GIOVANI TALENTI- Davide Borsellini, il portiere azzurrostellato riscattato dall’Udinese

Davide Borsellini

Davide Borsellini: la redazione di forzazzurri.net ha voluto conoscere un pò più da vicino il portiere di origini romane.

Il giovane di cui ci occuperemo in questo focus è un portiere e, precisamente, Davide Borsellini attualmente in forza alla Paganese. Nato a Roma nel 1999, alto 185 cm, fa della forza e della reattività le sue armi migliori.Muove i primi passi da calciatore nella Fortitudo Calcio per poi passare nel settore giovanile della Lazio dove svolgerà tutta la trafila dai pulcini fino agli Allievi regionali/nazionali. Resterà nella società capitolina per quasi 8 anni fino alla stagione 2012/ 2013. In questo frangente parteciperà sia ad un importante torneo internazionale in Francia dove affronterà Ajax e Feyenoord che a importanti kermesse a Milano e Monza. In entrambi i casi si metterà positivamente in mostra. Dopo il periodo alla Lazio nel 2013/2014 passa agli Allievi regionali della Certosa e, nello stesso anno, viene convocato nella Rappresentativa Regionale del Lazio. A Giugno 2014 va in prestito con il Montefiascone per un torneo dilettanti a Roma.

A gennaio 2015 mister Sossio Finestra lo vuole nei suoi Allievi Regionali della Paganese e lo schiera titolare con i classe ’98, pur essendo sotto età. Al termine della stagione i campani si qualificheranno al quarto posto garantendosi la partecipazione ai play-off. Nel doppio scontro del primo turno dei play off eliminano l’Aversa Normanna vincendo fuori casa per 3-0. Nella partita di ritorno la Paganese s’impone per 3-2 anche grazie a un rigore parato da Borsellini nei minuti finali. Il loro cammino si interromperà nel secondo turno dove saranno eliminati per mano del Sudtirol. Nell’estate del 2015 Borsellini svolge quasi tutto il ritiro insieme alla prima squadra agli ordini di mister Grassadonia e viene confermato, alla fine del ritiro, nella rosa come secondo portiere. Il titolare è l’esperto Marruocco dal quale apprende tantissimo. Ad agosto, inoltre, è stato spesso in prova con la Primavera dell’Udinese, ma ad oggi non è ancora stato contattato per un eventuale trasferimento in Friuli.

La data che però sicuramente Davide porterà scolpita nel cuore sarà quella del 16 gennaio 2016. Infatti, mister Grassadonia lo convoca nuovamente in prima squadra per la trasferta di Foggia. L’allenatore gli dà fiducia e lo schiera titolare facendolo ufficialmente esordire in Lega pro. Davanti ai 10mila spettatori dello stadio “Pino Zaccheria” il giovane diciassettenne si mostra sicuro e reattivo salvando addirittura il risultato con una parata nel finale di gara su Iemmiello. La partita, grazie anche ai suoi interventi, terminerà 2-2.

Grandi meriti nel suo percorso di crescita umana e professionale vanno riconosciuti sia a mister Sossio Finestra che e alla famiglia, punto di riferimento più importante per Davide. Il nonno, in particolare, riveste un ruolo importantissimo nella sua vita, un vero angelo custode che in tutti questi anni l’ha seguito ovunque con passione e amore.

Nell’estate scorsa il passaggio all’Udinese calcio. Borsellini sale in Friuli motivato e fa il suo esordio in Primavera contro la Juventus nel match terminato 0-0 dove sale in cattedra con due belle parate. Ma la soddisfazione più grande arriva a febbraio e marzo 2017, infatti il “portierone” viene convocato da mister Gigi Del Neri in prima squadra dove “assaggia” le prime panchine nella massima serie.

Nelle ultime ore la Paganese ha ufficializzato che l’Udinese ha esercitato il diritto di opzione riscattando il cartellino del n.1. Una bella iniezione di fiducia per il “ragazzotto” romano che, nella prossima  stagione, avrà l’occasione di misurarsi in una piazza importante con la speranza di esordire in Serie A. Se ciò dovesse accadere già immaginiamo che la dedica del buon Davide sarà tutta per suo nonno, una persona importante che l’ha seguito ovunque con passione e amore.

Fonte foto: facebook

Piero Vetrone