Bologna-Napoli 3-2, le pagelle: Mertens e Callejon cambiano la gara, 3 azzurri disastrosi

   
   

Bologna-Napoli 3-2 pagelle:

BOLOGNA-NAPOLI 3-2 PAGELLE

Orestis KARNEZIS 5,5 – Incolpevole sui primi due gol, si fa sorprendere da Santander sul terzo. Qualche indecisione di troppo in uscita, soprattutto sulle palle alte.

Kevin MALCUIT  5,5 – Non ripete l’ottima prestazione di domenica scorsa contro l’Inter. In dase difensiva va continuamente in difficoltà. Si propone però spesso, anche se non incide mai.

Raul ALBIOL 5,5 – Orfano di Koulibaly, soffre per quasi tutta la gara e i compagni di reparto certo non aiutano. Da qualche gara la linea difensiva del Napoli è più alta e lo spagnolo è andato spesso in difficoltà. Sfortunata la deviazione che trasforma il tiro di Santander.

Sebastiano LUPERTO 4,5 – Il giovane difensore azzurro paga l’inesperienza, colpevole in occasione del primo gol, ancora di più sul raddoppio, quando non esce incontro a Dzemaili. E sulla terza rete è fermo a guardare. Serata no.

Faouzi GHOULAM 6,5 – Conferma le ultime prestazioni positive con un finale di stagione ad ottimi livelli, soprattutto dal punto di vista fisico. Sorpreso da Orsolini in occasione del primo gol, si rifà alla grande con la rete che riapre la gara. È l’ultimo a mollare e si candida a protagonista per la prossima stagione.

Simone VERDI 5 – Ancora una gara negativa di Verdi che chiude la stagione, se possibile, peggio di come l’aveva iniziata. Si mostra completamente avulso dal gioco e sbaglia troppi appoggi, anche facili. Tira sulla barriera l’unica punizione dal limite, dimenticando anche la sua specialità. Nella ripresa sparisce completamente (dal 64′ Josè CALLEJON 6 – Entra e fa rimpiangere subito ad Ancelotti di averlo lasciato in panchina, imbeccando ora Malcuit, ora Younes, o Mertens. C’è il suo zampino nell’azione che porta al 2-2).

Fabian RUIZ 6 – Soffre l’assenza di Allan, soprattutto in fase difensiva, ma quando prende palla è poesia. Lo spagnolo è programmato per affondare il colpo e quando ci prova spesso ci riesce, vedere il lancio perfetto per Ghoulam nell’azione della prima rete del Napoli.

Piotr ZIELINSKI 6 – Non è Allan e si vede, soprattutto in fase difensiva, ma quando parte palla al piede è devastante. Non si contano le accelerate e le aperture per i compagni, troppo spesso sprecate. Il 27esimo palo del Napoli gli nega la gioia del gol.

Lorenza INSIGNE 5 – Tra i peggiori in campo sicuramente. Prova il tiro più volte e non ne azzecca uno. Prova diverse aperture, ma le idee e la testa sembrano già in vacanza. Da una sua palla persa nasce il raddoppio del Bologna. Serata da dimenticare (dal 63′ Dries MERTENS  6,5 – Entra e in pochi minuti manda in tilt la difesa del Bologna. Chiude la stagione in crescendo, realizzando la sua quinta rete in altrettante gare di campionato. Ma ha soprattutto il merito di aver cambiato una partita che fino ad allora si era messa male).

Amin YOUNES 6 – Guizzi, spunti e dribbling, il tedesco non è mai banale quando riceve palla e crea sempre grattacapi alla retroguardia felsinea. Nella ripresa gioca sul lato di Insigne, e puntualmente serve a Mertens l’assist per il gol del 2-2 (dall’84’ Gianluca GAETANO sv.).

Arek MILIK  5,5 – Fa a sportellate con la difesa avversaria per tutta la gara, sacrificandosi per i compagni, ma non concretizza un paio di occasioni dove poteva dare sicuramente meglio.

Potrebbe interessarti anche:
SALA STAMPA – Ancelotti: “Ho letto di 60 nomi per il mercato. L’anno prossimo punteremo di più sull’intensità”

Leggi anche:
Mihajlovic a Sky: “Grande impresa, a questa squadra mancava intensità, per il futuro parlerò con la società”

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Carmine Gallucci

About Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *