Pubblicato il: 21 Agosto 2015 alle 12:03 pm

Nuove norme Figc: tetto massimo alle rose e valorizzazione dei giovani. Ecco cosa cambierà da questa stagione

serie a

Con l’inizio della stagione 2015/16 entrano in vigore le nuove norme emanate dalla Figc al fine di salvaguardare i giocatori giovani formati in Italia, che prevedono, tra l’altro, un tetto massimo alle rose (eccezion fatta per gli Under 21), con un occhio di riguardo per i giocatori italiani.

ROSE – Da quest’anno le squadre di Serie A saranno obbligate dal nuovo regolamento a registrare un numero massimo di 25 calciatori sopra i 21 anni d’età, con la possibilità di aggiungere alla lista un numero indefinito di calciatori Under 21.

VIVAI – Nella stagione 2015/2016 le società di Serie A che non disponessero del numero minimo di 4 calciatori formati nel proprio vivaio, potranno inserire nella lista dei 25 ‘over 21’ fino ad 8 ‘calciatori formati in altri vivai di club Italiani. Norma quest’ultima già presente da anni nel regolamento UEFA.

CONSEGNA LISTE – Le società di Serie A, sono tenute ad inviare alla Lega entro le ore 12:00 del giorno precedente la prima gara di campionato l’elenco dei 25 calciatori, da individuarsi tra quelli già tesserati o tra quelli per i quali, le operazioni di transfer non siano ancora ultimate.

EVENTUALI MODIFICHE – L’elenco dei 25 ‘over 21’, può essere modificato fino alle ore 24:00 del giorno successivo alla chiusura della sessione estiva di calciomercato. L’elenco può essere nuovamente variato dall’inizio del mercato di gennaio fino alle ore 24:00 del giorno successivo alla chiusura della finestra invernale.

DUE JOLLY – Le società di Serie A, in qualsiasi momento della stagione, possono procedere alle variazioni di seguito indicate dell’elenco dei 25 calciatori: a) sostituzione di un portiere con un altro portiere; b) sostituzione di un calciatore proveniente dall’estero per il quale non si sia completata positivamente la procedura di rilascio del transfer; c) sostituzione di un calciatore al quale sia stato revocato il tesseramento; d) sostituzione di un calciatore con cui sia intervenuta risoluzione consensuale di contratto; e) sostituzione, per una sola volta nella stagione, fino ad un massimo di due calciatori (diversi dal portiere) con altri due calciatori.

EXTRACOMUNITARI – Nelle nuove norme che regolano il tesseramento dei calciatori extracomunitari è stato introdotto uno dei punti del “Lodo Tavecchio”: le squadre potranno registrare giocatori extracomunitari solo se costoro vantano nel proprio curriculum calcistico almeno due presenze nella propria nazionale nell’ultimo anno oppure cinque nell’intera carriera. Il nuovo regolamento stabilisce altresì che si potranno tesserare un massimo di due calciatori extracomunitari, a patto che vadano a sostituirne altrettanti già presenti in rosa.

SANZIONI – L’utilizzo in una gara di campionato di un calciatore non inserito nell’elenco dei 25 o inserito erroneamente nell’elenco comporta, per la società responsabile, la sconfitta a tavolino. (CLICCA QUI per leggere il documento ufficiale)

Carmine Gallucci

Carmine Gallucci

Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci

View all posts by Carmine Gallucci →