su a Dimaro per la presentazione della squadra, l’esibizione le è stata negata anche con modi poco carini da Decibel Bellini, direttore artistico della serata, che ha tirato in ballo anche gli ultras, ma è meglio sorvolare sull’argomento”.

Hai provato a contattare gli ultras per conoscere la verità su questa vicenda?
“No, non sono ancora riuscito a contattarli”.

Parlando sempre di diritti, voi percepite compensi per questo brano?
“Assolutamente no!  “Oltretutto è quasi un anno che stiamo lavorando per riconoscere i diritti dell’opera alla quale il brano è ispirato, qualunque essa sia, e vedere riconosciuta nello stesso tempo a noi la parte originale. Ad ogni modo non intendiamo in alcun modo speculare su questo brano, scaturito in modo spontaneo dalla nostra passione per i colori azzurri. E per questo stiamo già progettando i prossimi passi artistici di Lena con novità che arriveranno prestissimo”. 

Come sospettavamo c’è qualcosa che non va in tutta la vicenda: se i diritti di un brano sono congelati ci sembra chiaro che gli stessi diritti non possano essere oggetto di beneficenze. Bisogna anche capire come reagirà Youtube, il video potrebbe infatti incappare nella censura.

Carmine Gallucci

Carmine Gallucci

Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci

View all posts by Carmine Gallucci →