Napoli, la “lezione” di Berna e il turnover più soft. Così Benitez ha in mente l’undici anti-Atalanta

 
 
   

INSIGNE HIGUAIN MERTENS MICHUCambierà qualcosa, ma senza grandi stravolgimenti. Vuole provarci, Rafa Benitez, ad aggiungere altri punti pesanti alla classifica in attesa della sfida di sabato contro la Roma. Prima, però, c’è l’Atalanta con la sua voglia di rimediare alla sconfitta di Udine. La figuraccia di Berna ha convinto lo spagnolo che il Napoli-2 non è competitivo e, dunque, sarebbe deleterio insistere con un turnover ampio, com’era accaduto contro lo Young Boys. Così stasera Benitez dovrebbe riproporre la stessa formazione che ha asfaltato il Verona con l’unica eccezione di Inler al posto di Jorginho. Si tratta di ipotesi, in ogni modo, perché difficilmente Benitez è disponibile a dare qualche anticipazione prima delle partite. Il momento è delicato, battere l’Atalanta significherebbe dare continuità ai risultati e poco importa della prestazione, quella verrà o, forse, s’è già vista contro il Verona. Ma a Bergamo, dove il Napoli ha vinto solo una volta nelle ultime 10 partite, servono i tre punti. E sono talmente necessari che Benitez si è ravveduto sull’opportunità di ricorrere a un turnover spropositato.

 

Fonte: Gazzetta dello Sport

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Carmine Gallucci

About Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci