GIOVANILI- “Talenti lontani dalla Campania”: Tripaldelli-assist, Caiazza nella Top 11, per Amabile e Maranzino vittorie pesanti…

 
 
   

Giovanili- Di seguito un’analisi delle prestazioni che in questa stagione tanti giovani calciatori stanno regalando fuori dalla Campania.

Nella scorsa sessione di mercato molti giovani di prospettiva hanno lasciato la Campania per cercare fortuna nel resto della nostra penisola. Dopo aver analizzato nelle scorse settimane le performance di alcuni ragazzi, proseguiamo con quelle offerte dagli stessi negli ultimi giorni.

Aldo Caiazza- (Primavera Udinese). Entra nella “Top 11” della redazione di mondoprimavera. Il difensore fa sentire il fiato sul collo all’attaccante Gori della Fiorentina dimostrandosi all’altezza della situazione. Momento d’oro per il classe ’99 lasciato andar via, probabilmente, troppo presto dalla Campania.

Alessandro Tripaldelli- (Primavera Juventus). I bianconeri battono 3-2 il Sassuolo e lo “scugnizzo” del Vomero entra in tutte le azioni da gol della Juventus. Nel primo parte dalla difesa, serve Pjaca e quest’ultimo mette Nicolussi in condizioni di segnare, nel secondo effettua un cross preciso e basso per il gol di Olivieri, nel terzo recupera palla in zona difensiva e fa partire Pjaca che serve Olivieri per l’altro gol bianconero.

Alessandro Carnicelli-(Primavera Cesena). Turno di riposo per il Cesena. I romagnoli tornano in campo sabato 2 dicembre in casa contro il Venezia.

Antonio Granata (Sicula Leonzio)- A Cosenza finisce 0-0, ma Granata resta in panchina.

Diego Acunzo (Fermana)- Turno di riposo per la Fermana che non è scesa in campo nello scorso week end.

Gianluca Sbordone e Biagio Morrone (Primavera Juventus)- Il primo non è presente neanche in panchina contro il Sassuolo. Morrone siede inizialmente in panca sempre contro i neroverdi senza subentrare.

Salvatore Tazza (Reggina)– In Coppa Italia il ’98 Tazza gioca tutta la gara contro il Matera. I lucani vincono 3-2 mettendo spesso in difficoltà la difesa calabrese. In campionato Reggina-Bisceglie termina 0-0, per Tazza solo panchina.

Gabriele Corbo-Alessandro Del Gaudio (Primavera Spezia)- Lo Spezia perde negli ultimi minuti 3-2 sul campo della Virtus Entella. Non una delle migliori partite per la difesa ligure che incassa tre reti. Corbo gioca tutta la gara indossando la fascia da capitano. Il terzino 2000 Del Gaudio, invece, resta in panchina.

Gaetano Maranzino (Primavera Spal)-  I ferraresi superano 2-1 il Brescia. L’ex Inter parte titolare e contribuisce alla vittoria della Spal che, sotto 1-0, ribalta il match conquistando 3 punti d’oro. Gli estensi di mister Cottafava sono secondi con 16 punti a -4 dalla capolista Cittadella

Davide Merola (Primavera Inter)- Ancora panchina per l’ex Capua. L’Inter batte 3-0 il Torino e, complice il 2-2 dell’Atalanta sul campo del Napoli, diventa la nuova capolista.

Pasquale Messina (Primavera Parma)- Benini porta in vantaggio i ducali sul Novara, ma nella ripresa i piemontesi la ribaltano vincendo addirittura per 3-1. L’esterno d’attacco Messina resta in panchina per tutta la gara.

Marco Curto (Primavera Empoli)- Sempre più in forma, sente la fiducia di mister Zauli che ormai lo schiera sempre titolare. L’Empoli pareggia 1-1 a Venezia, per Curto arriva un cartellino giallo.

Emanuele (Primavera Foggia)- Salvatore Amabile (Igea Virtus). La Primavera del Foggia vince “alla grande” 3-1 contro il Perugia. Emanuele gioca una buona gara a centrocampo. L’Igea Virtus perde 1-0 in casa contro la Vibonese, solo panchina per Salvatore.

Simone Sorgente (Primavera Foggia)- I satanelli vincono 3-1 contro il Perugia, ma l’ex Benevento resta in panchina per tutta la durata dell’incontro.

Davide Marfella (Vis Pesaro)- L’estremo difensore dei marchigiani prende gol solo nel finale su calcio di rigore, ma per la Fermana è tutto inutile in quanto la Vis vince 4-1.

Gennaro Ruggiero (Primavera Torino)- I granata di mister Coppitelli perdono 3-0 sul campo dell’Inter, per Ruggiero solo panchina.

Gioacchino Carullo-Mimmo De Marco-(Primavera Virtus Entella)- Carullo gioca tutta la ripresa contro il Parma, mentre De Marco parte dall’inizio. Per entrambi gara abbastanza positiva.

fonte foto: facebook

Piero Vetrone

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri