Il grido di aiuto della Nuova Quarto Calcio: “Sostenete con noi la lotta alle Mafie”

 
 
   

La storia comincia nel febbraio di quattri anni fa quando Procura Antimafia fa scattare il sequestro del Quarto Calcio, squadra appartenente ai clan dei Polverino, ed era utilizzata per mettere il fiato sul collo alla locale amministrazione, ma anche per riscuotere il pizzo costringendo le imprese a sponsorizzare le maglie del club. Dopo il sequestro, il piccolo club venne rifondato con il nome di Nuova Quarto Calcio e gestito da una associazione attiva nell’anti-racket, la Sos Impresa. I primi tempi furono difficili con insulti, offese, minacce rivolte alla squadra e alla magistratura che aveva ideato questa iniziativa. Ma tutto ciò non ferma lo Sport: il 5 maggio 2013 arriva il risultato più insperato, la promozione in Eccellenza con il presidente dell’AIC, Damiano Tommasi, invitato di spicco dei festeggiamenti. Da allora, però, la strada si fa ancora più irta e cominciano i problemi economici condizionati anche dai continui atti vandalici anche al campo di gara culminati nell’aprile di quest’anno con il furto dei cavi elettrici dell’impianto di illuminazione, degli spogliatoi e degli uffici dell’impianto sportivo.

Ma il simbolo nazionale dell’antimafia, non può morire annullando in un colpo solo il riscatto civile e sportivo di una terra martoriata dalla malavita. Ecco allora che rinasce l’idea dell’azionariato popolare: “Chiediamo che l’esperienza della Nuova Quarto Calcio non debba concludersi ma, anzi, essa debba continuare con lo stesso entusiasmo e sostegno avuto nei primi anni di attività sociale ed agonistica – spiegano gli attivisti dell’associazione LiberaQuarto in questa fase storica, dopo lo scioglimento per infiltrazioni camorristiche del precedente Consiglio Comunale, sta vivendo un rinnovamento amministrativo che è oggetto di attenzioni. La squadra quindi non può, proprio adesso, essere messa da parte. Sarebbe auspicabile puntare di nuovo sul progetto di azionariato popolare”.

Massimo Avino

Il grido di aiuto della Nuova Quarto Calcio: “Sostenete con noi la lotta alle Mafie”

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Massimo Avino

About Massimo Avino

"La prossima volta voglio nascere a Napoli ed essere napoletano a tutti gli effetti" (Lucio Dalla)