CdM – Mazzarri e quel filo sottile che lega Napoli a Londra

L’edizione odierna del Corriere de Mezzogiorno scrive su Walter Mazzarri, nuovo allenatore del Watford

“Da Napoli a Londra il passo non è stato breve. Di mezzo c’è stata Milano, sponda Inter. Il primo esonero della carriera e un soggiorno prolungato in Inghilterra. Walter Mazzarri, dal primo luglio sarà ufficialmente l’allenatore del Watford, un sobborgo londinese e anche periferico dove una famiglia italiana, i Pozzo – gente esperta di calcio e anche molto misurata – ha scelto l’uomo di campo con una forte connotazione manageriale. Mazzarri che fa giocar bene le squadre, ma anche Mazzarri esperto di conti e bilanci. Le due passioni del tecnico nato a San Vincenzo in Toscana: calcio e finanza, il binomio perfetto per chi ha sempre ottenuto risultati, aumentando il valore della rosa a disposizione. L’esperienza napoletana è una testimonianza certa, fatale. Ineludibile.

La periferia londinese non è la ricca costa degli Emirati arabi. E neanche lo sfarzo della Cina o degli Stati Uniti, dove Mazzarri è stato corteggiato e anche tentato. Più forte, evidentemente, il richiamo del calcio vero, l’esperienza di vita inglese maturata nei sei mesi vissuti a Manchester e anche la vanità di misurarsi con l’elite della colonia di allenatori come Conte, Ranieri, Guardiola, Mourinho e Guidolin che hanno scelto la Premier. un giorno Ancelotti gli disse: «Walter, in Inghilterra puoi fare la spesa al supermercato, sta certo che in fila alle casse nessuno ti vedrà diverso. Sei uno tra i tanti». Per chi della riservatezza ha fatto uno stile di vita, furono parole sante. Mazzarri arriva nel campionato più complicato d’Europa dopo un percorso di studi fatto a modo suo. Senza enfasi, senza gente intorno. Senza crediti particolari da raccogliere ma con la voglia a 54 anni di imparare. Di conoscere e di capire. Napoli e Londra, il destino segue sempre un filo sottile: ritrova due giocatori, Britos e Behrami, che aveva voluto con lui in azzurro per portare la squadra in Champions, ritrova la famiglia Pozzo, stimata nel calcio e che ha fatto tanti scambi con De Laurentiis. E ritrova un suo mito, Elton John, presidente onorario del club. Il Watford proprio come il Napoli, che prese in basso alla classifica e porto in alto con la cultura del lavoro. Londra è la terra dove tanti napoletani hanno trovato il successo. Dai quali dovrà imparare come fare a meno del mare, l’altra sua grande passione”

Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci

View all posts by Carmine Gallucci →