Italo Cucci: “Rometta ed Inter mediocre. Il Napoli…”

 
 
   

Il giornalista Italo Cucci per Il Roma scrive di uno strapotere Juve sia in campo che fuori ed invita a guardare alle Serie D per vedere un campionato più emozionante:

“Segna Ronaldo, segna anche Higuain. Li anticipa, felice, Lorenzo Insigne. Tre immagini che mostrano protagonisti, non comparse, alla ripresa di un campionato invero moscio. In prima pagina la solita incontentabile Signora. Con lei il solito Napoli e l’emergente Milan. Tutto qui. Soddisfatti?Non è un segreto che se fosse per me al noioso e squinternato campionato di Serie A, giocato tutti i giorni a tutte l’ore, sostituirei l’unico vero Campionato d’Italia, quello della Serie D. Sbagliato pensare che sia popolato di squadre ignote, c’è anzi una forte presenza di nobili club già di A che guarda caso han cominciato vincendo. : Bari, Avellino, Modena e Cesena hanno vinto e i loro tifosi hanno gioito pensando, in fondo, ch’è meglio esser vincenti in D piuttosto che frustrati in A. Non vi sembra che una Juve esagerata, non per sua colpa ma per povertà sportiva dei rivali, stia svuotando d’interesse il campionato? Avete notato che nelle ultime ore è stato dato più spazio a un gol di Ronaldo jr, figlio di 9 anni di Cristiano, che ai non gol di Icardi, ormai relegato in secondo piano rispetto a Wanda che fa tivù, di tutto e di più? L’Inter, invocata prima sfidante della Juve, è squadra di desolante mediocrità. Ha dunque ragione Totti quando dice che per la sua Roma (e per le altre) va già bene se arriva seconda o quarta, in Zona Champions? Ma esiste o no chi può tener testa alla Sanguinaria? Rischiando, credo ancora nel Napoli che, sbornia di Marassi a parte, mi sembra determinato a fare la sua parte. Mi spiace per i sarristi in s.p.e. ma credo che l’avaro 1 a 0 inflitto alla Fiorentina abbia ulteriormente rivelato la prudente natura del Napoli di Ancelotti. Un punto per fare i conti – diceva Azeglio Vicini. Con un tocco di bello pennellato dall’Artista Insigne che il sor Carlo ha premiato con un bacio paterno. Un bacio parlante: “ Grazie Lorenzo, aiutami a far rinascere il Napoli sontuoso di Maradona”. Con calma. Fra poche ore le partite di Champions ci diranno come poterci trasformare in giganti in Europa essendo nanerottoli in campionato. Forse aiuterà la mossa psicologica intesa a cercare onorevole vittoria continentale per riscattare la mediocrità nazionale. La solita spinta dell’Impossibile. Per fortuna i nostri sogni non ce li fanno pagare.”

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Mario Scala

About Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *