Napoli, settimana rovente di mercato

   
   

SSC NAPOLI 0058Siamo al 5 agosto ed il Napoli si trova nel bel pieno della calura estiva con un mercato che doveva essere deciso ed anticipato a luglio per via del preliminare e per far ambientare i nuovi arrivi prima del crocevia della stagione, che segnerà lo spartiacque della seconda annata di Rafa Benitez al comando del gruppo azzurro.

Erano almeno 3 gli acquisti preventivati da Rafa entro e non oltre il ritiro di Dimaro, ed invece sono arrivati solo :

Koulibaly grande scoperta di Benitez, difensore che è apparso subito integrato nel gruppo e con delle qualità fuori dalla media, essenziali al progetto difensivo. Quel che ci mancava e ci serviva, fisicità, velocità, presenza e ottimi piedi per un difensore. Un acquisto prospettico (ha soli 22 anni) e già titolare inamovibile nelll’immediato, tant’è che un difensore forse davvero non serve, con buona pace dei vari Vermaelen, Agger, Rojo e compagnia cantante e

Michu, altra trattativa tribolata e durata a lungo, cominciata addirittura a febbraio e conclusasi al secondo giorno di ritiro, per via delle condizioni fisiche dell’attaccante spagnolo, fuori 8 mesi in questa stagione, che ha condizionato anche la formula contrattuale (prestito a 2 milioni di euro circas con riscatto a 7,5) necessaria per valutarne il recupero più che le qualità ben note. Michu, tra l’altro, è apparso fuori forma in quest’inizio, facendo anche storcere il naso e alimentando dubbi sulle sue qualità, da parte sdi chi evidentemente non lo conosce ancora bene…garantisco io, oltre che Benitez, sulle sue indiscutibili qualità tecniche e tattiche.

Benitez non è affatto contento della situazione attuale e non so se sopporterà questa “via crucis” anche per gli anni a venire, per i quali il Napoli non è riuscito a blindarlo..nonostante le avances del Presidente…non ho dubbi che gli acquisti arriveranno, ma il ritardo è palese e la pazienza di Rafa non è infinita (le parole del tecnico siono state lapidarie “speriamo che arrivi un centrocampista prima del preliminare e che riesca ad ambientarsi”…signorilità e decisione..s’è rutt e’scatole), anche perchè qui deve fare anche il mercato in entrata e senza di lui giocatori come quelli che stanno arrivando e arriveranno a Napoli nei prossimi giorni, difficilmente si vedrannoin futuro senza il nostro condottiero.

Sfumato il sogno Mascherano, fallito Gonalons (che era ormai azzurro..era lui il terzo acquisto che sarebbe dovuto arrivare prima del ritiro), nemmeno Kramer è arrivato a Napoli e le sue qualità, mostrate anche al Mondiale, hanno fatto riflettere oltre il dovuto il Leverkusen, che non lo ha voluto cedere (almeno all’offerta fatta dal Napoli).

Insomma il centrocampo è il nodo cruciale, il reparto da rinforzare, dopo la cessione preventivata di Berahmi e la partenza scontata di Dzemaili (non adatti al modulo di rafa per distinti motivi, poca tecnica per il primo, ruolo di mezz’ala per il secondo, poco centrocampista).

Oltre 100 i nomi fatti da avventati giornalisti e da poco competenti addetti ai lavori.

Fellaini, unico nome non indicato dalla stampa, è in procinto di arrivare ed è molto, ma molto prossimo il suo acquisto.

Centrocampista offensivo, tant’è che i più dubitano possa fare il centrale, sarà un acquisto di spessore e potrà dare peso con la sua fisicità e molta molta qualità da aggiungere in mezzo al campo. Sembra che il Manchester Utd abbia dato il via libera e che addirittura stia già svolgendo le visite mediche, la formula probabile è il prestito con diritto di riscatto e con lo Utd pronto ad accollarsi parte (si dice la metà) dell’ingaggio, poco superiore ai 4 milioni di euro netti.

Sta di fatto che non sarà l’unico rinforzo in mediana : arriverà un centrocampista di rottura con i piedi migliori di quelli di Berhami (non ci vuole molto), che credo non sarà una ipotesi alla Fellaini, ossia un altro prestito, ma a titolo definitivo e con un ingaggio alla portata degli azzurri, ossia sui due milioni (poco più o poco meno).

Da scartare le ipotesi Leiva e Diarra (nomi circolatio con insistenza disarmante, nonostante non rappresentino ipotesi plausibili) e molto probabilmente anche quelle degli onerosi, Suarez e Javi Garcia, entrambi di Quilon (come si paventava e come indicato anche da me).

Resta in ballo la poco concreta (per ora) soluzione Song e la difficile pista Sandro, mentre il nome più ragionevole sembrerebbe quello di Ignacio Camacho, centrocampista centrale del Malaga di soli 24 anni e con costo e ingaggio accessibili : 6-8 milioni il cartellino (mai più di 10) e 1,3 circa l’ingaggio.

Insomma staremo a vedere, perchè con Benitez le sorprese non finisconno mai.

Per la porta non si perdono le speranze di un ritorno di Reina, che non potrà certo marcire in panca con il Liverpool, non avendo allo stato alcuna possibilità di andare altrove (Milan e bayern, squadre circolate come interessate a lui..sono bufale di mercato).

In avanti qualcuno arriverà, molto probabilmente un vice Callejon (si è fatto più volte il nome di M’Pokou), ma va prima sfoltita la rosa con le cessioni di Vargas e pandev e l’eventuale prestito di Zapata. Anche qui non si escludono sorprese per il nuovo arrivo.

I big resteranno a Napoli, l’unico che potrebbe finire sulla graticola è Insigne, se il suo Agente continuerà a bussare a danari in maniera scriteriata e fuori luogo, aldilà che gli si voglia concedere un aumento contrattuale al bravo lorenzo (che ha firmato rinnovo e contratto solo un anno fa a un milione circa, ora ne chiede almeno 1,6).

Il capitolo cessioni : siamo arrivati a 22, inclusi gli svincolati, i prestiti, la definizione delle comproprietà e il ritorno di Reina al Liverpool (si aspetta la Carrambata da due mesi ormai).

Gli SVINCOLATI Doblas, Revelliere, Crispino, Bariti, Calaiò, Donnarumma.

PRESTITI SECCHI (gratuiti) Sepe (Empoli) Allegra (Pontedera) Nicolao (Alessandria) Tutino (Vicenza) Celiento (Pistoiese) Lasicki (Gubbio) Uvini (Santos), Fornito (Cosenza)

PRESTITO ONEROSO El Kaddouri al Torino 1 milione (con diritto di riscatto a 4,7)

COMPROPRIETA‘ Dezi col Crotone

CESSIONI Cigarini (Atalanta 2,3 mil. per metà si aggiungono ai 2,2 per l’altra metà pagati l’anno scorso) Gamberini (300mila euro al Chievo), Armero (Udinese),

Izzo (Avellino 200mila euro, poi andato al Genoa per 300mila), Cannavaro (al Sassuolo per 1 milione)

Da cedere : Rosati (c’è un timido interessamento del Bologna, ma anche del Cesena) Vitale (Ternana in pole , ma anche Cesena Novara e Livorno) Fideleff ( potrebbe restare al Tigre), Pandev (di difficile collocazione per via dei 2,3 milioni di ingaggio, molti i pretendenti per ora niente di concreto : lui vorrebbe la Fiorentina con cui è in trattativa, ha rifiutato Dubai ed è cercato da Olympiakos e paok), Maiello (mezza B su di lui), Dumitru (ha fatto bene in ritiro e qualche club se ne sarà accorto), Novothny (non so che fine ha fatto) R. Insigne (sta valutando numerose ipotesi tra B e lega Pro), Ciano (non mancano gli estimatori in B, possibile anche un ritorno ad Avellino) ; Berahmi (Inter o altrove???) Dzemaili (seguito da Amburgo, Moenchenglabdach, ma ora Siviglia e Milan lo seguono con molta attenzione, ma anche Lazio e Fiorentina), Radosevic, Palma, Gargano (richiesto da Marino, ma ha ingaggio alto, e soprattutto dal parma, anche se lui vorrebbe restare, a condizioni che si sani il difficile rapporto con la tifoseria azzurra)..ed infine Donadel (a sorpresa è spuntato il Cesena).

Incerti : Zapata (che potrebbe partire in prestito, cercato fortemente dal Torino, ma anche dal Feyenoord), Vargas (non proprio adatto al modulo di Benitez, e deludente nelle apparizioni in cui finora è stato provato, con il Valencia che lo riprenderebbe almeno in prestito), Andujar (in caso di arrivo di Reina), Britos (cercato da Lazio e Sampdoria).

Gianluca Torre

Forzazzurri.net

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri