Pubblicato il: 29 Gennaio 2018 alle 11:06 am

Il Mattino – Napoli, il primato dà fastidio a chi voleva celebrare i 40 anni di Buffon e i successi della sua squadra

L’edizione odierna de Il Mattino scrive sulle polemiche sui presunti errori arbitrali a favore del Napoli

“Il lamentoso Donadoni, anziché interrogarsi sulla mediocre ripresa del Bologna a fronte di un brillante primo tempo al San Paolo, ha aperto una polemica sul mancato rigore concesso ai rossoblù per un presunto fallo di Koulibaly, sul cui corpo, tra braccio e coscie, si era stampato – senza sua responsabilità – il pallone colpito da Palacio. È il terzo allenatore avversario che dalle tribune televisive pone dubbi sulle vittorie del Napoli, dopo quelli del Crotone (Zenga contestò l’intervento di Mertens in area) e dell’Atalanta (Gasperini sottolioneò la dubbia posizione del belga nell’azione del gol). 

Tre successi nettissimi, tuttavia messi in discussione in quei salotti televisivi dove – questa impressione cresce con il passare delle settimane – il primato del Napoli sembra dar fastidio a chi vorrebbe celebrare non solo i 40 anni di Buffon ma anche i risultati della sua squadra, la Juve che è invece in evidente affanno e che ha vinto a Verona soltanto per le follie di due giocatori del Chievo, Bastien e Cacciatore, espulsi dall’arbitro napoletano Maresca. È certo che sul Var – sperimentale quest’anno – vanno fatti una riflessione e un intervento anche alla luce delle polemiche di Zenga (gol regolare annullato al suo Crotone nella gara col Cagliari) e Inzaghi (rete del milanista Cutrone con la mano alla sua Lazio). Il chiarimento tra arbitri e allenatori di due settimane fa non è servito. Anzi”.