Pubblicato il: 5 Giugno 2017 alle 11:46 pm

ESCLUSIVA FA- M.Aiello (Giov. Paganese):”Under 15 meravigliosa, mister Matrecano promosso sul campo, ma c’e’ un persona che ha avuto grandi meriti…”

Mario Aiello

Mario Aiello- L’ex dirigente di Ischia e Gragnano è diventato a gennaio scorso il Resp. dell’Area Tecnica delle giovanili della Paganese.

Estate 2016: la Paganese rischia di non iscriversi al campionato Lega Pro, invece all’ultima curva arriva il fatidico ok per l’iscrizione al Torneo di terza serie. Con grande ritardo si cerca di rinforzare il settore giovanile che grazie al Presidente del Settore Giovanile Giuseppe Caiazzo, all’importante lavoro dei tecnici delle varie squadre e al successivo arrivo del Responsabile dell’Area Tecnica Mario Aiello, conquista importanti obiettivi.

La Berretti di mister Matrecano, infatti, a fine stagione vola ai play off per la prima volta nella storia delle giovanili azzurrostellate, anche se manca l’appuntamento con le Final Four Scudetto in quanto viene eliminata nella Fase a Gironi disputatasi a maggio scorso.

L’Under 17 di mister Fusaro, tecnico ex Allievi Ischia subentrato a fine ottobre, arriva a pochissimi punti dalla qualificazione ai play off, ma regala gioie ed entusiasmo in quanto la squadra fino all’ultimo minuto dell’ultima gara resta in corsa per quel tanto agognato terzo posto, purtroppo sfumato.

Il fiore all’occhiello delle giovanili della Paganese in questa stagione è l’Under 15 di mister Sossio Finestra. I 2002 conquistano il secondo posto in campionato, si sbarazzano ai play off di Cosenza e Prato e volano alle Finali Scudetto dove incontreranno la Cremonese il 14 giugno in Emilia Romagna.

Di seguito l’intervista rilasciata in esclusiva alla redazione di forzazzurri da Mario Aiello, responsabile dell’Area Tecnica della Paganese che si è soffermato sull’Under 15 elogiando i vari tecnici e il Responsabile del Settore Giovanile Giuseppe Caiazzo.

L’Under 15 della Paganese allenata da mister Sossio Finestra sarà l’unica compagine a rappresentare la Campania alle finali scudetto che si giocheranno in Emilia Romagna dal 14 giugno. Quanta soddisfazione c’e’ nella vostra società per questo bellissimo e prestigioso traguardo che avete raggiunto?

“Effettivamente è stato conquistato un traguardo importantissimo. Per la prima volta una compagine giovanile della Paganese è riuscita ad arrivare alle finali, anche se dispiace per l’assenza di altre squadre della Campania. Sentiamo una grande responsabilità e cercheremo di durare quanto più possibile con la speranza di rientrare a casa con qualcosa di bello da raccontare. Sarebbe la ciliegina da mettere sulla torta in questo campionato disputato alla grande da tutti gli addetti ai lavori, ma i meriti vanno anche a chi, prima di me, aveva allestito parte questo gruppo” 

Un pensiero va a mister Sossio Finestra che nella passata stagione ha allenato la Berretti e quest’anno ha portato i 2002 alle Final Four Scudetto. Vi aspettavate questo campionato così positivo da parte dell’Under 15 della Paganese?

“Mister Finestra rappresenta uno dei migliori allenatori nel panorama delle giovanili. Con la sua esperienza ha avuto la capacità di assemblare un gruppo importante riuscendo ad inculcare ai ragazzi una mentalità vincente che ha permesso loro di affrontare le squadre del Nord con grande personalità, coraggio e determinazione. I ragazzi nei prossimi giorni viaggeranno verso l’Emilia Romagna con la consapevolezza di poter mettere in difficoltà qualsiasi avversario e la grande esperienza di mister Finestra servirà tantissimo.”

Durante la stagione molti giovani interessanti hanno ricevuto qualche convocazione nelle varie Nazionali Lega Pro di categoria. Vi aspettavate questa attenzione da parte della Federazione?

“Siamo rimasti molto soddisfatti dalle convocazioni alle quali i nostri ragazzi hanno risposto, anche se in virtù del fatto che siamo andati molto avanti con le varie categorie, ci saremmo aspettati qualche chiamata in più. Soltanto due ragazzi alla fine sono stati selezionati durante il campionato, quindi a mio avviso, alla luce della qualità e dei piazzamenti raggiunti sul campo, qualche altra convocazione avremmo potuto meritarla. Sicuramente nella nostra cantera abbiamo tanti ragazzi validi che in futuro sapranno dire la loro.”

Qualche giorno fa mister Salvatore Matrecano è passato alla guida della prima squadra della Paganese dopo aver condotto positivamente la Berretti ai play off. Come mai questa promozione del mister?

“Voglio farti una premessa. A mio avviso la Berretti di mister Matrecano quest’anno ha avuto molti giocatori di qualità conducendo un campionato importante. Ai play off i ragazzi e il mister hanno cercato con tutte le proprie forze la qualificazione, purtroppo si è messa di mezzo anche la sfortuna in quanto nel primo match dei play off disputatosi a Catania, pronti via, abbiamo fallito un rigore. Matrecano ha comunque svolto un lavoro brillante portando la squadra Berretti per la prima volta nella storia ai play off guadagnandosi così sul campo la promozione in prima squadra con tre anni di contratto. Aggiungo che anche mister Peppe Fusaro è arrivato ad un soffio dal traguardo, probabilmente se avesse iniziato ad allenare dalla prima giornata, e non da fine ottobre, avremmo fatto il pieno ai play off con tre squadre su tre. Concludo dicendo che il Presidente del Settore Giovanile Giuseppe Caiazzo merita tantissimi elogi per tutte queste soddisfazioni che stiamo vivendo con le giovanili azzurrostellate in quanto con amore, sacrificio e grande capacità è riuscito a creare, col nostro aiuto ovviamente, delle squadre forti che, sono certo, daranno tante gioie anche in futuro.”

Piero Vetrone