Conferenza stampa, Gasperini: “Il Napoli ha gicato tutte le situazioni che conosce, niente di diverso dal solito. Sofferto a fine primo tempo. Champions? Non esageriamo!”

   

La conferenza stampa di Gasperini:

Come ha visto il Napoli col doppio centravanti? “Il Napoli ha giocato tutte le situazioni che conosce, col tridente leggero, poi ha inserito le punte trovandosi in svantaggio, niente di diverso dal solito”.

Come fa a disinnescare così il gioco di Sarri? Di Petagna non si parla poco? “E’ un giocatore importante per noi, non fa certi gol altrimenti raggiunge quotazioni stratosferiche (ride, ndr). Non so perchè, ma col Napoli ho buona tradizione già col Genoa. Da Sarri qualche scoppola l’ho presa, l’anno scorso quella nel finale con Higuain bruciava”.

Napoli è una possibilità per il futuro? “Io a Bergamo sto molto bene, c’è una società che mi ha difeso fortemente nei momenti di difficoltà. Ho già pagato sulla mia pelle una situazione difficile, non ho intenzione di rischiare, per una big o altro, se non c’è convinzione”.

Il Napoli non ha mai tirato così poco in porta in casa. Vittoria che può dare consapevolezza? “Ogni gara ha le sue difficoltà, col Crotone dovevamo fare la partita, poi la prossima troveremo difficoltà diverse da interpretare”.

Vittoria con la testa, trovando il 2-0 dopo il rosso. “Abbiamo avuto un buon impatto, anche se non riuscivamo ad uscire a destra, poi siamo cresciuti. Abbiamo sofferto a fine primo tempo, Mertens ha avuto un’occasione, ma poi ci siamo messi a posto, ci siamo detti che non dovevamo difendere l’1-0 fino al 90, sapevamo che per vincere c’era bisogno del 2-0 e siamo entrati bene”.

Solo contro di te il Napoli non ha segnato, vuoi dare un suggerimento a Zidane? “Io spero passi il Napoli, sarà un altro tipo di gara. Il Napoli ha le sue possibilità, il 2-0 è possibile”.

-3 dalla Champions, bisogna spostare l’obiettivo? “L’abbiamo già spostato per l’Europa. Siamo ancora dietro punti importanti dalle prime tre, ma poi quando vinci così in casa del Napoli aumenta la tua credibilità per giocartela. I risultati ci dicono che possiamo giocarcela fino alla fine ma parlare di Champions è esagerato”.

Fonte Tnt