Fabrizio Miccoli condannato a tre anni e sei mesi di reclusione, ecco perchè …

L'attaccante del Palermo Fabrizio Miccoli durante la conferenza stampa all'Hotel Excelsior, Palermo, 27 Giugno 2013. ANSA/ MIKE PALAZZOTTO

L’ex calciatore del Palermo Fabrizio Miccoli è stato condannato dal Tribunale di Palermo a tre anni e sei mesi di reclusione per estorsione aggravata. Secondo quanto riportato da la Gazzetta.it  egli avrebbe incaricato  Mauro Lauricella,  figlio del presunto mafioso della Kalsa, Antonino, detto “U Scintilluni”, di recuperare 12mila euro che sarebbero stati vantati da un suo amico per una vicenda legata alla gestione della discoteca Paparazzi di Isola delle Femmine. Lauricella  – secondo l’accusa – si sarebbe dato da fare e avrebbe utilizzato metodi violenti per svolgere il suo compito, anche se poi sarebbero stati recuperati solo duemila euro.  Il legale di Miccoli si dice basito per la sentenza e dichiara che ricorrerà in appello.Il giocatore, presente in tribunale, non ha voluto commentare la sentenza.