L’AVVERSARIO – Santo Stefano in campo, il Napoli sfida l’Inter

   
inter
   

La Serie A non si ferma per la sosta natalizia, domani 26 dicembre verrà giocata la penultima giornata di andata del campionato 2018/2019. Il Napoli sarà impegnato nel posticipo delle ore 20:30 in casa dell’Inter. Analizzando il cammino della squadra allenata da Luciano Spalletti, ciò che sta mancando all’Inter per tenere il passo della zona altissima della classifica, si trova a -8 punti dal Napoli che è a sua volta ad 8 punti dalla Juventus, forse è la continuità di risultati. Clamorose le battute d’arresto contro Parma, Atalanta e Chievo Verona. Con gli acquisti di Nainggolan, Politano, Vrsaljko e Asamoah il parco giocatori sembra rinforzato nonostante la partenza di Kondogbia e viene candidata ad inizio campionato come l’ anti-juve”. I nerazzurri, ad oggi,  vogliono senza dubbio riscattare il pareggio contro il Chievo Verona arrivato al 91′ ed evitare che il Napoli allunghi notevolmente il passo. Il Napoli viene dalle vittorie di misura contro SPAL e Cagliari maturate per diversi aspetti nei minuti finali.

L’Inter in campo

Il modulo di base del tecnico toscano è il 4-3-3 con Icardi finalizzatore del gioco. Il gioco dei nerazzurri si sviluppa maggiormente sulla fasce, soprattutto la destra, dove Vrsaljko si alza e crea sovrapposizione con Politano. Con Nainggolan sospeso dall’attività agonistica sarà Joao Mario a sostituirlo prendendo posto come mezz’ala sinistra. Non ci sono squalificati nè indisponibili. La probabile formazione:

(4-3-3): Handanovic; Vrsaljko, Skriniar, De Vrij, Asamoah; Brozovic, Joao Mario, Vecino; Politano, Icardi, Perisic.

Carlo Ancelotti schiera la formazione che ha fatto benissimo in Champions nelle sfide contro Liverpool e PSG. L’unico ballottaggio riguarda Milik e Mertens, più probabile l’impiego del polacco che ha riposato nell’ultimo turno contro la SPAL.

Precedenti

I numeri parlano di una storia nettamente negativa per gli azzurri che vantano 46 vittorie contro 66 sconfitte, 37 sono i pareggi. Negli ultimi anni la tendenza si è invertita, difatti dal 2011 sono solo 3 le vittorie interiste in Serie A.

L’arbitro Mazzoleni è stato designato per la direzione della gara. 9 vittorie per gli azzurri su 20 incontri diretti dal fischietto bergamasco.

Mario Scala

Scarica gratuitamente l'App di ForzAzzurri.net

   
 
Mario Scala

About Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *