NBA – North West preview, chi fermerà i Thunder?

 
 
   

OKLAHOMA CITY THUNDER

Arrivi dal mercato: nessuno

Uscite dal mercato: Jeremy Lamb (G), Perry Jones (G)

Arrivi dal Draft: Cameron Payne (PG), Dakari Johnson (PF/C)


Dimenticata la disastrosa stagione appena passata, culminata con la beffa del nono posto a Ovest, Kevin Durant torna voglioso più che mai di rivincita.
I Thunder si presentano ai blocchi pressochè immutati, consci di avere per le mani una squadra da titolo, con le proprie stelle, Durant e Westbrook, nel loro prime.
Si leggono in quest’ottica i rinnovi di Kanter (70 mln in 4 anni) e Singler (25 mln in 5 anni), mentre dal draft arrivano Cameron Payne, guardia uscente da Murray State, che può garantire subito buoni minuti alle spalle di Westbrook, e Dakari Johnson, destinato invece probabilmente alla D-League

Probabile quintetto:
Westbrook, Waiters, Durant, Ibaka, Kanter.

Panchina:
Payne, Morrow, Robertson, Collison, Singler, Augustin, Adams

PORTLAND TRAIL BLAZERS

Arrivi dal mercato: Al-Farouq Aminu (PF), Ed Davis (PF), Gerald Henderson (SG), Mason Pumlee (C/PF), Noah Vonleh (PF/C), Maurice Harkless (SF)

Uscite dal mercato: AAron Afflalo (SG), LaMarcus Aldridge (PF), Robin Lopez (C) Wesley Matthews (SG), Nicolas Batum (SF), Steve Blake (PG)

Arrivi dal Draft: Pat Connaughton (PG), Daniel Diez (SG/SF)

Via tutti, o quasi, e pronti per un nuovo inizio.
Preso atto della partenza di Aldridge i Blazers prendono la drastica decisione di azzerare quanto buono di fatto fin qui e ripartire. Piuttosto che anni di mediocrità inconcludente i Blazers scelgono quindi la via del tanking, scambiando Batum (in cambio del giovanissimo Vonleh e Henderson) e lasciando andare Matthews e Lopez.
4/5 del quintetto titolare andati e progetto di rifondazione che ruota attorno a Damian Lillard, fresco di rinnovo al massimo salariale e atteso al salto di qualità.

Probabile quintetto
Lillard, Henderson, Aminu, Leonard, Plumlee

Panchina
McCollum, Kaman, Davis, Harkless, Vonleh

UTAH JAZZ

Arrivi dal mercato: Raul Neto (PG), Tibor Pleiss (C)

Persi dal mercato: Jeremy Evans (SF)

Arrivi dal Draft: Trey Lyles (PF), Oliver Hanlan (PG)

Offseason abbastanza silente da parte dei Jazz, con Lyles che si aggiunge a Gobert, Exum, Hood, Burke e Favors per formare un nucleo di giovani davvero interessanti.
L’obiettivo era quella di confermare quanto di buono fatto nella parte finale della scorsa stagione, puntando a una piazza per i Play-off, anche se dovranno fare i conti con una concorrenza spietata e con l’infortunio di Dante Exum, che starà fuori per tutta la stagione. 

Probabile quintetto
Burke, Burks, Hayward, Favors, Gobert

Panchina
Lyles, Booker, Ingles, Hood, Cotton

DENVER NUGGETS

Arrivi dal mercato: Nick Johnson (PG), Joey Dorsey (C), Kostas Papanikolaou (SF)

Persi dal mercato: Ty Lawson (PG)

Arrivi dal Draft: Emmanuel Mudiay (PG), Nikola Radicevic (PG)

Emanuel Mudiay: è lui il volto nuovo che fa sorridere i tifosi Nuggets, nonostante un’offseason tutto sommato deludente.
Dopo la cavalcata di un paio d’anni fa ai Play-off i Nuggets navigano un po’ a vista nel limbo della mediocrità, con una squadra troppo talentuosa per sperare in una scelta alta al Draft e una troppo debole per poter competere con le corazzate a Ovest.
Dalla Free-Agency non arriva nessuno un grado di cambiare pelle alla squadra e così i Nuggets si limitano a rinnovare Chandler (46 milioni in quattro anni) e a estendere il contratto del nostro Danilo fino al 2018.
Ma, come detto, Draft arriva la nota lieta che può far ben sperare, Emmanuel Mudiay, talentuosa pont-guard reduce da un’anno in Cina che i Nuggets si son letteralmente visti piovere come manna dal cielo dato che era prospettato molto più in alto.
Andrà quindi a ricoprire il posto da titolare che apparteneva a Ty Lawson, spedito senza troppi complimenti a Houston in seguito agli ennesimi problemi di alcolismo, sperando che si riveli quel giocatore che a inizio anno aveva incantato tutti gli addetti ai lavori, tanto da meritarsi una proiezione in top 3.
Playoff davvero difficili, viste le dirette concorrenti a Ovest.

Probabile quintetto
Mudiay, Nelson, Gallinari, Faried, Nurkic

Panchina
Chandler, Foye, Hickson, Barton, Arthur.

MINNESOTA TIMBERWOLVES

Arrivi dal mercato: Damian Rudez (SF), Nemanja Bjelica (PF/SF)

Persi dal mercato: Gary Neal (SG), Chase Budinger (SF)

Arrivi dal Draft: Karl-Anthony Towns (PF/C), Tyus Jones (PG)

L’anno uno del nuovo corso dei T’Wolves è alle porte e promette scintille.
Difficilmente faranno i play-off ma immaginare un futuro più roseo di questo è davvero difficile.
La prima scelta di quest’anno, Towns, si va infatti ad aggiungere a un nucleo di giovani davvero interessante, composto da Wiggins, ROY della scorsa stagione, LaVine e Rubio, chiamato al definitivo salto di qualità e ai neoarrivati Bjelica, fresco di MVP dell’Eurolega e Jones, MVP delle scorse Final Four ; tutti sotto l’ala protettrice di Kevin Garnett.
Ci vorrà pazienza, ma il progetto di Minnesota inizia finalmente a vedere la luce e difficilmente poteva farlo con dei presupposti migliori.

Probabile quintetto
Rubio, Martin, Wiggins, Garnett, Towns

Panchina
LaVine, Pekovic, Bjelica, Muhammad, Dieng, Jones

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri