Napoli, Alvino: “Su Ghoulam c’era calcio di rigore, sacrosanto. Dopo Firenze volevano ucciderci, ora dove sono?”

 
 
rigore bologna
   

Napoli, parla Carlo Alvino: queste le sue dichiarazioni

Carlo Alvino ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Goal su Radio Kiss Kiss Napoli. Queste le sue parole riportate dalla redazione di AreaNapoli.it.

In questo momento le valutazioni sul Napoli devono essere fatte sulla base delle prestazioni e non del risultato. Relativamente a quelle terminate con le due sconfitte, con la Juve abbiamo visto una squadra a due facce e non mi è dispiaciuta, mentre con il Cagliari parlano i numeri della partita. Se devo dire quale prestazione non mi è proprio piaciuta, dico quella con il Genk, credo che con i belgi gli azzurri pensavano che il salto di qualità fosse stato fatto, che sarebbe stata una passeggiata ed invece non è così. Secondo me il Napoli ha perso coraggio, deve ritrovare il divertimento di giocare, non deve farsi schiacciare dal peso della vittoria a tutti i costi, deve tornare ad essere spensierato.

Ricordo le critiche feroci a Sarri perché non cambiava mai, oggi si critica Ancelotti perché cambia troppo, posso solo dire che sono due strade diverse per provare a vincere, anche se l’attuale allenatore, per esperienza diretta, forse conosce meglio il modo per farlo. Comunque solo Ancelotti può trovare le soluzioni giuste per tirare fuori il Napoli da questo momento di impaccio, bisogna stare tutti uniti al suo fianco. Ricordo la chiamata alle armi di Nicchi dopo il rigore assegnato al Napoli a Firenze, mancava solo il plotone di esecuzione per arbitro e VAR, peccato che nessuno abbia tirato fuori il rigore solare negato a Ghoulam. Con questo non voglio creare alibi, ma mi piacerebbero più equilibrio e più obiettività”

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

ULTIM’ORA Sky – Serie A, clamoroso ritorno: ha detto sì al Milan! Le ultime sul nuovo allenatore rossonero

Italia, Mancini: “Crediamo di aver messo insieme una buona squadra: a destra ne ho chiamato uno in più che è Di Lorenzo, se lo meritava. Insigne e Bernardeschi sono importanti. Su Balotelli…”

Il commento della SSC Napoli: “Pareggio poco spettacolare, ma di grande intensità caratteriale! Comandato il primo tempo…”

SSC Napoli, infortunio choc

 

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *