De Laurentiis: “Disposto allo sforzo per un grande attaccante. Sarri-Juve? Mi divertirebbe Entro lunedì una sorpresa. Su Quagliarella…” [VIDEO]

De Laurentiis: “Disposto allo sforzo per un grande attaccante”. L’intervista a Sky Sport

De Laurentiis: “Disposto allo sforzo per un grande attaccante”. L’intervista a Sky Sport

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, parla di calciomercato ai microfoni di Sky Sport. Il patron partenopeo dice la sua sui rumors relativi a Lozano, Rodrigo, Quagliarella e Di Lorenzo, l’ ultimo arrivo in casa azzurra. ADL parla da Capri, nel corso della festa per il 60° compleanno di Carlo Ancelotti. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione.

Sarri-Juve “Sarri alla Juve? Mi divertirebbe, ma non sono io a dover dire se è l’ allenatore giusto. Non sono Agnelli, lui è uno che conosce perfettamente la sua società ed è il miglior giudice per decidere cosa fare, perché sa bene dove vuole andare. Poi c’ è anche il Milan, la Fiorentina, la Roma, forse anche la Lazio qualora Sarri dovesse restare al Chelsea e Inzaghi finire alla Juve, sono in parecchi a dover cambiare. Io mi tengo stretto Ancelotti, sono monogamo, se trovo un tecnico funzionale al progetto di crescita lo terrei a vita perché è più facile. Ancelotti si è dimostrato un compagno di viaggio esemplare, poi è una persona colta, educata e piacevole. Possiamo discutere di tutto e abbiamo delle affinità comuni, come il gran senso di rispetto e di amicizia, che è una cosa fondamentale. Soprattutto nel calcio, dove chiunque ti da una pacca sulla spalla e poi ti tradisce”.

Calciomercato Napoli, De Laurentiis su Giovanni Di Lorenzo.
“Di Lorenzo è il primo regalo di Ancelotti. E’ un bravissimo terzino che stavamo verificando. Queste squadre possono sembrare minori, poi hanno un senso di responsabilità straordinario perché devono combattere fino alla fine e non pariare. Lui ha 26 anni e credo sia ancora molto giovane e un validissimo acquisto. Il Napoli sarà sicuramente più forte l’ anno prossimo. Questa stagione è servita a Carlo per rientrare in un clima italico, da cui è stato lontano per anni. Ha dovuto far giocare tutti quei giocatori che con Sarri non avevano giocato, per valutarli. Abbiamo fino a 8 giocatori che sono fuori Italia, quest’estate durante il ritiro abbiamo tante verifiche da fare”.

De Laurentiis: “Disposto allo sforzo per un grande attaccante”. L’intervista a Sky Sport

“Poi dobbiamo trovare un grandissimo attaccante. Quello dobbiamo trovare, se esiste e se riusciamo prenderlo. E soltanto se è quello giusto, quindi facciamo lo sforzo per prenderlo. Quagliarella? Era soltanto un atto d’ amore e di simpatia, una forma di bel gesto. Per dire che se lui fosse stanco e volesse venire a fare qualche partita, la nostra porta resterà aperta. Noi però dobbiamo capire se abbiamo bisogno di una vera punta o di una seconda punta, il mercato può creare delle sorprese. Entro lunedì vi darò un’ altra bella notizia per l’ estate”. 

Sullo stesso argomento:
Aurelio De Laurentiis contro gli Ultras: “Metterò prezzi altissimi per le curve. Vi spoego”

Sempre sullo stesso argomento:
Ultimissime Juventus-Sarri – Il tecnico chiede di essere liberato ma il Chelsea non molla

Potrebbe interessarti anche:
Palmeri sui nuovi allenatori scelti dalle squadre italiane: “Dichiarazione di guerra da parte dell’Inter, sul Milan…”

Oppure potrebbe interessarti anche:
Nicola Amoruso: “Mai vicini Klopp e Guardiola, sono chiare le idee della Juventus”

Extra:
Enrico Mentana attacca la curva nord dell’Inter: “Cori indegni ed aggressioni, spero solo una cosa…”