Pubblicato il: 4 Febbraio 2014 alle 11:04 pm

Fiorentina ko 2-1 a Udine: decide Muriel

UdineseSotto un diluvio interminabile e in uno stadio semivuoto l’Udinese fa sua l’andata della semifinale di Coppa Italia e batte 2-1 la Fiorentina. Apre Di Natale, risponde Vargas, decide Muriel che entra nella ripresa e segna il gol della vittoria.

DI NATALE-VARGAS, BOTTA E RISPOSTA – Dopo una mezz’ora in cui si mettono in mostra Nico Lopez da una parte e Borja Valero dall’altra, la partita si  scalda: due conclusioni tentate dal regista spagnolo e dal connazionale Joaquin, poi il vantaggio friulano che arriva in contropiede al 36′: orchestra sudamericano Pereyra, doppio dribbling e filtrante per Widmer che fa la cosa giusta al momento giusto, imbeccando al centro dell’area Di Natale sul quale Diakité non chiude; il tocco sotto dell’attaccante è tanto facile quanto letale. La risposta viola a un minuto dal termine del tempo, con una fucilata di Vargas sulla quale il diciassettenne Scuffet (poco prima miracoloso su Matri) non è esente da colpe. Proteste viola per un tocco di gomito in area di Domizzi sul risultato di 1-0, proteste friulane per l’intervento di Gonzalo Rodríguez su Di Natale dal quale parte l’azione del pareggio.

SCUFFET SALVA, MURIEL ENTRA E DECIDE – Si riparte senza il simbolo dei bianconeri, rimasto negli spogliatoi: al suo posto Fernandes, ma l’Udinese accusa il colpo e senza il suo capitano arranca. Viola arrembanti, Scuffet continua a rendersi protagonista su Joaquin e Vargas. Dopo venti minuti Guidolin richiama anche Nico Lopez per inserire Muriel. Cambia anche Montella: dentro Cuadrado, fuori Joaquin, poi Anderson per Borja Valero. Qualche errore per scaldare i motori e l’attaccante colombiano dell’Udinese si rivela essere l’asso di coppe: ancora un immenso Pereyra a servirgli il pallone ai 25 metri, Muriel controlla e indisturbato conclude, destro che colpisce il palo e si insacca. Finale d’assalto viola senza esito, si decide tutto al Franchi la settimana prossima.

fonte: CDS

Avatar

Fabio Sorrentino

Il Napoli è la mia unica fede

View all posts by Fabio Sorrentino →