MERCATO, ecco la top ten dei giocatori da non farsi sfuggire

   

Ci sono giocatori ormai irraggiungibili per le casse del calcio italiane, ci sono ingaggi che ridurrebbero i nostri club nelle condizioni di farsi giudicare per il fairplay finanziario. Su quei nomi non si può andare, su quei giocatori possono muoversi solo i grandissimi club europei. Poi ci sono giocatori che, come riferisce SportMediaset.it in Italia possono diventare dei top players ma che possono rientrare in certi parametri. E questi non devono sfuggire alle squadre più importanti di casa nostra.

Carlos BACCA (Siviglia, 25 mln)

Certo sarebbe stato meglio andarlo a scoprire quando giocava nel Bruges e costava un pugno di dollari. Oggi il Siviglia bivincitore dell’Europa League vuole parecchio per il suo gioiello, che però ha dimostrato di saper fare gol sempre e ovunque.

Eder BALANTA (River Plate, 8 mln)

Offerto a moltissime squadre italiane prima e dopo il Mondiale brasiliano, alla fine è rimasto al River dove fa indifferentemente il difensore centrale o l’esterno sinistro, anche se secondo alcuni tecnici è un po’ troppo basso per giocare in mezzo.

Roberto FIRMINO (Hoffenheim, 20 mln)

Trequartista brasiliano, ha trovato spazio e fama all’interno della Bundesliga e ha guadagnato punti anche in patria, tant’è che Carlo Dunga l’ha portato alla Coppa America. Non è mai facile trattare con i tedeschi, ma un giocatore così in Italia andrebbe benissimo.

Andrè-Pierre GIGNAC (Olympique Marsiglia, 0 euro)

Un’occasione, ma da prendere al volo perchè entro qualche giorno un attaccante del genere troverà sicuramente posto altrove. Nel campionato francese è sempre stato puntualissimo all’appuntamento con il gol, anche in Italia può dare molto.

“Chicharito” HERNANDEZ (Manchester United, 15 mln)

Non si sa per quale ragione il Manchester United non lo voglia assolutamente e sia pronto a ridarlo in prestito. Nel Real Madrid è stato riserva della BBC per una stagione ma ha fatto capire che quando gioca è ancora capace di fare gol.

Geoffrey KONDOGBIA (Monaco, 30 mln)

Qui siamo proprio ai limiti dell’accessibilità, perchè comunque questo centrocampista di massiccia presenza costa e guadagna. Ma è anche vero che gente così in giro per la serie A ce n’è poca e l’investimento è giustificato.

Matias KRANEVITTER (River Plate, 10 mln)

Bisogna avere il coraggio di investire dei soldi su un giocatore (relativamente) giovane, ma ci sono buone probabilità che i risultati siano positivi. Il talento non gli manca, in mezzo al campo si muove con sicurezza e autorità.

Arthur MASUAKU (Olympiacos, 15 mln)

Una delle rivelazioni dell’ultima stagione (ha affrontato la Juve in Champions), esterno sinistro difensivo francese di origine congolese, non ha ancora 22 anni e ha già dimostrato di essere a suo agio nel grande calcio europeo.

Ivan PERISIC (Wolfsburg, 15 mln)

Già varie volte è stato vicino a squadre italiane, poi l’affare non è mai stato fatto. Attaccante esterno croato, non è un superbomber ma un giocatore che sa creare moltissime situazioni pericolose per le difese avversarie.

Mario SUAREZ (Atletico Madrid, 12 mln)

Il prezzo non è altissimo perchè il centrocampista centrale spagnolo nell’Atletico gioca poco. La filosofia di Simeone non corrisponde al cento per cento con la sua, ma è un giocatore che sa svolgere bene sia la fase difensiva che quella offensiva.

Fonte: AreaNapoli

Roberto Ascione

Nessuna notte è tanto lunga da impedire al sole...di sorgere di nuovo !!!

View all posts by Roberto Ascione →