ESCLUSIVA- R. D’Auria (Pres. Internapoli):”Bruno Umile gran talento, su Cipolletta tanti club importanti, ecco chi gestisce ufficio stampa e marketing dell’Internapoli…”

Internapoli
   

Internapoli- Di seguito l’intervista rilasciata in esclusiva alla nostra redazione da Raffaele D’Auria attuale presidente dell’Internapoli Kennedy.

Tra le scuole calcio più rappresentative presenti nella Regione Campania sicuramente va evidenziata l’Internapoli Kennedy, dotata di belle e importanti strutture situate nella zona Camaldoli di Napoli. L’Internapoli da parecchi anni lancia nel professionismo molti giovani interessanti e a tal proposito la redazione di forzazzurri ha intervistato in esclusiva l’attuale presidente Raffaele D’Auria che ci ha raccontato del suo rapporto con il calcio Napoli soffermandosi anche sull’organizzazione interna della sua scuola calcio.

1) Buongiorno Presidente. Negli anni scorsi avete instaurato un bel rapporto di collaborazione con il calcio Napoli. Ci vuole raccontare come è nata tempo fa questa sinergia e come reputa il lavoro svolto fino ad ora da Gianluca Grava e dal suo scouting?

“La sinergia col calcio Napoli è nata circa undici anni fa, praticamente da quando sono diventato presidente della scuola calcio Internapoli Kennedy, tra l’altro ho un rapporto di amicizia sincero e di lunga data con Gianluca Grava in quanto tanti anni fa siamo stati compagni di squadra nell’Avellino. Qualche giorno fa abbiamo ceduto ufficialmente tre giovani classe 2007 al Napoli, ciò testimonia il grande rapporto che portiamo avanti con la società partenopea sempre attenta ogni anno a scegliere qualche nostro ragazzo anche della categoria Allievi. Credo che Grava stia lavorando veramente bene nonostante le difficoltà iniziali, ma il merito va esteso anche al suo scouting composto da Daniele Petrone, Luigi Caffarelli e altri professionisti che ogni giorno provano a bloccare giovani talenti cercando di anticipare gli altri grossi club. Nella scorsa stagione, infatti, il Napoli è riuscito ad acquistare dalla nostra scuola calcio il classe 2003 Bruno Umile che si sta comportando benissimo in maglia azzurra.”

2) A livello giovanile il Napoli non ha strutture di proprietà e anche sotto altri aspetti è ancora dietro a molte società importanti tra le quali Atalanta, Juventus, Roma e Inter. Eppure lo scouting azzurro, tra mille difficoltà, riesce a portare in maglia azzurra molti giovani di talento anticipando in taluni casi la concorrenza di molti club del Nord. Qual è il suo giudizio su questa disamina?

“La nota dolente del Napoli è proprio l’attuale carenza di strutture adeguate, nonostante ciò Grava e il suo scouting cercano di accaparrarsi il meglio in Campania. Se la società azzurra riuscisse in futuro a migliorarsi sotto questo aspetto, a mio avviso potrebbe addirittura avere uno strapotere sul nostro territorio. Mi auguro da tifoso del Napoli che la società possa effettuare un passo in avanti importante potenziando le strutture. Fino a tre anni fa i giovani del Napoli si allenavano nella nostra struttura al Kennedy in quanto disponiamo di due campi e maggiori spazi.”  

3) Tra le fila del Napoli Under 15 è presente da poco più di un anno l’attaccante Bruno Umile cresciuto nella vostra scuola calcio. Domenica 10 settembre, in occasione della prima giornata di campionato, il classe 2003 ha subito realizzato due reti contro la Ternana. Quali caratteristiche possiede questo ragazzo e come si è sviluppata nel passato la trattativa che ha portato Umile al Napoli?

“Bruno Umile rappresenta in questo momento uno dei giovani talenti più importanti presenti non solo in Campania, ma anche sul territorio nazionale e sono certo che ne sentiremo parlare benissimo in futuro. Non mi sorprende il fatto che lui abbia già segnato due reti all’esordio con l’Under 15 del Napoli, in quanto conosco benissimo le sue ottime qualità. Molte squadre, tra le quali Atalanta, Sampdoria e Inter, si erano interessate al ragazzo, ma il Napoli, grazie a Gianluca Grava, ha piazzato il colpo in entrata battendo la concorrenza di questi club. Umile è un esterno destro d’attacco, possiede un fisico importante, gran velocità e uno spiccato fiuto del gol. Grava e il Napoli stravedono per lui che già nella passata stagione, con la maglia dei Giovanissimi Regionali di mister Sorano, ha realizzato tantissimi gol.”

4) All’interno della vostra scuola calcio sono presenti anche l’ufficio stampa e l’ufficio marketing. Ci potrebbe fornire qualche dettaglio sulle loro tipologie di lavoro?

“Da due anni mi avvalgo della collaborazione di due seri professionisti del settore. Germano Del Re è il responsabile dell’ufficio stampa, un ragazzo che da anni svolge questo ruolo e ha innalzato di molto sia la visibilità che la qualità della nostra scuola calcio. Del Re è riuscito a far conoscere un pò a tutti la nostra realtà mettendo ogni giorno tanto impegno e sacrificio. Vinicio Natalizi, invece, è stata una mia scoperta in quanto gli ho affidato la responsabilità dell’ufficio marketing. Natalizi, grazie alla sua competenza e abnegazione, ha attirato su di sè la fiducia di tanti sponsor e addetti ai lavori dimostrando ottime capacità commerciali. Entrambi sono due figure importantissime presenti all’interno della nostra scuola calcio.”

5) Parliamo di mercato. Nella scorsa sessione avete lanciato parecchi ragazzi nel professionismo, molti si sono trasferiti in squadre campane, mentre un 2003 è salito al Nord. Ci vuole regalare una panoramica su questi giovani?

“Quest’anno abbiamo ceduto il difensore Cipoletta classe 2003 alla Pro Vercelli. Il ragazzo ha ricevuto tantissime richieste da parte di società professionistiche importanti, ma alla fine ha scelto di andare a Vercelli in quanto si è trovato subito a suo agio nella città. Anche in Campania abbiamo ceduto altri ragazzi, alcuni al Napoli, molti altri alle varie categorie Under della Paganese. Da parte nostra c’e’ stata maggiore disponibilità nel dare i nostri giovani a società presenti nella nostra regione.”

6) Come vi state muovendo per l’inizio dei campionati giovanili? Con quali categorie parteciperete?

“Quest’estate il nostro scouting ha svolto un lavoro eccezionale. Abbiamo terminato la scorsa stagione il 24 giugno, e ti dico in verità che dopo pochissimi giorni ci siamo già messi in moto per la 2017/18. Tra luglio e agosto abbiamo rafforzato tutte le categorie, dagli Allievi ai Primi calci, e con queste parteciperemo sia ai campionati regionali che provinciali. Il tasso qualitativo della scuola calcio si è innalzato parecchio, infatti qualche giorno fa sono salito a Milano per far visionare il giovane calciatore 2004 Gala che ha colpito positivamente lo scouting rossonero. Oltre al Napoli, tante altre società ci richiedono ragazzi in prova e di ciò siamo tutti pienamente soddisfatti. Resto molto fiducioso per la prossima stagione, anche se il nostro obiettivo principale è quello di lavorare a trecentosessanta gradi cercando di far divertire e socializzare i ragazzi.”

Piero Vetrone

Installa la Web App di ForzAzzurri

Installa
×